Spaghettoni con crema di scarola

venerdì, marzo 13, 2015


Lo scorso sabato può essere annoverato come il giorno dei fallimenti culinari. Un epic fail su tutta la linea: panini dolci non lievitati e duri come palle da tennis e un errore nelle dosi di un contorno che avrebbe potuto sfamare solo un uccellino. Infine questa pasta, pensata per la rubrica dei quindici minuti e terminata oltre il tempo massimo consentito. Sì perché con il cronometro alla mano, i quindici minuti sono arrivati prima che il tutto fosse pronto. Questo piatto è stato però solo un mezzo fallimento, se da un lato il tempo imposto dall’orologio non ci è bastato, il gusto ci ha pienamente convinte. Quindici minuti non sono sufficienti, ma in 20 minuti e poco più riuscite a portarla in tavola. Gli ingredienti sono pochi e molto semplici, quindi vi consiglio di sceglierli di ottima qualità. Vi assicuro che tra pasta e pasta c’è differenza e la stessa cosa si può dire per la scarola, le olive e i capperi. La ricetta non è certo una novità, trae infatti ispirazione dalla pizza di scarola tipica napoletana e di sicuro troverete tante altre versioni a giro per il web. Questo piatto è indicato per coloro che non possono mangiare condimenti a base di pomodoro, oppure per gli intolleranti ai formaggi. E’ davvero una buona alternativa nei casi in cui la vostra dieta sia soggetta a tali restrizioni



Spaghettoni con crema di scarola

200g di pasta lunga
165g di scarola
20g di olive nere
Una manciata di capperi dissalati
15g di pinoli
1 spicchio d’aglio
1 peperoncino
Olio extravergine d’oliva
Sale e pepe

Lavate la scarola e sbollentatela in acqua bollente per un paio di minuti. In seguito frullatela con l’aiuto del minipimer. In una padella fate soffriggere uno spicchio d’aglio con un poco di olio, in seguito aggiungete il peperoncino tritato e la crema di scarola. Fatela ritirare a fuoco basso. Mettete l’acqua per la pasta a bollire. Tritate le olive e i capperi.

Cuocete la pasta in acqua salata, in seguito scolatela lasciando da parte un po’ d’acqua di cottura. Saltate la pasta nella padella contente il condimento aggiungendo l’acqua di cottura tenuta da parte. Aggiungete il trito di capperi e olive ed infine i pinoli.


You Might Also Like

8 commenti

  1. Ottima! La scarola tra l'altro la preferisco cotta, piuttosto che cruda!

    RispondiElimina
  2. Uuh, e invece per me è proprio una "novità" pensare di condire la pasta con l'insalata cotta (beh, lo è proprio pensare di cuocere l'insalata! XD), però l'insieme di sapori mi piace e mi attira, è dall'altra sera che ho voglio di pasta ma poi mia mamma aveva fatto altro quindi ancora non son riuscita a farmela, e visto che ho anche un cespo di scarola credo proprio che questo possa essere il sugo perfetto!^_^
    Buon finesettimana care, a presto!:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non è nella nostra tradizione, ma in campania la scarola cotta è alla base di un sacco di preparazioni. Anche per noi nonostante avessimo trovato un sacco di ricetta simili è stata un po' una scoperta e visto che è piaciuta molto verrà sicuramente rifatta!un bacione grande!

      Elimina
  3. Ma sai che mi ispira moltissimo?! E io proverei a farla risottata, con quella cremina golosa!! Oh, non saranno 15 minuti, ma 20 son di tutto rispetto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La prossima volta ci provo!!è piaciuta molto quindi verrà sicuramente rifatta. Hai proprio ragione e poi alla fine 20 minuti non sono mica tanti, ce poi vien fuori un piatto del genere, no?!!un bacio

      Elimina
  4. Le cose semplici sono le migliori. Oltretutto questa ricetta si presta a modifiche, personalizzazioni ed interpretazioni varie, proverò ad usare il radicchio pan di zucchero che mi ha portato Valentina al posto della scarola, che ne dite?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si assolutamente, è una ricetta molto versatile e che si presta a personalizzazione in base ai vari gusti. Verrà molto buona anche con il radicchio pan di zucchero che ti ha portato Valentina, quando i prodotti di partenza sono buoni anche le ricette lo sono per forza!!un bacion

      Elimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe