Brioche 4 e quattr’8 di Paoletta

mercoledì, dicembre 06, 2017

Foto della brioche quattro e quattr'otto

La brioche 4 e quattr’ 8 e la storia infinita dei nostri lievitati.

Devo svelare un segreto: fino a qualche mese fa la nostra cucina era sprovvista di impastatrice. Il nostro repertorio di lievitati era quindi molto limitato; al solo leggere “fino a che non sarà incordato” abbandonavamo la ricetta già sapendo che con la sola forza della braccia non avremmo mai visto un’incordatura come si deve. Alcune soddisfazioni ce le siamo tolte lo stesso però: i babà impastati a mano, il pan di spagna montato con le fruste elettriche e il pane dolce del sabato. In cucina servono passione, creatività, conoscenza ma di sicuro anche gli strumenti giusti. Vi potete quindi immaginare cosa non è successo quando ho scartato il regalo che Marta e Matteo ci hanno fatto per il matrimonio e ho trovato un kitchen aid rosso fiammante. Grida di giubilo e pan brioche, pagnotte e panettoni animati che si prendevano per mano e iniziavano a ballare nel mio cervello. Da lì in poi è stato un susseguirsi di prove per prendere confidenza con il mio nuovo giocattolo. Piano piano ho iniziato a spuntare dalla mia lista personale le ricette etichettate sotto la voce “per quando avrò un’impastatrice”. Tra queste anche la brioche 4 e quattr’8 di Paoletta (del blog Anice e canella) che è stato un tormentone degli ultimi mesi. Tutti a decantare la facilità di esecuzione e la sua riuscita, non potevamo non provarla. Soffice e profumata questa brioche è perfetta per la colazione. La brioche 4 e quattr’8 è inoltre molto versatile, può essere aromatizzata in molti modi e ho notato anche molte proposte salate ottenute eliminando lo zucchero dalla ricetta. Si conserva bene per qualche giorno chiusa in un sacchetto di plastica.
Chiara

Ingredienti e passaggi della brioche 4 e quattr'8

Brioche 4 e quattr’8 di Paoletta

Ingredienti:

310g di farina 0
55g di uova
115g di latte
4g di sale
45g di zucchero
14g di lievito di birra
56g di burro

In un pentolino scaldate il latte con il baccello di vaniglia raschiato. Fate sciogliere 55g di burro con i semi della vaniglia raschiati e tenete da parte. Inserite nella ciotola dell’impastatrice il latte tiepido, le uova e lo zucchero. Iniziate a mescolare dopodiché unite la farina un po’ alla volta. Aggiungete il lievito. Impastate con il gancio a foglia fino a quando l’impasto inizia a legare. Aggiungete il sale. Unite, poco per volta, il burro ammorbidito, infine il burro fuso. Continuate ad impastare fino a che l’impasto non sarà incordato. Fate riposare l’impasto per 20 minuti. Fate le pieghe di forza come mostrato qui, dopodiché fate riposare per altri 20 minuti. Dividete l’impasto in tre parti uguali. Formate delle sfere e disponetele nello stampo precedentemente imburrato. Fate lievitare fino al raddoppio (2 ore circa). Spennellate la superficie con un po' di latte. Infornate in forno preriscaldato a 170 °C per 30’ circa.

You Might Also Like

0 commenti

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe