Melaccio

martedì, marzo 10, 2015


Ogni tanto mi soffermo ad osservare il lavoro fatto fino ad ora, i post passati e le ricette provate in questi 4 anni targati “la cucina spontanea”. Sorrido compiaciuta e divertita di fronte a tanti post e mi rendo conto che ogni ricetta ha una sua storia, un suo particolare dietro le quinte. Ricordo la stanchezza negli occhi di mia sorella mentre chiudevamo l’ultima raviola del plin o mio fratello scalpitante di fronte a dei pici mai pronti. Riguardo le prime foto, non proprio perfette. Scorrendo la lista delle ricette si notano anche delle mancanze. Una delle grandi assenti è sicuramente la torta di mele. Abbiamo cercato di rimediare, a modo nostro. Nessun grande classico di famiglia, nostra madre è una di quelle che sperimenta e ha pochi punti fermi in cucina. Così anche noi ci siamo date alla sperimentazione, usando le mele per un dolce che deve il suo nome al castagnaccio. La ricetta di partenza è di Marco Bianchi, che appunto paragona la consistenza di questa torta con quella del castagnaccio, dandole il nome di “melaccio”.



Melaccio
Ingredienti

570g di mele
250g di yogurt bianco
90g di farina 0
90g di farina integrale
80g di zucchero integrale
30g di fecola di patate
70g di noci tritate
60g di uvetta
40g di mandorle tritate
50g di olio di semi di girasole bio
1 bustina di lievito per dolci


Mettete l'uvetta ad ammorbidire in acqua tiepida. Sbucciate le mele e fatele a pezzetti abbastanza piccoli. Bagnatele con del succo di limone per evitare che anneriscano. In una ciotola mescolate le farine con la fecola di patate e lo yogurt. Aggiungete le mandorle, le noci e l'uvetta strizzata. Unite l'olio è mescolate bene. Unite il lievito ed in seguito le mele. Versate il composto così ottenuto in uno stampo a cerniera. Fate cuocere in forno preriscaldato a 180 °C per 45 minuti circa.



You Might Also Like

7 commenti

  1. Torta di mele forever.
    Non so quante versioni ho provato, perché le mele a casa mia ci sono sempre e quando la fantasia manca, ci sono loro a darmi lo sprint.
    Bella questa versione, light e profumatissima, integrale e morbida!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, anche noi ne abbiamo provate diverse...ho proprio una nuova versione in forno per la colazione di domani mattina :)))

      Elimina
  2. AMO!!!! La vorrei avere già fatta...rimedierò!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francesca noi ovviamente aspettiamo la tua prova e il tuo verdetto, come sempre!!!bacio

      Elimina
  3. Quattro anni anche voi?! Allora siamo coetanee di blog!!
    Auguri!!
    E buonissimo questo melaccio.. mi intriga moltissimo la consistenza del castagnaccio e il sapore della mela!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh si ridendo e scherzando sono passati 3 anni e mezzo per l'esattezza :)
      Non è il classico dolce con le mele, ma a noi è piaciuto molto!!
      un bacione

      Elimina
  4. Non lo conoscevo proprio questo dolce! E proprio piena piena di mele poi, come potrebbe non piacermi?;)
    Auguri a voi, e mille di queste torte di mele! ;D

    RispondiElimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe