Confettura pere e zenzero

martedì, settembre 29, 2015


Esistono solo due tipi di colazioni nella mia testa: quella fredda per l’estate e quella calda per quanto le temperature si abbassano. Se in cucina mi piace variare e solo in caso di necessità mi accontento di mangiare per più sere di fila la stessa pietanza, per la colazione faccio uno strappo alla regola, fino a diventare l’esatto opposto. Metodica ed abitudinaria, ai primi cambiamenti di temperatura lo yogurt con i cereali lascia spazio a tazze e bustine di tè. Ad accompagnarlo ogni volta un tormentone diverso che mi porterò dietro per tutto l’inverno. Stavolta è toccato al pane, meglio se preparato in casa, con la marmellata. Infatti, dopo svariati tentativi sono finalmente riuscita ad ottenere dei risultati discreti o quanto meno mangiabili con il mio licoli: un pane morbido e profumato perfetto da accompagnare con la marmellata al mattino.
Ho quindi iniziato a fare incetta pure di marmellate, accaparrandomi quelle di fichi e di prugne fatte dalla mamma. Questo fine settimana, istigata da un fruttivendolo che mi ha venduto una quantità esagerata di pere, mi sono dedicata anch’io all’ingrossamento della mia scorta di marmellate per l’inverno. Ho preparato una confettura di pere e zenzero che oltre ad essere perfetta per la colazione, può essere utilizzata in abbinamento anche a pietanze salate come ad esempio un bel tagliere di formaggi.




Confettura di pere e zenzero
Tempo di preparazione: 15 min            Tempo di cottura: 1 ora

Ingredienti per due vasetti di medie dimensioni

1 kg di pere
300g di zucchero
1 cucchiaio e ½ di zenzero in polvere
il succo di un limone

Sbucciate le pere, privatele del torsolo e tagliatele a pezzettini. In una casseruola aggiungete le pere tagliate a pezzetti,  il succo del limone e lo zucchero. Mettete sul fuoco, mescolate bene e aggiungete anche lo zenzero in polvere. Cuocete a fiamma dolce per un ora circa. In seguito frullate tutto con il frullatore ad immersione e rimettete sul fuoco fino a che non vi sembrerà abbastanza densa. Prima di spegnere il fuoco fate la prova del piattino, versando qualche goccia su di esso ed inclinandolo leggermente. Se la goccia scivola poco e lentamente, a confettura è pronta. Versate la confettura in due barattoli precedentemente sterilizzati, chiudete con il tappo e capovolgeteli. Quando si saranno raffreddati, capovolgeteli nuovamente e riponeteli in un luogo fresco ed asciutto.



Se siete curiosi di scoprire le ricette che non approdano su queste pagine, ciò che accade dietro le quinte e molto altro seguiteci qui:

You Might Also Like

1 commenti

  1. Che abbinamento! Splendida, quasi una mostarda da abbinare ai pecorini, assolutamente versatile... in questo periodo sto ingrossando anch'io le mie scorte per l'inverno, forte del fatto che cuocio molte crostate per tutta la famiglia e quindi le confetture scorrono a fiumi (e, dettaglio non trascurabile, che da quando ho imparato a farle con il Bimby il procedimento è diventato un piacere anche in condizioni di estrema stanchezza). Insomma, questa la voglio fare!
    Un caro saluto :)

    RispondiElimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe