Pan brioche allo yogurt per un brunch tra amiche

mercoledì, maggio 24, 2017

Foto di pan brioche allo yogurt

I weekend troppo più spesso stanno diventando un prolungamento della settimana. Posticipare e comprimere gli impegni in questi due giorni di riposo è ormai diventato uno dei miei passatempi preferiti. Così quando sabato mi sono seduta a tavola in compagnia di Ambra, Alice ed Enrica per un momento ho cercato di dimenticarmi dell’orologio e di tutto quello che avrei dovuto fare. Le chiacchiere e la tavola imbandita di buon cibo mi hanno accompagnato fino al tardo pomeriggio, scacciando dalla mente pensieri e liste di cose da fare. Dopo il primo invito fatto da Enrica 2 anni fa abbiamo mantenuto questa piacevole tradizione: una di noi mette a disposizione la casa, decidiamo il tema del pranzo e ci lanciamo nelle sperimentazioni culinarie. Sono momenti di condivisione, durante i quali non ci preoccupiamo di limitare le foto ai piatti cucinati e parliamo a ruota libera di cucina, viaggi e ricordi. Stavolta era il nostro turno e abbiamo pensato di organizzare un brunch in stile americano. Così sabato la tavola era imbandita con i bagels di Ambra, i club sandwiches preparati da Enrica e la bakewelltarte di Alice. Noi avevamo preparato i piatti più difficili da trasportare: i pancake e le uova strapazzate. In accompagnamento a quest’ultime, Marta ha sfornato un pan brioche allo yogurt. Per non sbagliare ci siamo affidate ad una ricetta di Manuela del blog “Con lemani n pasta” ed abbiamo seguito la preparazione della sua brioche allo yogurt, apportando modifiche poco rilevanti. La scelta ci ha premiato, il pan brioche di Manuela è morbido e dal gusto neutro adatto per accompagnare sia piatti salati, che con una bella spalmata di marmellata. Lo zucchero c’è, e come ha fatto notare Alice, è quello che ti frega. Dopo la prima fetta, senti il bisogno mangiarne di un’altra.

foto di pan brioche allo yogurt con due farine

Pan brioche allo yogurt


Ingredienti:

300 g farina 00
200 g farina integrale
100 ml latte
150 g yogurt bianco
60 g burro
30 g zucchero semolato
2 g lievito di birra secco
2 tuorli
1 albume per spennellare
5 g sale

Fate intiepidire il latte e scioglieteci il lievito di birra. Unite 100 g di farina 00, coprite con la pellicola trasparente e lasciate lievitare per circa un’ora e mezza. Una volta lievitato, trasferite il prodotto (lievitino) in una ciotola capiente e aggiungete lo zucchero, lo yogurt e le uova, una per volta. Successivamente unite le farine poco per volta, setacciate in precedenza. Continuate ad impastare ed aggiungete il sale e il burro in piccoli fiocchi. Fate incordare l’impasto e iniziate a lavorarlo su una spianatoia. Formate una palla e disponetela in una ciotola, coprite con la pellicola e fate lievitare in un luogo caldo. Una volta lievitato l’impasto, disponetelo su una spianatoia infarinata, sgonfiatelo ed eseguite pieghe del primo tipo. Lasciate riposare per 15 minuti e riponetelo in frigo per tutta la notte. La mattina seguente togliete dal frigo e fate portatelo a temperatura ambiente (servirà almeno ora, un’ora e mezza). Prendete l’impasto e fate le pezzature necessarie. Per delle brioche fate pezzi da 150 g, per il pan brioche fate 4 pezzature da 100 g. Formate delle palline ed allineate una vicino all’altra in uno stampo da plumcake rivestito di carta forno. Spennellate con l’albume sbattuto.
Fate lievitare per un ora e trenta in un luogo caldo e riparato.
Infornate a 170° per circa 30 minuti. Una volta sfornato, sformate dopo 15 minuti.

- Note: con queste dosi ho mi è venuto un pan brioche e 4 brioche.

You Might Also Like

5 commenti

  1. Brave, sono occasioni d'incontro molto piacevoli e non si fatica eccessivamente per preparare il pranzo perché ognuno contribuisce secondo le istruzioni che concorderà con l'ospite di casa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo!Ognuno porta qualcosa, ci scambiamo idee e consigli. Davvero dei bei momenti che passano sempre troppo in fretta. Un abbraccio, CHiara

      Elimina
  2. Oh che bello arrivo da voi grazie ad Alice (panelibrienuvole) - che del vostro panbrioche dice che ha lasciato un segno nel suo cuore e si capisce perchè - ed è davvero una bella scoperta!

    RispondiElimina
  3. Ve l'ho già detto che questo pan brioche lo voglio fare? No, perché lo vorrei proprio fare, sapete... :-D
    Bellissima giornata, grazie ancora dell'ospitalità e spero di rivedervi presto!

    RispondiElimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe