Ceci e spinaci Ottolenghi style

martedì, febbraio 12, 2013


Capita che senti continuamente parlare di un ristorante e del suo cuoco, senza contare che i tuoi blogger preferiti ne tessono le lodi e sfornano piatti che arrivano direttamente dalle pagine dei suoi libri. Quando finalmente ti trovi davanti alla vetrina delle sue "deli" un po’ hai paura che tutte le aspettative riposte svaniscano miseramente. Beh, questo con Yotam Ottolenghi e con i suoi ristoranti non è successo. Una volta all’interno, quello che colpisce a colpo d’occhio è il trionfo di colori dei vassoi in bella vista, che risaltano sul bianco e l’essenzialità dell’arredamento. Il duo Ottolenghi/Tamimi incanta con i giochi di sapori, con le spezie sapientemente dosate e le verdure che la fanno da padrone. La loro storia mi ha poi affascinata: un ebreo con origini italo-tedesche laureato in filosofia e un musulmano che si uniscono in un sodalizio che li porta a creare una cucina in cui si ritrovano la loro storia e le loro origini. Una volta uscita dal loro ristorante, presa dall’entusiasmo ho deciso che avrei dovuto aggiungere alla mia libreria i loro libri, per cercare di ricreare anche alla mia mensa questi piatti. Mi sono così ritrovata a sfogliare più e più volte le pagine delle loro fatiche, ben sapendo che non sarei riuscita a infilarli in valigia e che avrei dovuto attendere il ritorno in patria per accaparrarmeli. Questa ricetta è frutto proprio di questo acquisto. La ricetta originale prevedeva anche la presenza delle patate dolci che però non sono facilmente reperibili dalle mie parti; il risultato è comunque ottimo e risulta ugualmente un piatto ricco di sapori e completo. 

Spinaci e ceci Ottolenghi style

Ingredienti per 4-5 persone

240g di spinaci
460g di ceci precotti
¼ di un cipolla grande
3 cucchiai di passata di pomodoro
3 pomodori piccoli
1 tsp abbondante di semi di coriandolo
1 tsp abbondante di semi di cumino
Peperoncino
Sale pepe

Fate soffriggere la cipolla in una padella capiente con l’olio, dopodiché aggiungete i semi di coriandolo e quelli di cumino. Aggiungete i pomodori tagliati a pezzetti e fate cuocere a fuoco lento per una decina di minuti, fino a quando non saranno appassiti, dopodiché aggiungete anche la passata di pomodoro. Aggiustate di sale, pepate e aggiungete un po’ di peperoncino.
Nel frattempo cuocete gli spinaci in poca acqua salata. A fine cottura strizzateli bene, tagliateli grossolanamente (se necessario) e metteteli nella padella dove avete preparato il sughetto di pomodori. Infine, aggiungete i ceci, amalgamate il tutto e cuocete per altri 5-10 minuti. Aggiustate di sale.

(english version)
Chickpeas and spinach Ottolenghi style

Ingredients for 4-5 

240g of spinach
460g of precooked chickpeas
¼ of a big onion (or a small one)
3 tablespoon of tomato purée
3 small tomatoes
2 tsp of coriander seeds
2 tsp of cumin seeds
Chilli
Olive oil
Salt and pepper

Heat the olive oil in a large pan and add the onion the cumin seeds and the coriander seeds. Sweat the onion, then add the tomatoes and continue cooking for about 10 minutes over a medium heat. Add the tomato purée and season with salt, pepper and chilli. Meanwhile cook the spinach in a little amount of salted water, then drain them and remove all the remaining water. Chop the spinach roughly (if necessary) and stir them into the tomato sauce, then added the pre cooked chickpeas. Mix together and cook for another 5 minutes. Taste again and adjust the seasoning.   


You Might Also Like

7 commenti

  1. Ehm... mi sento un filo in imbarazzo... prima di leggere il tuo post non avevo mai sentito parlare di Ottolenghi... ma le parole che hai speso su questo sodalizio arabo-israeliano (sarebbe bello se nella vita le cose si risolvessero facilmente come a tavola) e la bellezza della ricetta e della foto mi hanno incuriosita, mi documenterò il prima possibile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora sono contenta che tu ne sia venuta a conoscenza proprio grazie a questo post!Se poi ti capita di andare a Londra non ti far sfuggire uno dei loro ristoranti..

      Elimina
  2. Ultimamente vado pazza per zuppe e minestre, mi leggete nel pensiero sorelle. Con la neve che è venuta poi, ci sta proprio bene. Un bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanto è nevicato da te??Da noi oggi non faceva neanche tanto freddo, lo dico sottovoce ma sembrava quasi un accenno di primavera...

      Elimina
  3. Anche tu ceci!! Buoni, in tutte le maniere, ti aspetto a Livorno per il 5 e 5...

    RispondiElimina
  4. Mamma mia che meraviglia questo piatto! da provare!! anche io l'altro giorno ho preparato i ceci, li adoro!!
    Buona giornata, Fabiola

    RispondiElimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe