Un plumcake salato e le cene all'aria aperta

mercoledì, maggio 28, 2014


Le giornate ormai sono lunghe ma il tempo ancora non è benevolo nei confronti di noi amanti del cibo in compagnia spizzicato all’aperto, tra una chiacchiera e l’altra, con un bicchiere di vino. Noi amanti dei panorami verdi e collinari ancora non possiamo goderci il momento, siamo in attesa. Abbiamo già fatto il cambio dell’armadio, perché siamo instancabili ottimisti e il caldo del weekend ci aveva già proiettato verso l’estate. Abbiamo sbagliato ma continuiamo ad essere ottimisti: dalle nostre cucine escono idee per aperitivi e cene all’aperto, incuranti delle nuvole che sono tornate a fare capolino.
Questa ricetta è una di quelle partorite per queste occasioni, per adesso solo immaginarie. Un plumcake salato dal sapore deciso e dalla consistenza morbida, uno di quei cibi che possono essere gustati anche in piedi, o su di un prato durante un picnic, uno di quei cibi che possono essere preparati anche il giorno prima.
Oltre all’immaginare questo piatto preparato per una cena, un aperitivo, o quello che volete, c’è anche un qualcosa di meno astratto, come una promessa fatta ad un gruppo whatsApp, un gruppo di persone di una classe V^ di qualche anno fa.
La promessa in questione riguarda una cena preparata dalla sottoscritta, il mio personale ulteriore esame di maturità che dovrò sostenere con l’arrivo del caldo.



Plumcake ai peperoni
Ingredienti:

560g di peperoni
125g di farina 00
125g di farina integrale
100ml di latte
60g di pecorino grattugiato
3 uova
3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
7g di lievito per torte salate
un cucchiaino di semi di cumino
qualche rametto di timo
sale e pepe

Pulite e tagliate i peperoni a pezzi abbastanza grossi, poneteli sulla placca del forno ricoperta di carta forno, con il lato della buccia rivolto verso l’alto. Passateli in forno a 150° per 20  minuti circa. Spegnete il forno e lasciateli riposare per 10 minuti, in modo che la pelle si sollevi. Togliete i peperoni dal forno, fateli intiepidire leggermente e poneteli in un sacchetto per alimenti. Chiudete il sacchetto e lasciate intiepidire completamente, dopodiché estraeteli e spellateli. Ponete nuovamente i peperoni in forno a 180 °C e lasciateli ammorbidire ulteriormente. Nel frattempo in una ciotola, sbattete le uova dopodiché aggiungete il latte, l’olio e il formaggio grattugiato. Unite le farine setacciate e mescolate fino ad ottenere un impasto omogeneo. Aggiungete i peperoni ridotti a dadini, le foglioline di timo e i semi di cumino macinati. Aggiustate di sale e pepe. Per ultimo aggiungete il lievito e mescolate bene.
Versate il composto in uno stampo da plumcake precedentemente imburrato ed infornate a 180 °C per una mezzora circa.


You Might Also Like

10 commenti

  1. Splendido questo plumcake salato... e speriamo nel bel tempo per gustarci dei pranzi meravigliosi!
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Michela, non vedo l'ora di poter iniziare la stagione estiva culinaria!! Un abbraccio

      Elimina
  2. i plumcake li adoro ma proprio tanto sia dolci che salati e questo oltre che buono è anche colorato e molto bello. Se domenica sembrava estate oggi è novembre....ma è il bello della primavera giusto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A chi lo dici, sappi che ho ancora nel cuore e nella testa il tuo plumcake di pesto e noci che avevi portato al coro della pippi!! Davvero da te è novembre? Oggi qua la giornata è stata bella ma ventosa, ma del resto come hai detto te è il bello della primavera!! Un bacio

      Elimina
  3. I cake sia dolci che salati sono tra le mie ricette preferite perchè sanno di casa e di buono. Il tuo deve essere ottimo e poi con qullo scenario è ancora più bello!
    Baci
    Enrica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sfondo naturale della foto avrebbe reso bella qualsiasi cosa, lo vedo continuamente in modo distratto ma se faccio tanto di fermarmi ad osservarlo per più di qualche secondo non smette mai di estasiarmi. Anche secondo me i cake sanno di casa di buono in oltre più sono rustici più mi piacciono!! Grazie mille, baci

      Elimina
  4. mmm...speravo che la cena promessa mi riguardasse! Me lo farò da sola! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh posso prometterne anche più di una, e comunque lo sai la cena a casa Calugi sono un classico estivo, che ogni tanto va in scena. Non so se ricordi la volta in cui Chiara aveva affettato finocchiona per un esercito, ed oltre ad aver abbondato era l'unica commensale a cui piaceva?!

      Elimina
  5. Che buoni i plumcake salati, li adoro quasi più di quelli dolci...no, beh, andiamo di pari passo.
    Mi piacciono soprattutto con le verdure e si, ha ragione, sono ottimi per pranzi informali, conviviali, pieni di chiacchiere e sbocconcellate qui e la, per ritrovare amici lontani e mai persi.
    Questo poi, colorato e leggermente speziato mi piace un sacco!

    RispondiElimina
  6. Ecco, io sono una di quelle che preferisce la versione salata di qualsiasi cosa: non ho mai fatto uno strudel dolce ma ne ho fatti svariati con ripieni salati, così come i crumble, che in versione dolce ho fatto una sola volta mentre quelli verdurosi sono stati parecchi. Il plumcake salato invece mi manca! Non ho idea di come potrebbe venire senza uova non potendo usare molti dei sostituti che sono adatti per ricette dolci ma non per quelle salate (del tipo, non è che ci posso mettere la banana schiacciata, ecco!). Magari si possono anche semplicemente omettere. Insomma, provo! Questo coi peperoni mi ha fatto proprio venire l'acquolina :P
    un saluto a tutte e due! :)

    RispondiElimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe