Tacchino ripieno con funghi e prosciutto

giovedì, gennaio 15, 2015


Brevi news da casa Calugi: il capofamiglia è andato in pensione, la mamma non può più fare affidamento sulla mensa aziendale e si affida alla concorrenza. Lasciatemi spiegare un po’ meglio, la mamma per soddisfare gli esigenti palati di tutti i membri della famiglia spesso si affida ad internet e vaga di qua e di là, senza mai approdare tra queste pagine. Le figlie nella blogsfera non vengono contemplate. Nel suo pellegrinare nella rete, scova ogni tanto delle ricette interessanti con le quali riesce ad accontentare tutta la famiglia. Le due sorelle fanno le finte offese, ma poi attingono dalle scoperte della madre. La storia di questa ricetta è proprio questa: durante la ricerca di un modo per cucinare del tacchino, la mamma si è imbattuta in questa preparazione. Il tipo di cottura ci è piaciuto fin da subito, così come il ripieno tanto che abbiamo deciso di riproporla anche qui. La cottura in acqua calda mantiene la carne di tacchino morbida e non stopposa come invece spesso accade cucinandola in altri modi. La mamma la considera molto pratica perché una volta che hai calato il rotolo di tacchino nell’acqua portata a bollore, te ne puoi dimenticare per 45 minuti ed occuparti di altre cose. Il prosciutto cotto e i funghi del ripieno potrebbero essere accompagnati da un formaggio filante, che noi abbiamo omesso.




Tacchino ripieno con prosciutto e funghi
Ingredienti per 4 persone:
560g fesa di tacchino
370g di funghi champignon
95g di prosciutto cotto
3g di funghi secchi
1 spicchio d’aglio
un mazzetto di prezzemolo
sale e pepe
olio extravergine d’oliva
spago

Pulite i funghi e tagliateli a fettine sottili. Mettete i funghi secchi in ammollo in una piccola ciotola. Lavate il prezzemolo e tritatelo finemente.
In una padella fate soffriggere lo spicchio d’aglio, dopodiché unite i funghi. Aggiustate di sale e portate a cottura,aggiungendo se necessario dell’acqua. Quando i funghi secchi si saranno ammorbiditi, aggiungeteli nella padella. Infine unite il prezzemolo e mescolate bene.
Tagliate il tacchino a libro, stendetelo con l’aiuto di un batticarne e salatelo. Disponete le fette di prosciutto sul tacchino e sopra a queste distribuite i funghi. Arrotolate la fesa di tacchino e una volta ottenuto un cilindro, legatelo con dello spago. Salate la superficie del rotolo. Avvolgetelo nella pellicola trasparente e successivamente nella carta d’alluminio. Mettete dell’acqua a bollire in una pentola capiente in grado di contenere il vostro rotolo. Quando bolle, spengete il fuoco e calate nell’acqua il tacchino. Chiudete con un coperchio e aspettate per 45 minuti. Trascorso questo tempo, togliete il rotolo dall’involucro. In una padella fate scaldare un poco d’olio dopodiché rosolate il rotolo. Una volta dorato, togliete il rotolo dal fuoco e servite. 



Se siete curiosi di scoprire le ricette che non approdano su queste pagine, ciò che accade dietro le quinte e molto altro seguiteci qui!

Se non volete perdere gli aggiornamenti del blog iscrivetevi qui

You Might Also Like

8 commenti

  1. BUONOOOOO!!! Il tacchino lo faccio spesso ripieno con il classico prosciutto cotto, spinaci e frittata ma con i funghi
    mai provato, da fare assolutamente...

    RispondiElimina
  2. Sarà semplicemente ottimo, e i funghi secondo me li regalano quel tocco di autunno perfetto, senza farlo asciugare troppo, visto la loro acquosità! Da provare sicuramente, anche perché non avevo mai sentito parlare di questo metodo di cottura. come al solito GRAZIE PER LE DRITTE :)
    buona giornata e a prestooo

    RispondiElimina
  3. Ottima idea! Ho giusto della fesa di tacchino che non so come fare!

    RispondiElimina
  4. Questo metodo di cottura ispira molto anche a me...non vedo l'ora di provare! Grazie

    RispondiElimina
  5. certo però i parenti serpenti non li ho solo io.....povere. Brava la mamma la ricetta mi sembra ottima e il tacchino è morbido si vede molto succoso e invitante. Un bacio.

    RispondiElimina
  6. Ideona! in effetti un po' di formaggio filante ce lo vedrei bene pure io, ma comunque anche così deve essere proprio buono!
    complimenti alla mamma!

    RispondiElimina
  7. Ma che bel blog, foto splendide e ricette molto ghiotte! :)

    RispondiElimina
  8. Bella la ricetta e alternativa la cottura...in pratica prima nell'acqua calda a fuoco spento, poi rosolato??
    Bella idea x non far diventare stopposa la carne

    RispondiElimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe