Salumareci

giovedì, luglio 25, 2019



Ode al pomodoro. Questa è la sua stagione e noi, parafrasando anche Neruda, lo stiamo celebrando. Dopo una partenza timida i primi fanno adesso bella mostra di sé nell'orto del babbo: piccolini ciliegini, fiorentini da strusciare sul pomodoro e gli amati canestrini per le insalate. Pomodori che stanno salvando pranzi e cene in questo periodo di cucina ai minimi storici. La cucina dell'estate è di per sé senza tanti fronzoli, pochi ingredienti da combinare insieme e se possibile senza dover accendere i fornelli.

Abbiamo scoperto il salamureci in occasione di un pranzo tra blogger di qualche anno fa. Tra i sapori del sud, attorno ai quali ruotava il pranzo a casa di Ambra, il profumo del basilico e della menta di questo piatto hanno subito attirato la nostra attenzione. La facilità di esecuzione ha poi confermato che questo piatto sarebbe entrato nel nostro bagaglio culinario. Profumato e fresco è perfetto per una cena estiva.

Gli ingredienti sono pochi: pomodori, pane raffermo, mandorle e menta. Ricorda una cucina povera, dove del pane vecchio si fa virtù. In questo richiama la cucina della nostra regione, dove è la panzanella la regina delle cene estive. Quella cucina di casa dove si prende quello che si ha e si mischia per creare un nuovo piatto. Se la panzanella profuma di Toscana, con la cipolla a farla da padrone, il salamureci richiama forte il sud con il profumo della menta e del basilico. Questo piatto può essere servito o come antipasto o come piatto unico.
Chiara


Salumareci alla trapanese


Ingredienti per 2 persone (o 4 come antipasto):
400 g di pomodori maturi (noi ciliegini)
50 g di pane raffermo
2 cucchiai di mandorle
Un ciuffo id basilico
10 foglie di mene
1 spicchio d’aglio
Olio extravergine di oliva
Sale e pepe

Lavate i pomodori e tagliateli a dadini. Conditeli con olio, sale pepe e lo spicchio d’aglio sbucciato e fate riposare in frigo per almeno mezzora. Tagliate il pane a dadini e unitelo al pomodoro, assieme al basilico e menta tritati finemente. Lasciate riposare in frigo per un’ora.
Prima di servire, togliete l’aglio, aggiungete le mandorle tritate grossolanamente e aggiustate di sale e pepe e portate in tavola.


You Might Also Like

0 commenti

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe