Crostata di fichi

martedì, settembre 18, 2018


Immagine contenente fetta di crosta ricotta e fichi

Dopo anni di avvicinamento alla cucina penso sia il momento di condividere con voi quello che durante questo percorso ho imparato. Non che non lo abbia già fatto, ma i nostri consigli sono sempre sparsi qua e là, nascosti tra le righe di un post, in una caption di istagram e poi ripeterli non è mai abbastanza.
In cucina si ha bisogno di ordine – i primi tempi la mia cucina, alla fine di una preparazione, sembrava sempre un campo di battaglia. Pile di stoviglie nel lavandino, taglieri utilizzati e poi abbandonati sul piano di lavoro, ingredienti utilizzati e non riposti. Il caos crea confusione mentale e aumenta la possibilità di distrarsi, piano piano abbiamo imparato a riporre ingredienti e utensili una volta utilizzati, a riempire la lavastoviglie poco per volta nel corso di una preparazione e a lavare velocemente ciò che ci potrebbe servire di nuovo.
Riciclate! – quanti scarti produciamo per preparare un piatto. Man a mano che ho preso dimestichezza con pentole e fornelli ho iniziato anche ad interrogarmi su quante cose gettavo nel bidone dell’umido. Le parti verdi degli ortaggi, il pane ormai secco possono trovare una nuova dignità in ricette che li vedono protagonisti. Prendiamo il pane: può diventare pangrattato, polpetta, ma anche una buonissima torta.   
La cucina è un gioco e una ricetta non è legge – a meno che non si tratti di una ricetta di alta pasticceria, non vi fossilizzate troppo su ingredienti e quantità. Non vi piacciono le spezie proposte? Cercate una nuova combinazione che più si adatti ai vostri gusti. Non avete tutti gli ingredienti necessari per preparare un determinato piatto? Aprite la dispensa e osservate quello che vi offre.

La crostata di fichi che vi proponiamo oggi, rappresenta un esempio del terzo punto citato. Per la frolla abbiamo utilizzato la nostra ricetta classica ma questa potrebbe essere sostituita con una frolla alle mandorle o una frolla al cacao. Il ripieno di ricotta e yogurt greco può essere modificato a seconda dei gusti, così come le spezie utilizzate. Noi ad esempio l’abbiamo già rifatta un’altra volta, aumentando la quantità di fichi e sostituendo l’anice stellato con la cannella. Una ricetta, tante ricette perché la cucina è un gioco e una ricetta non è legge.
Chiara
Immagine contenente più foto di crostata con i fichi

Crostata di fichi

Ingredienti per teglia da 24 cm:
250 g di farina
125 g di burro
105 g di zucchero
1 uovo

200g di fichi freschi
175g di ricotta
125g di yogurt greco
1 uovo
1 cucchiaio di zucchero
1 cucchiaio di vin santo
Un pizzico di anice stellato in polvere

In una ciotola contenente la farina aggiungete il burro a pezzetti. Lavorate velocemente con le punta delle dita per incorporare il burro alla farina. Una volta ottenuto un composto bricioloso, aggiungete lo zucchero e l’uovo. Continuate a lavorare velocemente, fino ad ottenere un composto compatto e omogeneo. Stendete la frolla con il mattarello e rivestite il fondo della tortiera rivestita di carta forno. Riponete la tortiera in frigo per una mezz’oretta.
Nel frattempo preparate la farcia. In una ciotola mescolate la ricotta con lo yogurt greco, unite lo zucchero, il vin santo e l’uovo. Aggiungete infine l’anice stellato, mescolate bene il tutto. Lavate i fichi, tagliateli a rondelle abbastanza spesse e rimuovete la buccia esterna.
Una volta tolta la frolla dal frigo, bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta e stendete la farcia all’interno. Al di sopra di questa posizionate le rondelle di fichi che affonderanno leggermente nella crema. Cuocete in forno preriscaldato a 180 °C per 40 minuti circa.

You Might Also Like

1 commenti

  1. Mi piace.
    ps. capita anche a voi di andare al supermercato con la s lunga? :-P Abbiamo lo stesso set di Emile!

    RispondiElimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe