La cucina spontanea vola a Londra

giovedì, maggio 17, 2012



Londra 2000. Sedicenni in fuga dalla piatta estate empolese, con la scusa di imparare l’inglese, trascorrono gli ultimi giorni delle loro vacanza studio entrando e uscendo da grandi magazzini e catene di abbigliamento low-cost. Impressionate da negozi allora sconosciuti, che poi sarebbero approdati anche da noi, correvamo da una parte all’altra con sacchetti pieni di cianfrusaglie, gadgets con la bandiera britannica e borsette di Harrods. Questa è l’immagine che mi viene in mente quando penso alla prima volta che sono stata a Londra.
Tutto questo per dire che ora a Londra ci ritorno, ma per un periodo molto più lungo. Eh si, metà cucina spontanea si trasferisce a Londra per 6 mesi a lavorare. Non riuscirete però a sbarazzarvi di noi tanto facilmente: la geometra-fotografa-donna dura del klondike prenderà in mano anche le redini della cucina (così non potrà più chiamarmi “LA CAPA”) ed io farò la corrispondente da Londra.
Per salutarvi ho scelto un dolce gallese fatto con il tè e la frutta secca chiamato Bara Brith. Più che un dolce io lo definirei un pane speziato da mangiare a colazione leggermente caldo e con un po’ di burro spalmato sopra. La mia ricetta non è fedelissima all'originale che prevede molta più frutta secca e volendo anche l'aggiunta di qualche cucchiaio di marmellata.



Bara Brith
50g di frutti rossi disidratati
70g di uva passa
400 ml di tè (io ho usato il tè nero equo e solidale)
225 g di farina 00
225 g di farina integrale
170g di zucchero
2 cucchiaino di lievito per dolci
1 cucchiaino e ½ di spezie miste (canella, chiodi di garofano macinati, ginger)
1 uovo
100ml di latte

Il giorno precedente preparate il tè e mettete la frutta secca a rinvenire nella tazza del tè per tutta la notte. Il giorno seguente, in una ciotola grande mescolate insieme gli ingredienti secchi. Aggiungete l’uovo, la frutta secca con il rimanente tè, il latte e mescolate il tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo. Mettete in uno stampo da plumcake precedentemente imburrato e cuocete a 180°C in forno preriscaldato.



You Might Also Like

19 commenti

  1. Allora in bocca al lupo per questa nuova avventura!
    L'idea di un dolce con il tè, che adoro, mi stuzzica! :)
    Un caro saluto
    Mopo

    RispondiElimina
  2. invidia!! facciamo cambio?? :) goditi il tea di yumchee, i mini muffin pe la colazione di morrisons, fatti i giri da waitrose, perditi da m&S, innamorati del borough market e mangia l'anatra saltata, non perderti il columbia flower market , insomma divertiti!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sono già segnata un sacco di posti da visitare!!!Grazie ancora per i consigli che mi hai dato!!!

      Elimina
  3. Allora buon lavoro. Questa ricetta la provo subito adoro i dolci inglesi e variare la colazione, grazie.Lina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lina!Questo dolce è davvero particolare a me è piaciuto tantissimo!

      Elimina
  4. ...e ora però ci farai un bel crumble no?

    ah, ti ricordo che a 16 anni i nostri palati non erano così affinati da apprezzare tutta la cucina inglese. al punto che "qualcuno" si è nascosto il cibo sotto la maglietta per non dare dispiaceri alla cuoca. che tenere....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scene mitiche..sono convinte che lo rifarei ancora oggi, dentro un panino non si può mettere roba che sembra la scatoletta del gatto!

      Elimina
  5. 6 mesi????? uuuuuh ma è tantissimo tempo!!!!!
    vabbè ma come minimo adesso spesa al borough market e ricettine british everyday.... no???
    cioè... recensioni di fantastici ristoranti, abbracci e baci a giorgio locatelli... robe così.. perchè è questo il lavoro che stai andando a fare vero??? :OD no eh....
    vabbè... facci sognareeeeeeeee
    un bacione!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi hai scoperto! Vado a fare l'aiutante di Jamie :))
      Diciamo che vado a fare esperimenti, non culinari, vediamo se poi riesco a farci rientrare anche questi!!

      Elimina
  6. Mamma mia, che emozione!Combattuta fra l'invidia massima che scaturisce dalla mia anima scientifica e l'ansia di saperti a LONDRA (che in fondo siamo gente di campagna!)ti dico solo BUON VIAGGIO!Anzi, ti dico anche divertiti!E impara più che puoi!E cucina!Ah, e in bocca al lupo alla geometra dura del Klondike..io sono sicura che se la cava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si da Cerreto con furore!!!
      grazie grazie!
      Sono convinta anch'io che se la caverà benissimo!

      Elimina
  7. CHe splendida occasione ti sta capitando e che invidia pazzesca per questa cosa!!!! Tantissimi in bocca al lupo

    RispondiElimina
  8. Che ricordi... Quante cazzate mi compravo... e il primo anno alla fine trovai il CD della colonna sonora di Velvet Goldmine in una bancarella a 10 pound,... e non potei comprarlo perchè avevo già finito tutto in incredibili bischerate! Ci ho lasciato un pezzo di cuore per anni (e la cosa avrebbe dovuto essere un campanello d'allarme per il mio futuro rapporto coi soldi, ma nulla ahah)

    So che puo' far paura, ma vedrai che trascorrerai un periodo meraviglioso. Nel peggiore dei casi invece pensa che è solo un periodo e che male male almeno impari bene l'inglese e ti vivi una realtà diversa in laboratorio!
    Sono curiosissima ti leggere i tuoi post da e su Londra (ci saranno vero?) ma intanto un super in bocca al lupo alla geometra-fotografa (ci proporrà la sua versione della svizzerina di Gullit? Alla fine l'ha "inventata" lei! ;D)

    un bacione

    Ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti sei ritrovata in quello che ho scritto vero?Sembrava un altro mondo, Lush, accessorize, HeM...
      I post ci dovrebbero essere, il tempo di sistemarmi e poi qualcosa mi invento!!!
      grazie per tutti i consigli
      un bacione!

      Elimina
  9. Posso, ma posso invidiare sanamente questa avventura? 6 mesi a Londra è quanto di più bello io possa immaginare di poter ricevere come dono dalla vita (ma se fosse Parigi o NY potrei essere egualmente realizzata). Ti prego di farci partecipi delle tue scoperte gastro-fashion-cazzeggio e documentare il tutto molto attentamente. Io ti seguirò con grande curiosità. Un abbraccio e goditela tutta! Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cercherò di fare del mio meglio!!Grazie mille!

      Elimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe