I miei cowboys e il chili con carne

venerdì, aprile 26, 2013


Una volta letta la ricetta proposta da Anne, la vincitrice dell’MTChallenge di Marzo, ho iniziato a passare in rassegna le mie conoscenze sull’argomento. Il chili con carne rimanda immediatamente al Texas, alle praterie del profondo sud, alla cucina dei cowboys e alle inevitabili influenze tex-mex. L’aroma del caffè fumante e i sapori robusti e autentici che contraddistinguono questa cucina mi accompagnano nel mio fantasticare sulla figura dei cowboys. Nella mia testa lo strampalato Cocco Bill si beve la sua adorata camomilla sulle note della musica di Ennio Morricone, mentre due bionde gemelle separate dalla nascita complottano tra loro per far mettere il velo da sposa ad un burbero cowboy. Il dottor Mike cerca di sconfiggere i pregiudizi sulle donne medico, mentre due calzini osserva un giovane Kevin Costner riempire il suo diario sotto il cielo delle praterie texane. Accompagnata da questi pensieri entro in cucina, la musica di Johnny Cash mi accompagna mentre sul fuoco sobbolle lentamente il mio chili e le tortillas calde riposano in un canovaccio. Una volta pronto, le tortillas ancora tiepide ricoperte da un velo di crema di borlotti vengono riempite con il chili piccante ed un contorno fresco e agrumato che profuma di Messico.


Ingredienti per 4-5 persone


Per la crema di fagioli borlotti:
180g di fagioli borlotti
60g di cipolla
1 spicchio d’aglio
Olio d’oliva e sale

Per il chili:
176g di peperoncini freschi (5)
750g di bocconcini di maiale
2 cucchiai d’olio
1 cucchiaio raso di cacao amaro
1 cucchiaino di semi di cumino
sale

Per 5 tortillas:
300g di farina
2 cucchiai d’olio d'oliva extravergine
145 ml di acqua
un cucchiaino di coriandolo macinato

Per l’insalata:
6 pomodori
mezzo avocado
cipolla (facoltativo)
uno spicchio di un lime
olio d’oliva extravergine
sale e pepe

La sera prima mettete i fagioli ad rinvenire nell’acqua. Il giorno successivo metteteli in una pentola, insieme ad un piccolo spicchio di cipolla, copriteli completamente con dell’acqua, salateli e cuoceteli per circa un’oretta. Una volta cotti, in una padella contente un poco d’olio fate soffriggere la cipolla e l’aglio tagliato e pezzetti, dopodiché aggiungete anche i fagioli. Lasciateli insaporire per una decina di minuti. In seguito toglieteli dal fuoco, lasciateli intiepidire e frullateli con l’aiuto di un minipimer.

Pulite i peperoncini freschi e fateli abbrustolire in forno, dopodiché avvolgeteli in un foglio d’alluminio e fateli riposare 5 minuti circa. Spellateli, eliminate i semi e tritateli sottilmente. Mettete i due cucchiai l’olio, la carne e il peperoncino tritato in una pentola di acciaio pesante, regolate di sale e fate cuocere coperto a fuoco dolcissimo per circa due ore, controllando ogni tanto. A metà cottura aggiungete il cacao amaro e i semi di cumino.

In una ciotola capiente mescolate la farina con il lievito il sale, il coriandolo e i due cucchiai d’olio. In seguito aggiungete l’acqua, sempre mescolando, in modo da ottenere un impasto morbido ma non appiccicoso. Dividete l’impasto in 5 porzioni e fate riposare 10-15 minuti sotto un telo umido. Nel frattempo fate scaldare una padella e stendete le palline di impasto con il mattarello in modo da ottenere dei dischi sottili. Quando la piastra è ben calda, iniziate a cuocere le tortillas. Quando iniziano a formarsi delle bolle in superficie, girate la tortilla in modo da cuocere anche l’altro lato. Ogni tortilla una volta pronta va tenuta in caldo avvolta in un telo.

In una ciotola tagliate i pomodori e l’avocado a cubetti, aggiungete della cipolla fresca tagliata fine. Condite il tutto con un filo d’olio, sale, pepe e il succo del lime.







You Might Also Like

19 commenti

  1. L'idea del cacao è geniale, questa ricetta profuma di fresco e di buono. Brave sorelle. Un bacio.

    RispondiElimina
  2. Ahahaha adorabile presentazione: un sunto di tutto quanto fa Texas della mia giovinezza!!!!! Già solo questo mi bendispone, aiutato dai tocchi di classe del cacao accompagnato dai semi di cumino.... Ottima ricetta e bel post. Grazie
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Daniela, è sempre un piacere e un divertimento partecipare all'MTC. Siamo già in attesa della prossima ricetta da inventare!

      Elimina
  3. mmmmm mi hai fatto venir una gran voglia di chili!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    descrizione perfetta direi
    un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!A casa c'è chi mi ha già chiesto di rifarlo al più presto..

      Elimina
  4. Bella ricetta un pò laboriosa ma di effetto gustativo eccelente vien voglia di farla e non è detto previsioni una cena di compleanno....ciaoo e buona fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è vero è un po' laboriosa ma solo perchè composta da varie parti. Se le prendi singolarmente non c'è niente di difficile. Se hai tempo ti consiglio di seguire la ricetta completa, i sapori di ogni componente si sposano molto bene tra di loro, ma niente ti vieta di eliminare qualcosa, velocizzando così il tutto!

      Elimina
  5. Veramente buono il chili con l'accompagnamento di una salsa di pomodori freschi...per spengere le fiamme è l'ideale! Viva Johnny Cash e June Carter!

    RispondiElimina
  6. Il mio è sul fuoco e posso solo dire che sarà un'impresa mangiarlo visto quanto pizzica!!! Sicuramente due pomodorini vicino, belli freschi, ci stanno proprio bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mia mamma prima che iniziassi a cucinare ha assaggiato i peperoncini freschi crudi e mi ha detto che non erano molto piccanti. Dopo, mentre mangiava il chili si è dovuta ricredere, era piuttosto piccante!!L'insalata era un accompagnamento necessario!

      Elimina
  7. Come Annarita,penso che il cacao sia una genialata!Ma le tortillas "con un velo di borlotti non sono da meno...
    Complimenti e buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si il cacao, anche se non previsto nella versione originale, da un tocco in più al piatto! Grazie dei complimenti. un bacio

      Elimina
  8. Da dove nasce l'idea del cacao? Da romana ti potrei dire: dalla coda alla vaccinara? Ma da qui a metterlo nel chili....:bell'idea...è vero a furia di pensarci qualcosa vien fuori ed è proprio questo che mi piace dell'MTC....l'idea che ti faccia fare uno sforzo in più...Un abbraccio cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tuo post rende bene l'idea: è tutto il mese che ci penso, cerco di combinare sapori e pensando non tanto all'america quanto al sud america mi è venuto in mente il cacao. Comunque si la sfida non è tanto vincere, quanto cercare ogni mese di fare un passettino in avanti e imparare qualcosa di nuovo grazie all'MTC!

      Elimina
  9. Il cacao è il tocco in più! davvero una bella idea!!:)

    RispondiElimina
  10. Salve sorelle, grazie di esser passate da me, ho visto che siete di Firenze anche voi! Anche se non mangio carne qui c'è comunque un bel ben di dio che mi posso scofanare, la tortilla con la crema di fagioli e l'insalata di avocado e pomodoro io la rifaccio di sicuro!;)
    a presto:)

    RispondiElimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe