La scarpaccia di Camaiore

venerdì, settembre 21, 2012


“Juls kitchen a Viareggio una volta al mese, che ne dici ci andiamo?”. Tra il dire e il fare, si sa c’è di mezzo il mare. Nel nostro caso, ci si è messa in mezzo anche la neve. Quando finalmente avevamo trovato il sabato perfetto, ecco che una spruzzata di neve ci scombina tutti i piani. Ci riproviamo il mese successivo.
Stavolta, nessun tipo di imprevisto ci impedisce di raggiungere Viareggio con il primo treno della mattina in partenza da Empoli. Arriviamo al Lombardi store con grande anticipo, ci concediamo un caffè ed entriamo titubanti nel negozio. Tante persone sono già sedute davanti allo spazio adibito a cucina. Ci sediamo un po’ defilate e aspettiamo che il corso inizi. Giulia ci travolge con i suoi modi, la sua simpatia e la sua solarità. Solo dopo pranzo, prendiamo coraggio e le diciamo che anche noi abbiamo un blog...
Il pomeriggio trascorre velocemente cucinando, chiacchierando e assaggiando ogni piatto preparato. Ovviamente si parla di cucina ma anche di viaggi, scuola e progetti futuri. La discussione si anima particolarmente quando si inizia a parlare di piatti tipici della zona ed in particolare della “scarpaccia”.
Scopriamo così che esistono due differenti versioni di questa torta, che ha come ingrediente principale le zucchine: una salata tipica di Camaiore e una dolce che invece viene fatta solo a Viareggio. Ognuno sostiene che la propria versione è la migliore, noi incuriosite ce le facciamo raccontare entrambe riproponendoci di provarle non appena la stagione ci avesse permesso di reperire delle zucchine buone e saporite.
La giornata termina con un viaggio in treno in compagnia di Giulia con la quale parliamo per un’ora di fila dei nostri blog preferiti, di ricette e libri di fotografia. Mia sorella una volta a casa mi ha confessato che sembravo una stalker: mi ricordavo un sacco di ricette e post in maniera così dettagliata da far quasi paura. Beh io mi definirei piuttosto una lettrice affezionata!!
La ricetta della scarpaccia è rimasta un bel po’ nel cassetto, ma ecco che finalmente vi proponiamo la versione salata tipica di Camaiore. Quella dolce ancora non l’abbiamo provata, ma siamo curiose di sapere il vostro parere: quale preferite?



Scarpaccia salata

Ingredienti per 4 persone:

8 zucchine (860g di zucchine) e i loro fiori
11 cucchiai di farina
1/2 bicchiere d'acqua
¼ di cipolla
sale e pepe

In una ciotola mettete gli zucchini tagliati a rondelle i fiori di zucca tagliati a striscioline e la cipolla affettata sottile. Salate e fate riposare due ore. Aggiungete mezzo bicchiere d’acqua e la  farina per ottenere un impasto abbastanza morbido, salate e pepate abbondantemente.
Ungete una teglia da forno, versateci il composto ed infornate a 180° per circa un’ora o comunque fino alla formazione di una bella crosta superficiale.

You Might Also Like

11 commenti

  1. Viareggio, Lombardi, Camaiore ....ma siete a casa mia! Io abito a Camaiore perciò la scarpaccia la conosco bene. Il consiglio di Antò, mio vicino di casa: cipolla bianca anzitutto e lasciare il tutto a riposare con un pochino di sale. Lui non aggiunge acqua perchè quella che si forma dopo il riposo è sufficiente. Che bello ma se tornate da Lombardi vengo anch'io!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Al lombardi store torneremo di sicuro, non appena ricominciano i sabati con le dimostrazioni (e non appena torno da Londra). Dai sarebbe bello andare insieme, così ci possiamo conoscere di persona!!
      buon we!
      Chiara

      Elimina
  2. Questa la faccio sicuro... deve essere una vera prelibatezza, poi adoro le zucchine! :D Bravissima, non la conoscevo e mi ha incuriosito molto, da provare! Un bacio e buon week end :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' davvero buona.Ora non ci resta che provare anche la versione dolce...
      buon week end anche a te!Bacio

      Elimina
  3. E' irresisistibile, assolutamente da provare. Qui pero' i fiori non li trovo, mi chiedo se senza verra' altrettanto gustosa....
    Ciao e buon WE!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso proprio di si!!Prova e facci sapere!
      Buon we anche a te!

      Elimina
  4. Anche io amo il blog di Giulia, vi capisco :D Questa ricetta non la conoscevo proprio, ha pochissimi ingredienti, è fantastica!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. come si fa a non innamorarsi del suo blog?!Impossibile!
      Come in tante altre ricette toscane, anche in questo caso con pochi ingredienti si riesce a tirar fuori un qualcosa di semplice e gustoso!

      Elimina
  5. che bella ricetta, la voglio fare!Sono ambasciatrice della mia amica Edvige del blog "Memento solonico", ti ha attribuito un piccolo premio ma non riesce a postare qui da te a causa del codice captcha che hai messo, in effetti è fastidiosissimo, passa da lei, ne sarà felice...Buon weekend...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco il link :

      http://mementosolonico.blogspot.it/2012/09/ancora-un-premio-semplicity-sono.html

      Elimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe