La pasta "renna"

giovedì, dicembre 27, 2012



Natale è passato in casa della cucina spontanea tra regali e tavole imbandite.
Con tutto quello che abbiamo mangiato anche solo scrivere di cibo mi sembra mi faccia ingrassare, ma in fondo è giusto così: tenere d’occhio la bilancia in questi giorni è un reato.
Vigilia, Natale e S. Stefano sono passati ma sono certa che anche voi avrete ancora in programma cene e pranzi con amici e parenti, ed ecco una nostra ricetta perfetta per queste occasioni.
Questo piatto è un’idea furba, ogni tanto servono anche quelle, non è pretenzioso non è complicato ma è d’effetto.
L’effetto sta tutto nello scegliere il tipo di pasta, in mondo da rendere il tutto un po’ più festoso. La Capa qualche settimana fa è tornata a casa con questa pasta a forma di renna comprata nello shop Ikea, con il suo solito entusiasmo che ha di fronte a qualcosa di nuovo da sperimentare.
Io l’ho adorata (era davvero carina a vedersi), anche se l’ho accolta con un po’ di scetticismo che ho tentato di non far trapelare: la mia testa diceva “La pasta dell’Ikea no, la pasta dell’Ikea no, cuocendola quegli adorati animaletti diventeranno tanti piccoli pezzi sparsi di un non ben preciso disegno!”.
Mi sbagliavo, come spesso mi capita, la pasta ha retto bene la cottura e la simpatica renna è rimasta integra.



Pasta ai carciofi e zafferano
Ingredienti per 4/5 persone

5 carciofi piccoli
200g di robiola
300 gr di pasta
1 spicchio d’aglio
Zafferano
Olio e sale

Lavate i carciofi e tagliateli prima a spicchi e poi a listarelle abbastanza sottili. Cuocete in padella con un po’ d’olio e uno spicchio d’aglio. Aggiustate di sale e cuocete per una ventina di minuti. Una volta cotti, tritateli grossolanamente con una mezzaluna.
Nel mentre lavorate in una ciotola il robiolino e aggiungete ad esso lo zafferano sciolto in un po’ di latte. Cuocete la pasta in abbondante acqua salata e mettete da parte 1-2 cucchiai dell’acqua di cottura. Scolatela e versate la pasta nella ciotola contenente il formaggio, aggiungete l’acqua di cottura e amalgamate il tutto. Aggiungete i carciofi tritati e servite.

Artichokes and saffron pasta
5 artichokes
200 gr of robiola cheese
300 gr of pasta
1 clove of garlic
Saffron
Olive oil and salt

Clean the artichokes by removing the tough and sharp outer leale and stalk. Cut them in a half and then into small pieces. Cook the artichokes in a large pan over medium heat with a tablespoon of olive oil and a clove of garlic. Salt and cook for about 20 minutes.
Once cooked chop them roughly with a mincing knife.
Mix the robiola cheese in a serving bowl and add the saffron melted in a small amount of milk.
Cook the pasta in salted water until al dente, drain it and save a ladle of the cooking water. Transfer the pasta to the serving bowl, add the cooking water to help to melt the cheese and toss gently to combine the pasta with the robiola cheese thoroughly. Stir in the artichokes and serve immediately.




You Might Also Like

8 commenti

  1. bellissima questa pasta devo andare ad acquistarla sicuramente

    RispondiElimina
  2. Molto carina questa pasta, sapessi di quale forma me l'hanno regalata a me da Pienza.....però l'ho mangiata ed era buona. Questa versione mi piace un sacco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si mi sa che ho capito ;)
      Io appena ho visto questa nello shop, non sono riuscita a resistere!

      Elimina
  3. ahahahahahah! Immagino la scena raggelante ;)
    felice anno nuovo :*
    Cla

    RispondiElimina
  4. troppo carina questa pasta!! Buon Anno, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  5. non ho mai visto questo formato di pasto, che carino ! Buon Anno, che sia generoso solo di cose belle !

    RispondiElimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe