Afternoon tea

martedì, marzo 20, 2018

Foto con sand cake, biscotti garibali e crostini per un afternoon tea


Afternoon tea e la nuova sfida in casa Mtchallenge.

Febbraio, ma pure Marzo, hanno preso una piega impegnativa per le sorelle Calugi, tra: lavoro, esami di stato, ancora lavoro e il fratello in visita da Londra se ne sono andate via veloci diverse settimane. Abbiamo saltato appuntamenti a cui teniamo, come quello con l’Mtchallenge, dove abbiamo lasciato una community impegnata ad affumicare “la qualunque” e la ritroviamo adesso seduta composta, di fronte a tazze fumanti di tè e tavole eleganti.

Valeria, vincitrice della sfida sull’affumicatura, ha proposto una sfida bella quanto quella da lei vinta: “l’afternoon tea”.
Una gioia per noi.

Se ci conoscete un pochino, anche attraverso qualche ricetta presentata tra queste pagine, saprete che il rito del tè inglese ci piace molto. Sarete già a conoscenza della discussione su gli scones avuta con il fratello qualche mese fa, che bocciò i miei dolcetti con la sentenza: “troppo piccoli, troppo bassi, poco dolci”, prima di finirli e farmeli rifare. Quello che non sapete è che, organizzare un “Afternoon tea” era tra le attività che avevo messo in ponte per questo inverno. Un pomeriggio a base di tè che alla fine si è svolto proprio poche settimane prima della sfida. Qualche amico, il servizio da tè della mamma, gli scones, i biscotti ed una torta.

Dopo questa sfida, l’appuntamento dovrà ripetersi perché, le ricette preparate a questo giro non possono restare solo su questo schermo, o nei ricordi di chi le ha assaggiate. Servono altri testimoni.

Abbiamo preparato tre ricette, anche se il regolamento ne prevedeva due, la terza ricetta infatti ve la racconteremo a parte, nei prossimi giorni.
Tre ricette dicevamo:
- una torta, per la precisione una sand cake a base di farina di mais, farcita con il lemon curd e ricoperta con glassa, qualche mandorla e lo zenzero candito.
- una proposta salata, ovvero dei crostini con un burro arricchito con acciughe, porri e senape completati con i ravanelli.
- dei biscotti, i garibaldi biscuit, a base di farina burro e zucchero ricchi di uvetta e cranberries (aggiunta nostra), di cui vi parleremo prossimamente.
Con questo menù abbiamo optato per un tè nero, tradizionale.

Potrei andare avanti raccontandovi come si realizza un perfetto afternoon tea, ma trovo che se siete arrivati fin qua avete letto già abbastanza e quindi vi consiglio di andare a  leggere il post di Valeria e gli approfondimenti sul sito dell’Mtchallenge.

Marta


Foto delle singole portate dell'afternoon tea

Sand cake con lemon curd e zenzero candito

Ingredienti per una tortiera da 20cm:

115g di farina di mais
115g di zucchero
60g di burro
30g di farina 00
2 uova
1 cucchiaino di lievito per dolci
2 cucchiaini di succo di limone

Per la farcitura con lemon curd:
2 limoni
80 g di zucchero
50 g di burro
1 uovo
1 tuorlo
1 cucchiaio di maizena

Per lo zenzero candito:
100g di zenzero fresco
100g di zucchero
una tazza di acqua

Per la glassa:
125 g di zucchero a velo
4 cucchiai di succo di limone
zenzero candito
mandorle a lamelle 

In una ciotola lavorate il burro ammorbidito con lo zucchero, in seguito aggiungete, mescolando, le uova una per volta. Unite le due farine, il succo di limone e mescolate bene. Infine aggiungete il lievito per dolci. Ricoprite uno stampo da 20 cm con cerniera con della carta forno o imburratelo. Versate il composto nella tortiera e infornate in forno preriscaldato a 180 °C per una 20 di minuti. Lasciate raffreddare.

Per il lemon curd. Spremete i limoni e filtratene il succo. In una casseruola sbattete l’uovo e il tuorlo con lo zucchero, unite il succo di limone e mettetelo sul fuoco assieme al burro a tocchetti. Scaldate a fiamma bassa mescolando di continuo. Sciogliete la maizena con un paio di cucchiai di composto e unitela a tutto il composto quando questo avrà preso un po’ di consistenza. Il composto continuerà ad addensarsi, quando avrà raggiunto la giusta consistenza togliete la fuoco e lasciate raffreddare.

Per lo zenzero candito. Pelate lo zenzero con l’aiuto del pelapatate. Tagliate lo zenzero a tocchetti molto piccoli, mettetelo in una pentola e coprite una tazza d’acqua. Portate a ebollizione, in seguito abbassate la fiamma e cuocete per 40 minuti circa fino a che lo zenzero non risulterà morbido. Scolate il liquido e rimettete lo zenzero nella pentola. Unite lo zucchero e l’acqua. Fate cuocere a fuoco lento, mescolando di tanto in tanto per circa 30 minuti. Scolate di nuovo lo zenzero dallo sciroppo e disponete i tocchetti su della carta forno. Spolverate con dello zucchero semolato e lasciate asciugare per un paio d’ore.

Per la glassa. In un pentolino sciogliete lo zucchero a velo con il succo di limone fino a che non otterrete un composto liscio.

Montaggio. Sformate la torta, tagliatela a metà e farcite con il lemon curd. Stendete la glassa sulla torta cercando di non formare grumi. Completate distribuendo lo zenzero candito e le mandorle a lamelle.

Crostini con burro arricchito e ravanelli


1 pan brioche allo yogurt
90 g di burro
2 filetti di acciughe
1 porro
1 cucchiaino di senape
150 g di ravanelli

Preparate il pan brioche secondo questa ricetta, utilizzando tutta farina 00.
In una piccola ciotola mescolate il burro, la senape, le acciughe e il porro tritati finemente. Lavate, eliminate la parte verde ed affettate i ravanelli in fette molto sottili.
Affettate il pan brioche, eliminate la crosta e create dei piccoli rettangoli di pane. Stendeteci il burro arricchito e completate con le fettine di ravanello.

Garibaldi biscuit



Servire il tutto con tè nero.

Con queste ricette partecipiamo alla sfida n.71 dell'Mtchallenge.



You Might Also Like

12 commenti

  1. Ma che meraviglia... posso unirmi anch'io per il tè? <3

    RispondiElimina
  2. Ma avete fatto le prove generali, non vale :)
    Bello ed elengante il vostro Afternoon tea, mi offro volontaria tra i prossimi testimoni.
    Ok, parto dalla torta che mi ha steso. Vivrei di lemon curd, per me sta bene ovunque, e lo zenzero candito é una droga, tutto insieme in una stessa torta é qualcosa "to die for".
    Mi piace il sapore pungente del vostro tramezzino, ingentilito dal porro e dal pan brioche. Aspetto con ansia la ricetta dei Garibaldi che sono perfetti.
    Grazie mille.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per questa bella sfida. Con il senno di poi le portate nelle prove generali erano un po' sbilanciate verso il dolce, questa sfida ci ha permesso di apprendere cose nuove, provare nuove ricette e aggiustare il tiro.
      Siamo felici che le nostre proposte ti siano piaciute sei la benvenuta al prossimo tè, se mai un giorno passi da queste parti :)
      Grazie ancora a te, un abbraccio

      Elimina
  3. Ottimo non poteva essere meglio per questo tea afternoon. Buon pomeriggio.

    RispondiElimina
  4. ma che proposte!!! complimenti bravissime

    RispondiElimina
  5. Bellissima proposta, anche a me questa sfida è piaciuta tanto, avrei voluto fare mille cose!
    Il prossimo tè lo prendiamo insieme? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sai quante cose anche noi avremmo voluto fare, selezionare e fare una scelta è stato forse il lavoro più difficile. Dovremmo organizzarlo davvero un tè e vedersi :)

      Elimina
  6. eleganza quella è una vostra caratteristica, ma avete avuto delle idee originali a parer mio!
    complimenti.

    RispondiElimina
  7. Eccomi, mi propongo come testimone del vostro tea :D tutte preparazioni splendide e avete ragione a dire che è divertentissimo organizzarlo. Mi sa che è un rito a cui, da oggi in poi, difficilmente rinunceremo :) bravissime :)

    RispondiElimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe