Rigatoni con peperoni, robiola e taralli

mercoledì, luglio 03, 2019



In questo periodo vivo di rendita, del resto il blog serve anche a questo. Ai tempi degli esperimenti, quando anche durante la settimana mettevo alla prova la mia cavia preferita è subentrato un periodo di serrati automatismi in cui la pratica acquisita e l’archivio di ricette collaudate accumulato negli anni rappresentano due punti fermi. 

Tutti consigliano alle mamme in procinto di partorire di fare scorte di cibo e riempire il freezer di pasti già pronti per quando il tempo da dedicare ai fornelli scarseggerà, io mi sento di dare lo stesso consiglio alle mamme che tornano a lavoro dopo il congedo parentale. Per quanto mi riguarda ho riempito il freezer, mi sono appuntata mentalmente le nostre ricette più veloci e ho stilato menù settimanali in modo da arrivare al fatidico giorno preparata (almeno sul versante cibo&cucina).

Ringrazio quindi le polpette di sgombro su cui si può sempre contare per i pranzi in ufficio, il “santo” dhal di lenticchie che si cuoce da solo mentre Giorgio reclama le attenzioni quotidiane, gli straccetti di manzo per quei giorni in cui ho bisogno di proteine per tirarmi un po’ su.  A tutte queste ricette del blog che ormai preparo quasi ad occhi chiusi, vanno ad affiancarsi tanti altri piatti che affollano il mio archivio mentale.

La pasta con i peperoni e la robiola è un esempio di quest’ultima categoria. Mangiata per la prima volta cinque anni fa, quando un Marcus brontolone muoveva i suoi primi passi nella nostra nuova cucina e preparava cenette estive. Dopo il primo assaggio, questo primo piatto è entrato più volte nel nostro menù settimanale e ha risolto in maniera brillante inviti dell’ultimo minuto. La robiola stempera il sapore deciso del peperone ed ha quella punta di acidità che smorza la dolcezza del piatto, in oltre da cremosità e lega la verdura con la pasta. Ai taralli, non resta che il compito di dare croccantezza al piatto.
Chiara

Rigatoni con peperoni, robiola e taralli


Ingredienti per 4 persone:
400g peperoni (2 peperoni medi)
½ cipolla fresca
80 g robiola
30 g taralli
350 g rigatoni
Olio extravergine d’oliva
Sale e pepe

Tritate la cipolla. Pulite i peperoni, togliendo la parte sommitale e i semi interni. Tagliateli a strisce sottili. In una padella scaldate un filo d’olio e fate appassire la cipolla a fuoco medio, quando questa diventerà translucida aggiungete i peperoni. Salate e coprite con un testo. Continuate a cuocere a fuoco medio, fin quando i peperoni non saranno morbidi. Durante la cottura, nel caso in cui la verdura tenda ad attaccarsi, aggiungete poca acqua per volta.
In una pentola fate bollire abbondante acqua salata e cuocete la pasta.
Scolatela la pasta ben al dente, con qualche minuto di anticipo rispetto alla cottura e tuffatela nei peperoni ed iniziate a mantecare. Unite la robiola e amalgamate il tutto.
Servite con una spolverata di pepe ed i taralli sbriciolati.

You Might Also Like

1 commenti

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe