Gnocchi di patate con crema di cipolle e acciughe

martedì, settembre 20, 2016


Questa è la storia di una rivincita. Dopo due mesi di pausa estiva, l’MTChallenge è tornato con un nuovo sito, una nuova sfida e una nuova ricetta. Annarita ci ha regalato la ricetta degli gnocchi di patate, presentandoceli in tre differenti versioni. Gli gnocchi di patate, tradizionali con solo farina 00, gli gnocchi ripieni e gli gnocchi con farine diverse. Ora, dovete sapere che le due sorelle Calugi non hanno mai avuto un buon rapporto con gli gnocchi e così hanno sempre ripiegato su tutte quelle varianti che non prevedessero l’utilizzo delle patate. L’unica volta che si sono cimentate nella loro preparazione, gli esiti sono stati a dir poco catastrofici. Un impasto appiccicoso e molliccio continuava ad assorbire farina, senza mai raggiungere la consistenza tale per potergli dare una forma. Alla fine, per non gettarlo via, l’impasto fu steso su di una placca e infornato, nella speranza di ottenere una simil schiacciatina. Nemmeno quella, dopo il passaggio in forno, risultò commestibile. Dopo questo fallimento, non avevamo più tentato di riprodurli, in attesa di una ricetta fidata dalla quale attingere. Alla fine questa è arrivata grazie ad Annarita, il terzo giudice di questo mese. Dopo questa lunga premessa, capirete bene, il motivo per cui non ci siamo avventurate in sperimentazioni, ma ci siamo attenute alla ricetta classica; i ripieni e le sostituzioni di farina arriveranno sicuramente più avanti.   
Se la scelta dell’impasto è stata pressoché obbligata, tutta altra questione è stata la definizione del condimento. Non volevamo tradire troppo il piatto, essendo di per se semplice, ma neanche rassegnarci al classico sugo di pomodoro. Volevamo un sugo che avvolgesse lo gnocco e che desse carattere. Dopo giorni di tabula rasa, abbinamenti arditi e idee contrastanti, abbiamo trovato la soluzione tra i sapori che meglio conosciamo: le cipolle e le acciughe.
Abbiamo scelto delle cipolle bianche dal sapore dolciastro che contrastassero con la salinità dell’acciuga e servito il tutto con una bella spolverata di pecorino toscano.   

   

Gnocchi di patate con crema di cipolle e acciughe

Ingredienti per 4 persone:

600 g di patate a pasta bianca del Mugello
150g di farina OO
600g di cipolle dorate
4 acciughe sott’olio
60g di burro
1 bicchiere di birra chiara
pepe bianco
sale
pecorino toscano

Lavate le patate e mettetele intere e con la buccia a cuocere in acqua fredda per 40 minuti circa (dipende dalla loro pezzatura). Nel frattempo, tagliate finemente le cipolle. In una casseruola fate sciogliere il burro dopodiché aggiungete le cipolle. In seguito sfumate con la birra e salate. Fate cuocere le cipolle a fuoco lento fino a che non avranno una consistenza morbida. Durante la cottura se necessario aggiungete del brodo vegetale. Salate e pepate. Alla fine frullate, mantenendo però una consistenza abbastanza rustica. 
Una volta cotte scolate le patate e privatele della buccia. 
Passatele al passaverdure (o con lo schiacciapatate) direttamente su di un piano da lavoro. Allargate le patate schiacciate in modo da far uscire tutto il vapore residuo. In seguito, aggiungete il sale e la farina poco per volta e iniziate ad impastare. Impastate il meno possibile. Formate una pagnotta e tagliatene dei pezzi dai quali ricavare dei filoncini che allungherete con le mani, facendoli roteare sulla spianatoia fino allo spessore di circa 1.5 cm, poi tagliateli in gnocchi di circa 2 cm. Passate ogni gnocco sui rebbi di una forchetta ed esercitando una certa pressione fateli scorrere dal basso verso l’alto.
In una padella con un filo d’olio, fate sciogliere le acciughe. Cuocete gli gnocchi in acqua bollente pochi alla volta e appena vengono a galla toglieteli e trasferiteli nella pentola contenente le acciughe. Mescolate il tutto ed in seguito aggiungete anche la crema di cipolle. Servite con una spolverata di pecorino toscano.

Note:
- Per quanto riguarda la farina Annarita consiglia di utilizzare 25%- 30% di farina rispetto alle patate. Anche se vi dovesse servire un po’ più farina rispetto a quella da noi usata il suggerimento è quello di rimanere entro quelle dosi.
- Per capire come si rigano gli gnocchi con la forchetta, nel post di Annarita trovate anche un video in merito.



Con questa ricetta partecipiamo alla sfida n.59 dell'Mtchallenge, proposta da Annarita de "Il bosco di alici"




Se siete curiosi di scoprire le ricette che non approdano su queste pagine, ciò che accade dietro le quinte e molto altro seguiteci 
QUI!

Se non volete perdere gli aggiornamenti del blog iscrivetevi 
QUI!

You Might Also Like

12 commenti

  1. Con le tre parole magiche, mi avete conquistata: gnocchi, cipolla e acciughe. Adoro, semplicemente.

    RispondiElimina
  2. Come sono contenta che ci siate riuscite e bene anche, dalle foto si vede che sono perfetti. Il condimento è di quelli per i quali ne prenderei 2 porzioni sicuro, perchè l'acciuga che da sola non mi piace tanto qui dà giusto un tocco di sapore a contrasto con la dolcezza delle cipolle. Esalta il sapore ma non lo copre. Brave brave brave.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non hai idea che timore...per questo non ce la siamo sentita di osare troppo e abbiamo preferito rimanere sul semplice. Sono venuti talmente bene che siamo rimaste di stucco!!Grazie grazie grazie!proveremo anche quelli ripieni, ormai che ci ferma più!

      Elimina
  3. Ottimo condimento per gli gnocchi e non solo!

    RispondiElimina
  4. Direi che la ricetta di Annarita è proprio infallibile! o che belle righine che siete riuscite a fare? Io, per il momento, non mi sono azzardata e ho ripiegato su quelli ripieni ... ahahhah
    Bravissime, voi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adesso non la lasciamo più!anzi dobbiamo ancora provare andando a variare la farina e quelli ripieni. Dobbiamo recuperare il tempo perso :))

      Elimina
  5. Lo gnocco-schiacciata!! :-D
    Ognuno ha le proprie bestie nere, in cucina e fuori, e uno dei meriti dell'MTC è anche di aiutarci a superare certe paure.
    A me sembra che l'impasto dei vostri gnocchi sia davvero perfetto. E il condimento mi piace molto, pochi ingredienti, semplici ma saporiti. Bravissime sorelline Calugi! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno sotto forma di schiacciata era buono quell'impasto :(
      vai a sapere cosa avevamo combinato!
      Per fortuna esiste l'mtc, ci ha fatto passare ogni paura!

      Elimina
  6. Gli gnocchi sono superbi. Meno male che erano la vostra bestia nera :)
    Sul condimento, invece, avrei osato di piu'.
    Avrei fatto caramellizzare le cipolle, senza nessuna aggiunta: nemmeno del frullatore, alla fine, perche' diventano crema, in modo naturale. Al limite avrei aggiunto la punta di un cucchiaino di zucchero di canna, per accentuare il gusto dolce, che poi va a contrastare bene con l'acciuga. Raddoppiando le dosi, perche' in questo processo perdono quasi tutta l'acqua e ne restano poche.
    Con la birra, invece che l'acciuga, ci avrei visto meglio della senape.
    E comunque, son del parere che prima dovrei assaggiare :)
    Specie quando vedo ricette comunque appetitose e ben riuscite come questa :)
    Bravissime!

    RispondiElimina
  7. Buoniii!!! Mi piacciono molto. Brave!!!
    Un abbraccio
    Vera

    RispondiElimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe