Mousse di ricotta e fichi caramellati

martedì, settembre 17, 2013


Continua la saga: "ho rubato i fichi a mia nonna" e le relative ricette. La verità è che la gola è un peccato di famiglia e anche la nipote non è quindi da meno. Da quando l'albero dietro casa dei miei ha iniziato a regalarci questi frutti, durante la mia visita settimanale non mi sono mai fatta mancare un bel sacchetto contenente qualche fico. Mi sono potuta così cimentare nel gioco degli accostamenti: ho rifatto l'insalata, li ho avvolti in una fetta di prosciutto e passati velocemente in forno, li ho messi nello yogurt naturale per colazione e nel gelato alla crema. Tra le varie declinazioni dolci c'è scappata anche una mousse con la ricotta. Super veloce, da accompagnare con dei biscotti all'anice che esaltano il sapore del fico. Si ha quindi una ricetta nella ricetta: se non avete il tempo di preparare i biscotti provate comunque ad utilizzare gli anici nella preparazione della mousse. Questi infatti, associati alla dolcezza del fico sprigionano dei sentori di liquirizia e regalano una nuova personalità a questo dolce.

Mousse di ricotta con fichi caramellati
Ingredienti per 4-5 coppette

Per i biscotti:

100g di farina
50g di burro
50g di zucchero
2 cucchiaini di anici

Per la mousse:

170g di ricotta
100ml di panna
25g di zucchero a velo
4 fichi (circa 150g)
una manciata di mandorle
vin santo (o un'altra sostanza alcolica)

In una ciotola, contenente la farina e lo zucchero, aggiungete il burro a pezzetti e gli anici. Impastate con le mani fino ad ottenere un impasto liscio e compatto. Fate riposare per un’oretta, dopodiché stendete l’impasto con l’aiuto di un mattarello ad uno spessore di 1 cm circa. Tagliate i biscotti a forma di bastoncino, disponeteli in una teglia ricoperta di carta forno e cuoceteli in forno preriscaldato a 180 °C per 15 minuti circa.
Lavorate la ricotta con lo zucchero a velo. Montate la panna e aggiungetela delicatamente alla ricotta in modo da non smontarla. Disponete la mousse dentro le coppette e mettete a riposare nel frigo. Lavate i fichi e tagliateli a rondelle. Fateli appassire in una padella, sfumando con un po’ di vin santo. Prima di toglierli dal fuoco aggiungete una manciata di mandorle tritate grossolanamente. Fate raffreddare ed in seguito disponeteli nelle coppette, sopra la mousse di ricotta. Servite la mousse accompagnata dai biscotti all’anice.

You Might Also Like

16 commenti

  1. Queste si che sono coccole di prima mattina! Se poi uno decide di continuare con la vostra insalatina settembrina ... allora ha deciso proprio di viziarsi :)
    Complimenti e evviva i fichi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh eh, c'è l'imbarazzo della scelta!!!Dal dolce al salato :)

      Elimina
  2. Irresistibile bontà!!!! Veramente utile.... rubare i fichi alla nonna! ^_^

    RispondiElimina
  3. Che bontà!!! Mi segno la ricetta! :) Un bacioneeee

    RispondiElimina
  4. Poi vi fa male il pancino eh....e son dolori. Un attentato a tutte le buone intenzioni post vacanziere. Ma un invito a cena quando?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il rischio c'è..uno tira l'altro!!Annarita, per l'invito quando vuoi!!Se riesci ad organizzare una gita dalle nostre parti, noi saremo ben contente di invitarti per un pranzetto e di farti da cicerone!

      Elimina
  5. potrei fare una pazzia per un dolce con i fichi caramellati....

    RispondiElimina
  6. adoro i fichi con la ricotta e questo bicchierino è una delizia, senza dubbio i biscottini donano proprio un bel contrasto!! un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I biscottini ci stanno benissimo, ma si sono rivelati molto buoni anche da soli. Inoltre si conservano molto bene e rimangono belli croccanti a lungo!Un bacione Tiziana!

      Elimina
  7. ma secondo te se nei biscotti metto liquore all'anice? Dovrei bilanciare con altra farina...o forse no perché ne basterebbero poche gocce. Va beh, poi me la vedo io :)
    grazie assai per ambedue le ricette :*
    Cla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me lo vedi sul momento, se l'impasto è troppo colloso allora aggiungi un po' di farina!

      Elimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe