Vellutata di cavolfiore arrostito

giovedì, gennaio 11, 2018

Foto con vellutata di cavolfiore arrosto e mandorle

Abbiamo fatto i bilanci e il risultato è stata questa vellutata di cavolfiore arrostito. Guardandoci indietro ci siamo rese conto di quanto il 2017 sia stato un anno strano: 59 post, meno parole rispetto al solito, tante verdure, un gran numero di ricette di pesce e nessuna zuppa/minestra/vellutata. Se alcune cose le sapevamo già, altre ci hanno lasciato di stucco (da qui capirete le nostre famose doti di programmazione). Non ci potevamo credere, siamo entrambe delle grandi fan di vellutate e co. e ne consumiamo in grandi quantità soprattutto in inverno. Con l’anno nuovo dovevamo rimediare.

Le vellutate spesso rappresentano un modo per recuperare gli scarti, come ad esempio le foglie del cavolfiore, oppure possono servire per dare una nuova vita alle verdure che da troppo tempo stazionano dentro il frigo. Basta poi una spezia, dei semi oleosi, del pane abbrustolito per definire il piatto.

Già in altre occasioni avevamo preparato la vellutata di cavolfiore profumandola con un paio di cucchiaini di curry e curcuma. Stavolta ci incuriosiva l’idea di arrostire il cavolfiore prima di utilizzarlo per la vellutata. In questo modo il sapore della verdura diventa più intenso quasi come se si concentrasse. Al cavolfiore arrostito abbiamo abbinato del porro affettato sottile, una piccola acciuga e una patata che aiuta a dar cremosità e consistenza alla vellutata. 
Chiara

Foto di Cavolfiore Arrosto

Vellutata di cavolfiore arrostito


Ingredienti per 4 persone:
500g di cavolfiore
1 piccolo porro
1 patata (160g)
1L di brodo vegetale
1 acciuga sott’olio
2 fette di pane piccole
1 manciata di mandorle tritate

Pulite il cavolfiore eliminando le foglie esterne. Tagliate le cimette in piccoli pezzi e metteteli in una ciotola. Condite con olio, sale, pepe ed erbe aromatiche. Disponete il cavolfiore in una placca ricoperta di carta forno e cuocetelo in forno caldo a 180 °C. Di tanto in tanto controllate il cavolfiore e aggiungete poco brodo per portarlo a cottura. Nel frattempo pulite un porro e pelate una patata. Tagliate a fettine sottili la parte bianca del porro e a cubetti la patata. Quando il cavolfiore sarà morbido toglietelo dal forno e lasciate riposare. In una pentola con un filo d’olio fate sciogliere l’acciuga e soffriggere il porro, in seguito unite la patata a tocchetti. Salate leggermente, sfumate con del brodo vegetale e lasciate andare a fiamma moderata. Continuate a cuocere aggiungendo del brodo se necessario. Quando la patata inizia ad ammorbidirsi, unite il cavolfiore arrosto, coprite con il brodo e portate a cottura per altri 15 minuti circa. Quando tutte le verdure saranno belle morbide, togliete dal fuoco e frullate con l’aiuto di un minipimer. Se la vellutata dovesse risultare troppo densa aggiungete qualche mestolo di brodo vegetale. Aggiustate di sale e pepe. Tagliate le fette di pane a cubetti piccoli e ripassateli in forno caldo cosparsi con un filo d’olio per qualche minuto. Servite la vellutata completando il piatto con i cubetti di pane arrostito e le mandorle tritate. 

You Might Also Like

0 commenti

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe