Tarte tatin di carote e topinambur aromatizzata al miele

martedì, febbraio 16, 2016


Dal momento in cui è uscita la nuova sfidadell’MTChallenge abbiamo trascorso una settimana scervellandoci sulla ricetta da proporre. Eleonora e Michael, vincitori della sfida sulla zuppa, hanno proposto non una ricetta bensì un ingrediente, importante aggiungerei, come il miele. Speravo che prima o poi venisse riproposta questa modalità che tanto ci aveva portato fortuna, ma devo ammettere che il loro tema inizialmente mi ha messo davvero a dura prova. Tanto da arrivare a sognarmelo anche di notte. Sembra infatti che nella notte, dopo essermi addormentata con un libro di cucina tra le mani, abbia iniziato a farfugliare la parola “miele” seguita da altre del tutto incomprensibili. Non so dove si fermi la realtà e inizi la presa di giro, però questo è quanto mi è stato riportato al mio risveglio. Quando non vengono posti paletti all’interno dei quali operare, ma si ha solamente un ingrediente intorno al quale costruire una ricetta, è necessaria una buona dose di creatività e il rischio che la scelta ricada su qualcosa di scontato e banale è davvero molto alto. Quando poi non si ha molta confidenza con l’ingrediente prescelto, la cosa si fa ancora più complicata. Per anni infatti l’unico modo in cui sono riuscita ad apprezzare il miele è stato in abbinamento ai formaggi, al massimo ne mettevo un cucchiaino nel latte come rimedio per il mal di gola. Marta ed io abbiamo fatto dei voli pindarici passando da dolci al formaggio e cake speziati al maiale laccato al miele, per poi approdare a tutt’altro. L’idea iniziale delle carote in forno con il miele ha preso piano piano forma per trasformarsi in una tarte tatin salata con carote e topinambur. Questa versione salata della celebre tarte tatin è stata preparata utilizzando la ricetta della brisée italiana (la cui ricetta è presa da qui) e può essere considerata sia un antipasto che un secondo all’interno di un menù vegetariano. Abbiamo utilizzato il miele di eucalipto che è stato una vera e propria scoperta. Dopo averlo impiegato per la realizzazione di questa ricetta, ho infatti iniziato ad aggiungerlo anche nello yogurt della colazione e devo dire che ci sta veramente bene.



Tarte tatin di carote e topinambur aromatizzata al miele

Ingredienti per tortiera da 22 cm:

Per la pasta briseé
150g di farina
75g di burro
40g di acqua fredda
3g di sale    

Per il ripieno
2 carote (225g)
210g di topinambur
30g di miele d’eucalipto
1 spicchio d’aglio
1 rametto di rosmarino
peperoncino in povere
sale e pepe
olio extravergine d’oliva

In una ciotola, lavorate la farina con il burro, creando con l’aiuto delle dita un composto bricioloso. Aggiungete il sale e mescolate. Infine unite l’acqua, poco per volta e impastate fino ad ottenere un impasto compatto  liscio. Coprite l’impasto con della pellicola e fate riposare in frigo per una mezz’oretta. Nel frattempo pulite e sbucciate sia le carote che i topinambur. Quest’ultimi una volta sbucciati, metteteli in una ciotola con acqua e un po’ di succo di limone. Con l’aiuto di una mandolina, tagliate le verdure a rondelle sottili. In una padella fate soffriggere uno spicchio d’aglio con poco olio. Unite le verdure e mescolate bene. Sfumate con del vino, salate e aggiungete del peperoncino in polvere. Lasciate andare ancora per qualche minuto dopodiché togliete dal fuoco. In un pentolino, a fuoco molto basso, fate sciogliere il miele al quale andrete ad unire il rosmarino. In una teglia rotonda da forno, ricoperta di carta forno, disponete il miele. Per ripulire completamente il pentolino, aggiungete un po’ di acqua e mescolate, eventualmente rimettendo il tutto sul fuoco. Cospargete il tutto sul fondo della teglia. Disponete le verdure al di sopra. Stendete con l’aiuto di un mattarello la pasta brisée. Disponete la sfoglia ottenuta al disopra delle verdure, ripiegando i bordi verso l’interno. Fate dei fori con i rebbi della forchetta in modo che durante la cottura la pasta non si gonfi. Cuocete in forno preriscaldato a 180°C per una ventina di minuti. 


Con questa ricetta partecipiamo alla sfida n.54 dell'Mtchallenge, proposta da Eleonora e Michael 
Se siete curiosi di scoprire le ricette che non approdano su queste pagine, ciò che accade dietro le quinte e molto altro seguiteci qui!

Se non volete perdere gli aggiornamenti del blog iscrivetevi qui

You Might Also Like

14 commenti

  1. Yuppie!!!!!
    Una delle mie ricette favorite sono le carote glassate al miele e whisky, ben caramellate s'intende!
    Una combinazione imperdibile, soprattutto se ci si accompagna del timo o del rosmarino:)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fabiana sei un mito, mi tiri fuori delle ricette anche nei commenti...carote, whisky e miele adesso la mia ricetta non mi sembra nemmeno un granché mentre sono curiosa di provare il tuo abbinamento!un abbraccio, Chiara

      Elimina
  2. Le mie sperimentazioni con le tatin salate si fermano ai pomodorini e alle cipolle rosse caramellate. In più, quanto ad esperimenti con i topinambour sto a zero.. ma questa tatin mi ispira moltissimo, ancor più per l'aroma di miele, che io amo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I topinambur sono buonissimi, noi abbiamo provato risotto, vellutata, cotti in forno. Hanno un sapore che ricorda vagamente il carciofo e questo ti può aiutare per gli abbinamenti!

      Elimina
  3. Io amo le carote al miele. E adoro i topinambur in qualsiasi declinazione, ma con il miele non li ho mai provati. però, se ci penso un attimo, se i carciofi sposano bene il miele, effettivamente anche i topinambur dovrebbero farlo.
    La vostra torta salata è bellissima, piena di colore, aromi al punto giusto...brave!
    e grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sia partite proprio da questo presupposto, anche se il rischio fallimento era dietro l'angolo: il topinambur ricorda il carciofo quindi possiamo fare il tentativo di accostarlo al miele. Devo dire che è andata bene!Ti ringrazio per questa sfida, noi abbiamo fatto una faticaccia, ma è stato un grande esercizio di creatività. Un bacio, Chiara

      Elimina
  4. Confesso di avere pensato anche io ad una Tatin. Era la prima cosa che mi ha stimolato l'idea della glassatura solo che io avrei optato per cipolle e qualche altra verdurina. Quindi non posso che essere incantata dalla vostra proposta, deliziosa, leggera e irresistibile per il mio palato.
    Sempre splendide le immagini. Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Patty!!!Ci siamo invertite i ruoli allora, perché le nostre idee inizialmente erano tutte orientate verso il dolce e non ti nego che ad un certo punto è era venuto fuori pure il pain d'epices (anche se mai avremmo avuto le tue fantastiche intuizioni). Un bacione, Chiara

      Elimina
  5. Adoro le tatin salate! E la vostra è molto bella e invitante. L'assaggerei volentieri anche perché il topinambur non l'ho mai mangiato (ebbene sì) e nemmeno il miele di eucalipto... Anche io ho riscontrato le vostre difficoltà nella scelta della ricetta...ma voi ve la siete cavata alla grande! Un bacione, anzi due :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alice!Prima di tutto: devi assolutamente rimediare, il topinambur è molto buono. Anche noi l'abbiamo scoperto da un paio di anni a questa parte, anche perchè prima dalle nostre parti non lo trovavamo nemmeno. Il miele di eucalipto è stata una scoperta e adesso lo sto utilizzando assiduamente per la mia colazione. Un bacione anche a te!

      Elimina
  6. Io trovo la vostra Tatin così bella e delicata che lo trovassi sto benedetto Topinamur la riproporrei volentieri con la certezza che farei una gran bella figura...di presentazione, originalità e assoluta bontà

    RispondiElimina
  7. una torta salata che merita , da proporre al prossimo buffet grazie di cuore ragazze

    RispondiElimina
  8. Tatin di topinambur... interessante!

    RispondiElimina
  9. vi dico solo che in una delle ultime valigie di contrabbando :-) c'era un barattolo da mezzo litro di miele di eucalipto. Che ora è semivuoto in credenza. A parte questo dettaglio, come voi non c'è nessuno :-) riuscite a tirar fuori il meglio di una cucina semplice e buona, presentandola con una eleganza, una modernità, una raffinatezza senza pari. io vi adoro, ogni volta di più.

    RispondiElimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe