La signorina pasta in bianco

martedì, dicembre 04, 2012



Da piccola non mangiavo quasi niente, ma questa storia la saprete già.
Ero (e certe volte lo sono ancora) la “signorina pasta in bianco”, si perché oltre a non avvicinarmi a nessun tipo di verdura, fatta eccezione per i pomodori e le patate, mangiavo la pasta rigorosamente all’olio.
All’età di 4 anni, già patteggiavo con le maestre per non mangiare il primo assicurandogli che avrei finito tutto il secondo, ed invidiavo un mio compagno a cui veniva sempre servita la pasta in bianco perché al sugo non gli piaceva.
Poi sono migliorata, anche se ho tanto da scoprire e da recuperare.
Alla verdura mi sono avvicinata nel più semplice dei modi, unendola a cose che mi piacciono, per poi arrivare a mangiarla da sola. Ad esempio gli spinaci ho iniziato a mangiarli esclusivamente sotto forma di sformato. Mi rendo conto che così si perde un po’ il loro sapore, ma abituandomi, poco a poco ho iniziato ad apprezzarli anche semplicemente saltati in padella.
E’ un segreto vecchio quanto il mondo, ma io l’ho messo in pratica solo da grande e non perché mia mamma non abbia provato a farmi mangiare di tutto in tutti i modi possibili, ma perché sul cibo ero e forse lo sono ancora, veramente cocciuta.
Adesso amo il radicchio rosso, cotto, abbiate pietà di me ma crudo in insalata proprio non mi piace e questa ricetta è un bel esempio del mio approccio alle verdure di cui vi parlavo prima.
Non fraintendetemi qui i sapori non sono nascosti, sono solo ben uniti, il dolciastro della nocciola ingentilisce l’amaro del radicchio e contemporaneamente in questo strambo matrimonio i due sapori si rafforzano.
Il caprino, oltre ad amalgamare il tutto, dona al risotto una punta di acidità e freschezza. Provatelo e fatemi sapere come vi è sembrato, se poi volete davvero essere audaci, servitelo a qualcuno che non fa il tifo per il radicchio rosso, magari cambierà idea.




Risotto radicchio rosso, nocciole e caprino

Ingredienti per 3-4 persone:
350 gr di radicchio trevisano
240 gr riso arborio
1 l di brodo vegetale
40 gr di nocciole
80 gr di caprino fresco
Mezza cipolla (piccola)
Sale
Olio

Lavate e mondate il radicchio.
Tritate la cipolla e lasciatela appassire in una casseruola con l’olio.
Aggiungete il radicchio tagliato a strisce piccole e lasciatelo appassire aggiungendo un pochino di brodo (ne basta mezzo bicchiere).
Aggiungete il riso coprendolo con il brodo e lasciate cuocere a fuoco lento.
Mescolate di tanto in tanto aggiungendo il brodo, in modo che il riso non risulti mai asciutto, facendo attenzione che non si attacchi sul fondo.Aggiustate di sale.
Tritate le nocciole grossolanamente ed unitele al riso a fine cottura.
Una volta cotto, toglietelo dal fuoco e mantecate con il caprino.
Servite ben caldo.

You Might Also Like

10 commenti

  1. La bambina che ogni mamma sogna!!!! ma x la legge del contrappasso ti toccherà un marmocchio che per farlo mangiare la verdure dovrai fare i salti mortali -:))) Meno male che ti sei ripresa va! Anch'io amo il radicchio rosso e mi piace più cotto che crudo. Questo risotto mi attira perchè cucino poco il riso, pur avendone voglia e ho giusto delle nocciole che mi hanno regalato. Ciao a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tremo all'idea di avere una piccola me tra le mani, in tal caso mi servirà mooolta mooolta pazienza!! Se hai già delle nocciole in casa, procurati il resto e fammi sapere il risultato, sono curiosa!

      Elimina
  2. Il bello della vita è che si cambia radicalmente, io detestavo l'aglio e il peperoncino e adesso li uso alla grande.

    Un ottimo risotto, non amo particolarmente il radicchio, ma tanto questo genere di abbinamenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho ancora un sacco di abitudini alimentari da modificare, anche se sono decisamente migliorata devo ampliare ancora un bel po' il mio regime alimentare.
      Se non ami particolarmente il radicchio sei la "cavia" perfetta per questo piatto!!

      Elimina
  3. Io ce l'ho una persona che non fa il tifo per il radicchio rosso! :-)
    Lo provo di sicuro questo ottimo risotto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provalo e fammi sapere, fallo provare anche alla persona che non tifa radicchio rosso magari cambia idea ;)

      Elimina
  4. proprio come te ;) da piccola non mi piaceva proprio mangiare e invece adesso... sono molto cambiata! buono il tuo risotto ;)

    RispondiElimina
  5. Riso in tutte le forme lo adoro anche in bianco scondito. Buona giornata

    RispondiElimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe