Come ti riciclo il panettone

venerdì, dicembre 30, 2011


Questo periodo dell’anno è tutto un susseguirsi di cene e pranzi con amici e parenti, al termine dei quali non manca mai il dolce. In particolar modo quelli classici della tradizione natalizia come il panettone e il pandoro. Ma se vi avanza un po’ di panettone, cosa fare, come riciclarlo?Noi abbiamo pensato di dare al panettone una nuova veste e creare queste simpatiche palline, da presentare alla fine di una cena o portare in regalo ai padroni di casa. I questi giorni abbiamo mangiato molto (forse troppo ;P), ma una di queste non farà di certo male… sempre che riusciate a non mangiarle tutte!!
La ricetta è semplicissima e le dosi sono un po’ ad occhio:
Fate delle palline di panettone e bagnatele leggermente con succo di arancia e rum. Nel frattempo sciogliete a bagnomaria del cioccolato fondente. Aiutandovi con un cucchiaio, ricoprite la superficie delle palline con il cioccolato fuso. Per far solidificare la copertura, evitando che la vostra cucina si tinga di marrone, con il cioccolato appiccicato ovunque, infilzate le palline con degli stecchini per gli spiedini inserirteli in un bicchiere, e disponeteli in modo che le palline non si tocchino tra loro.
Aspettate che la cioccolata si sia solidificata e servite.



P.s Visto che ci stiamo avvicinando, perché non farle portare dalla befana?

Con questa ricetta abbiamo deciso di partecipare al contest di Fashion Flavors:



You Might Also Like

3 commenti

  1. Bellissime!!! Oh però così non vale, io le voglio in anteprima queste cose!!!

    RispondiElimina
  2. Grazie per questa bella ricetta la aggiungo subito e in bocca al lupo!

    RispondiElimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe