Granola

giovedì, novembre 27, 2014


Non ho mai avuto delle abitudini dal punto di vista culinario. Da piccola, mi stancavo subito se la stessa merenda mi veniva proposta più di due volte e non ho mai capito come mia sorella potesse andare avanti a pasta all’olio e pane con il pomodoro. L’unica eccezione è rappresentata dalla colazione: tè con i biscotti in inverno, succo di frutta, yogurt e cereali quando le temperature si alzano. Da anni ormai sono fedele a questo inizio di giornata, che non tradisco nemmeno per il tradizionale binomio cornetto e cappuccino del bar (dove semmai ci scappa una seconda colazione). Quest’anno la “versione estiva”, viste le temperature, si è protratta un po’ più del solito, così nonostante sia novembre, la mattina continuo a riempire la ciotola di cereali e yogurt bianco. Fedele, ma non fino in fondo. Ho cambiato tipo di cereali con la stessa volubilità con cui una donna cambia umore. Vari tipi di muesli, il farro soffiato, i fiocchi d’avena sono finiti in ordine sparso sulla mia tavola per la colazione. In ultimo, ho provato a prepararmi da sola quello che fino ad adesso ero andata a ricercare al supermercato. Mi sono così lanciata nella preparazione della granola. Per chi non lo sapesse la granola è un mix di cereali e frutta secca che si differenzia dal muesli per il fatto di essere fatta tostare in forno. Solitamente viene preparata con fiocchi d’avena mescolati con vari tipi di frutta secca (nocciole, noci, mandorle, anacardi), semi di girasole, uvetta, cranberries essicati ed altro ancora. Ognuno può preparare il mix che più gli piace. Inoltre per dolcificare abbiamo utilizzato lo sciroppo d’agave, ma la ricetta originale prevede l’utilizzo dello sciroppo d’acero. 



Granola

Ingredienti

250g di fiocchi d’avena
100g di noci
100g di nocciole
100g di noci macadamia
80g di cranberries essiccati
60g di semi di zucca
60g di scaglie di cocco
60 ml di sciroppo d’agave
50 ml di olio di semi
120 ml di acqua

Tritate grossolanamente la frutta secca ed unitela in una ciotola ai fiocchi d’avena.
In un pentolino portate a bollore l’acqua, l’olio di semi, lo sciroppo d’agave e lo zucchero. Dopodiché abbassate la fiamma e mescolando lasciatelo sobbollire per altri 5 minuti.
Versate il liquido sul mix di frutta secca e fatelo assorbire bene.
Distribuite la granola su una teglia ricoperta da carta forno ed infornate in forno preriscaldato a 145° per circa 40 minuti, fin quando la granola non sarà completamente asciutta e dorata. Di tanto in tanto mescolatela.
Una volta pronta aggiungete i cranberries, lasciatela raffreddare e conservatela in un contenitore ermetico.



You Might Also Like

4 commenti

  1. Come ti capisco, io posso al massimo arrivare a mangiare due volte nel giro di poco la stessa cosa se è avanzata e mi piaceva proprio da urlo, ma mai penserei di ricucinarla uguale. Così anche con la colazione, la cambio tutte le mattine, e mentre prima anch'io ero una da caffèlatte-cappuccino e biscotti tutte le mattine (sia d'estate che d'inverno), ora cambio in base alle voglie del momento, mangio molta più frutta e cereali, tanto che latte e biscotti li ho relegati a momento sfizioso della sera.

    E pensare che la granola da me non me la son mai fatta! Ma sarò prigra? E' una di quelle cose che quando la vedo dico "la prossima volta la faccio io!" e poi ricasco sempre nella comodità di quelle compere. La vostra è bella crocchiarella e piena di noci, mi piace un casino!

    RispondiElimina
  2. Anche io sono anti-abitudini e se devo mangiare per due giorni la stessa cosa tiro su il naso. Diverso invece è per la colazione, dove la pigrizia e gli occhi semi chiusi la fanno da padrone, quindi in inverno (a parte il week end) bevo sempre un the e poi o biscotti o qualche dolcetto preparato la sera prima.
    Sono mesi che mi ripropongo di fare la granola, e ora che è tempo di regalini di natale mi avete dato proprio un'ottima idea!!

    RispondiElimina
  3. Difficile che io riesca a rifare per due volte la stessa cosa. Anche se la ricetta è mia, e ne sono convintissima, e sono decisa a rifarla, non riesco comunque a non cambiare tutto o quasi.
    A colazione vado molto a momenti. Ultimamente, il must è una enorme tazza di caffè latte fumante, con qualche biscotto se ho avuto la pazienza di prepararli. D'estate, va normalmente di yogurt o di succo di frutta, dipende.. cornetto e cappuccino volentieri, ma al bar per me è cosa rara... E' capitato, in passato ed ora meno, che mi affidassi a delle tisane accuratamente studiate con l'erborista della zona, dal profumo speziato e dal sapore fruttato..

    L'angolo della casalinga, ricette veloci e facili

    RispondiElimina
  4. anch'io come te!!! stesse colazioni (vale anche per cappuccio e cornetto che ogni tanto mi concedo come "seconda colazione" !) fare la granola mi ispira un sacco anche perché puoi scegliere tu gli ingredienti e poi è bellissima da vedere dentro al vaso! ...chissà se riuscirà a prepararla???( da anni nella mia lista "to do" ...)

    RispondiElimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe