Tartellettes con asparagi e lime

martedì, aprile 30, 2013



Questa primavera che stenta a decollare assomiglia per certi aspetti alla mia estate londinese. Giornate grigie, in cui l'ombrello era una naturale appendice del corpo, si alternavano ad un cielo sgombro da nubi. Quelle sparute giornate di sole diventavano l'occasione giusta per togliersi il maglioncino a manica lunga, per distendersi sui prati, giocare a frisbee e organizzare barbecue. Ho iniziato a gioire di fronte alle previsioni meteo e a sentire l'effetto benefico del sole sul mio umore e su quello degli altri. A Londra in una giornata di sole le persone si spogliano,i bambini corrono come scalmanati nei parchi invasi da gente intenta a godersi il momentaneo tepore. E’ facile vedere gruppetti di impiegati vestiti di tutto punto distesi al sole durante la pausa pranzo. Da quando sono tornata, certe fisse mi sono rimaste, come quella di spulciare le previsioni meteo con cadenza giornaliera. Inoltre, ogni volta che esco da lavoro e il sole è ancora lì ad aspettarmi, vorrei raggruppare un po’ di amici, un paio di birre e qualcosa da sgranocchiare per improvvisare un picnic, stare insieme e chiacchierare fino a che il sole non cala e inizia a rinfrescare. Il lavoro, gli impegni vari, un po’ di stanchezza e una casa in costruzione non me lo permettono, così mi consolo in cucina preparando queste tartellettes con gli asparagi che potrete proporre per la scampagnata del primo Maggio. Il guscio croccante è opera di un maestro, quindi a prova di errore, mentre il ripieno all’interno è un concentrato di freschezza e primavera.

Tartellette agli asparagi

Ingredienti per 7 tartellette:

Per la pate à quiche di C. Felder:
120 gr di farina di farro
80 gr farina 00
5 gr di sale
90 gr di burro a pezzetti
1 uovo
15 gr di acqua

Per il ripieno:
200g di asparagi
100gr di robiola
50g di caprino
scorza di mezzo lime

In una ciotola lavorate le due farine, il sale e il burro morbido con le dita, fino a quando il burro non è stato completamente assorbito dalla farina. A questo punto aggiungete l’uovo e l’acqua continuando ad impastare. Una volta ottenuto un impasto omogeneo, avvolgetelo nella pellicola e fatelo riposare in frigo per almeno un ora. Nel frattempo lavate e private gli asparagi della parte finale più dura. Tagliate le punte e fate a tocchetti il resto del gambo. Cuocete entrambe le parti in acqua salata. Una volta morbidi, frullate i gambi e tenete da parte le punte. In una ciotola lavorate la robiola con il caprino ed in seguito aggiungete gli asparagi frullati. Aggiustate di sale se necessario e terminate con la scorza grattugiata del lime. Con il mattarello stendete la pasta e rivestite uno stampo da crostata, oppure degli stampini monodose precedentemente imburrati. Versate il ripieno, guarnite con le punte di asparago e cuocete in forno preriscaldato a 200 °C per mezzora circa.


You Might Also Like

15 commenti

  1. Bellissime, in questo periodo con gli asparagi ci possiamo davvero scatenare :-)
    Bella l'aggiunta del lime!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sai quanti ne abbiamo a casa...mi sa che ci scateneremo sul serio!

      Elimina
  2. Che buone devono essere... salvo subito la ricetta! Complimenti! Qui, più che primavera... è arrivata direttamente un'estate calda e afosa... ma si può? Spero vivamente che non duri, altrimenti a settembre come ci arrivo? Eheheeheh ;) Un abbraccio, buon 1° Maggio :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qua il tempo è talmente ballerino che io un po' di sole lo vorrei proprio volentieri!!Grazie Vale, buon primo maggio anche a te!

      Elimina
  3. Beautiful photos. The asparagus look so good!

    RispondiElimina
  4. Qui si passa dalla primavera,all'estate e all'autunno da un giorno all'altro... :/
    Buonissime queste tartelette, salvo subito la ricetta della pasta! Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero?!Non se ne può più...La ricetta è di quelle da segnare e non lasciare mai più. Noi abbiamo fatto metà farro e metà farina di grano, ma ovviamente puoi sbizzarrirti come più ti piace!

      Elimina
  5. Veramente interessante il ripieno con il lime (che a me piace tantissimo!)
    E' proprio vero che abbiamo importato il tempo britannico, dove sanno sempre che tempo fa: variabile!!!

    RispondiElimina
  6. Crinissime e tanto buone. Bravissima.

    RispondiElimina
  7. mmmm adoro gli asparagi in tutte le salse!!!
    bravissima!!!
    bacio Azzurra

    RispondiElimina
  8. Che bella questa ricetta!! La rifaccio anche io, grazie!

    RispondiElimina
  9. These are beautiful, I bet they taste as good as they look.

    RispondiElimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe