Riso venere con calamari, avocado e pomodorini

martedì, luglio 14, 2015


Nel fine settimana mentre in molti si sono catapultati verso il mare, io me ne sono rimasta a casa. Colpevoli le mille cose che cerco di tenere in piedi. Prima o poi riuscirò anch’io a vedere il mare quest’anno, anche se in fondo mi sono quasi affezionata alla mia tintarella di luna. 
Ho anche cucinato, cose veloci che non richiedano cotture lunghe e che possono essere preparare anche con un certo anticipo. Punto cardine dell'estate per me sono le insalate di riso. Aborro quelle realizzate con i preparati, amo quelle con la verdura vera. Tra le tanti varianti dettate anche da ciò che c'è e ciò che non c'è in frigo, questa è una delle mie preferite.
La venere nera piena di colori. Il riso vestito di nero che si colora con i frutti estivi. Veloce da preparare perché solo i calamari oltre al riso hanno bisogno di cottura, poca tra l'altro. Il resto si mette tutto a freddo e i sapori si sposano alla perfezione. Un bel piatto da presentare anche alle cene tra amici, mettendolo in forma con l’aiuto di un coppa pasta se volete sembrare più fighi. 

Riso venere con calamari, avocado e pomodorini:

Ingredienti per 5 persone:

300g di riso venere
640g di calamari
350g di pomodori ciliegini
1 avocado
il succo di mezzo lime
uno spicchio d’aglio
basilico (o altre erbe aromatiche a piacere)
olio extravergine d’oliva
sale e pepe


Cuocete il riso in abbondante acqua salata, una volta cotto, scolatelo e lasciatelo da parte a freddare. Pulite i calamari e fateli a rondelle. In una padella fate soffriggere uno spicchio d’aglio, dopodiché aggiungete i calamari salate e fate cuocere per un paio di minuti. Lavate i pomodori ciliegini e tagliateli a pezzettini. Disponete i pomodori così tagliati in una ciotola capiente insieme ai calamari. Aggiustate di sale e pepe, unite le erbe fresche. Per ultimo pulite l’avocado e tagliatelo a tocchetti. Unite nella ciotola contente i pomodori, il riso e l’avocado. Aggiungete il succo di lime, un filo d’olio, il sale e mescolate bene.



Se siete curiosi di scoprire le ricette che non approdano su queste pagine, ciò che accade dietro le quinte e moto altro seguiteci qui:

You Might Also Like

6 commenti

  1. Adoro le insalate di riso, credo potrei mangiarne ogni giorno in quantità smisurata. E questa tua versione mi mancava e mi piace molto. Così come adoro il contrasto di colori creato, quelle righe che leggere si intravedono e quel piatto poi...ogni cosa sembra riportare verso quel mare che non riesci a vedere al momento. E qui si percepisce tutto, persino l'odore sembra quasi di sentirlo!
    A presto e buon pomeriggio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questi ingredienti si sposano sia dal punto di vista cromatico che nei sapori. Grazie mille

      Elimina
  2. Anche io insalata di riso-dipendente! E quella con i preparati non la contemplo nemmeno. Da poco anche io ne ho fatta una con il riso venere in chiave medio-orientale, e l'ho adorata. Ma quelle di pesce.. tanti cuoricini!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me la ricordo quella tua ricetta, l'ho letta, da provare assolutamente. Anch'io come te adoro la tenuta di questo riso, perfetto per le insalate. Sono davvero contenta che ti sia piaciuta questa versione un po' marinara :)

      Elimina
  3. Le insalate di riso mi fanno pensare suvito all'estate, alle lunghe giornate passate al mare e il rientro a ora di pranzo. Trovarle sulla tavola per me piccina erano una festa. Così colorate e poene di verdure, erano una festa già solo per gli occhi. L'aggiunta del pesce che col riso venere ci sta benissimo, rende il tutto più profumato ed estivo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Al mare le insalate di riso sono un classico, fresche e colorate si mangiano benissimo. Io era la prima volta che abbinavo questo tipo di riso con il pesce e sono rimasta davvero colpita dal risultato. A presto

      Elimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe