Chi siamo


Chi siamo?
Siamo Chiara e Marta Calugi, due sorelle di 28 30 e 25 27 anni.


Chiara, sono una scienziata che di giorno si infila il camice bianco e trascorre le ore in un laboratorio tra cilindri e provette, mentre una volta a casa sostituisce il camice con un grembiule e si rifugia in cucina dove gli esperimenti diventano culinari. 
Sono una persona  estremamente curiosa, e questa  mia caratteristica mi segue anche in cucina dove sono alla costante ricerca di nuovi sapori, nuove ricette e nuovi ingredienti da utilizzare nei miei “esperimenti culinari”. 
Sono sempre stata una buona forchetta e per questo c’era chi, da bambina, mi portava alle cene dello Slow Food così come al ristorante cinese convinta che mi avrebbe visto mangiare con gusto sia la trippa alla fiorentina che il gelato fritto. Le parole “non mi piace” non sono mai state parte del mio vocabolario (e le mie foto da bambina ne sono una testimonianza).
Ha iniziato a cucinare per prendere per la gola chi amo e da lì in poi è stato un susseguirsi di torte cioccolatose, biscotti, marmellate… per poi passare agli esperimenti salati.
Mi piace sfogliare libri di cucina della mamma, le vacanze in tenda, i libri di Jonathan Coe, la pasta al pesto, alzarmi presto la mattina, gli autobus a due piani, il colore verde, il panino con la porchetta, la Fulvia Montecarlo e le sere d’estate.   

Marta, nella vita studio (ma non solo), voglio diventare ingegnere e la strada è un po’ in salita, ma spero di avere gambe abbastanza forti per arrivare in vetta. Sono timida, lunatica e non ho niente a che spartire con Pollyanna. Mi emoziono e commuovo con poco ma tendo a non farlo notare.
La passione per la fotografia nasce nel lontano '93, dalla prima macchina fotografica trovata nel Dash. Avevo 5 anni e quel piccolo oggetto mi faceva sentire grande.
La curiosità vera e propria è però nata durante una lezione di educazione tecnica alle scuole medie dove ci fu data in mano una macchina fotografica e ci fu insegnato a mettere a fuoco gli oggetti, quel giorno decisi che volevo scattare fotografie (i risultati furono pessimi).
Senza smettere di amare la fotografia, ho continuato a premere pulsanti per divertimento e lo faccio ancora adesso con quello stesso spirito.
Il mio rapporto con il cibo e la cucina invece non è sempre stato di puro amore: ero una di quelle bambine a cui non piace niente. Poi per fortuna sono cresciuta e sono migliorata, ho scoperto il sapore di cose che non mi piacevano solo perché non le avevo mai assaggiate, ed è così che è iniziata l’avventura.
Mi piace scrivere, leggere, il panino al prosciutto, la pioggia che batte su i tetti mentre sei sotto le coperte, le serie televisive, le falesie di Bonifacio, la pizza, il colore arancione, l’estate, la casa sulla cascata di Wright, il tè e le nuove avventure.

Abitiamo a Cerreto Guidi, un paesino in provincia di Firenze immerso nella campagna toscana.
Siamo innamorate delle colline della nostra regione e del suo cibo, per questo ci piace abbinare ricette della tradizione toscana a piatti meno tradizionali.
Stiamo sperimentando e crescendo insieme al blog, non siamo né chef, né cuoche, ci muoviamo cercando di rispettare la stagionalità dell'orto e del mare. Ci piacciono le cotture lente e le cose fatte in casa, ma abbiamo riservato un po' di spazio anche per chi ha poco tempo.



CONTATTI:




Instagram: Lacucinaspontanea

Foodgawker: La cucina spontanea


Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe