Parmigiana bianca di zucchine

giovedì, giugno 25, 2015


Continua la saga “le zucchine dell’orto”. Da quando il duro lavoro del babbo ha iniziato a dare i primi frutti, ogni volta che capito a cena dai miei genitori metto in atto un vero e proprio esproprio, tornando a casa con un sacchetto pieno di verdura e erbe aromatiche. In particolare il babbo nutre una particolare antipatia per le piante di prezzemolo e basilico e così ogni volta io ne approfitto portando a casa dei bei bouquet profumati. Stavolta il mio bouquet era costituito da zucchine, i loro fiori e delle grandi foglie di basilico verdi e profumate. I fiori sono stati fritti immediatamente, mentre il basilico e le zucchine sono stati utilizzati per preparare una parmigiana in bianco. Esistono varie versioni di questa simil parmigiana fatta con le zucchine; noi abbiamo deciso di grigliarle prima di ripassarle in forno, ma le zucchine possono essere anche fritte (proprio come viene fatto per le melanzane) oppure i vari strati possono essere assemblati utilizzando le zucchine crude, in quest’ultimo caso si allungheranno però i tempi di cottura in forno. Anche il formaggio utilizzato può variare e per renderla ancora più ricca si potrebbe pensare di aggiungere del prosciutto cotto a pezzetti. Una cosa che vi consiglio di non tralasciare è il basilico, sta molto bene con le zucchine e dona un gran profumo a tutto il piatto.



Parmigiana bianca di zucchine

Ingredienti per 4 persone:

350g di zucchine
140g di scamorza affumicata
una spolverata di parmigiano
qualche foglia di basilico
1 uovo
olio extravergine d’oliva
Sale e pepe

Tagliate le zucchine a fettine sottili e grigliatele su una griglia ben calda. Tagliate la scamorza a fette. In una pirofila leggermente unta con dell’olio, disponete le zucchine grigliate in modo da fare uno primo strato. Salate leggermente le zucchine. Al di sopra posizionate delle fette di scamorza e completate con del basilico tritato grossolanamente. Continuate in questo modo fino a quando non avrete terminato le zucchine. Completate l’ultimo strato oltre che con la scamorza anche con una grattugiata di parmigiano. Sbattete l’uovo e distribuitelo sulla superficie della parmigiana, in modo che penetri anche negli strati sottostanti. Cuocete in forno preriscaldato a 180 °C per una quindicina di minuti, o fino a quando non noterete una bella doratura della superficie.


Se siete curiosi di scoprire le ricette che non approdano su queste pagine, ciò che accade dietro le quinte e moto altro seguiteci qui:

You Might Also Like

4 commenti

  1. Anche io quando vado a trovare i miei nella case in campagna/mare trovo pronta una cassetta con tutti i prodotti freschi dell'orto da portare a casa... che bellezza! L'altro giorno ho ricevuto zucchine sia da mia madre che dalla mia amica ed ora devo smaltirle. Ieri ho fatto la torta salata con zucchine e carote che si vede ovunque sul web, stasera (o domani perchè non ho la scamorza) provo la parmigiana in bianco. Una domanda, la scamorza normale, non affumicata?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui le zucchine stanno diventando il piatto principe, presente a pranzo e cena. Mio fratello l'altro giorno sedendosi a tavola ha esordito "oggi, zucchine come?". La scamorza che abbiamo ustao era affumicata, meno male che sei attenta, ho corretto subito la dimenticanza.

      Elimina
    2. ahahah affermazione dovuta quella di tuo fratello!!
      Per la scamorza immaginavo, così a naso affumicata ci deve stare proprio bene!!!

      Elimina
  2. Ad avercelo l'orto :) il basilico io lo adoro e lo infilo in ogni piatto :) la parmigiana di zucchine non la faccio spesso, ma mi piace tantissimo. Spesso parto dalla zucchina cruda, ma voglio provarle anche la vostra versione :)

    RispondiElimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe