Crumble di zucca

sabato, gennaio 14, 2012


L’orto della mia nonna produce zucche enormi. Dopo averla trasformata in risotti, zuppe e gnocchi ti accorgi che ne è rimasta ancora una buona metà. Cosa posso farci?
Ho pensato subito ad un crumble, non avendo mai provato la versione salata, ero molto curiosa di cimentarmi nell’impresa. Facendo una piccola ricerca ho trovato sul fantastico blog di Fiordifrolla proprio quello che stavo cercando.

Crumble di zucca

Ingredienti:

500 g di zucca
100 g di taleggio
60 g di speck
30 g di noci tritate grossolanamente
2 foglie di salvia
1 rametto di rosmarino
olio extravergine di oliva
sale, pepe

Per il crumble:
70 g di farina 00
25 g di noci tritate grossolanamente
50 g di burro freddo di frigo
Sbucciate la zucca e tagliatela a cubetti piuttosto grossi, avvolgetela nella carta di allumino, disponetela su una placca da forno e infornatela a 200 ° per quindici minuti. Controllate la cottura con una forchetta, la zucca dovrà aver perso liquidi ed essere diventata tenera.
In una padella fate scaldare l’olio, aggiungete lo speck tagliato a listarelle, le noci, la salvia e il rosmarino e lasciate insaporire per qualche minuto.
Prendete la zucca, schiacciatela con una forchetta ed unitevi il composto a base di speck.
Aggiungete il taleggio tagliato a dadini e mescolate il tutto in modo da ottenere un composto omogeneo. Se vi sembra troppo morbido, incorporate un po’ di farina, o se preferite del parmigiano reggiano grattugiato.
Regolate di sale e pepe, e trasferite il tutto in una pirofila da forno. Infornate nel forno già caldo a 200° per 10 minuti.

Per il crumble: tagliate il burro a cubetti, unite la farina e le noci (precedentemente tostate, in una padella antiaderente) e sbriciolate il tutto. Non lavorate troppo questo impasto, altrimenti il burro tenderà a sciogliersi troppo con il calore delle mani.
Distribuitelo sopra la zucca e infornate di nuovo a 200° per trenta minuti.
Sfornate e servite tiepido.

P.s a me piace molto anche freddo, ma è un gusto personale.

You Might Also Like

4 commenti

  1. Buonooooo!!!! Adoro i crumble e l'altro giorno mi chiedevo proprio se si potesse fare anche salato... la zucca mi piace da morire, quindi questo è perfetto!
    Domanda 1: conosci quale tra i formaggi francesi possa fare da sostituto del taleggio? (sempre il solito problema belga, ma il reparto latticini del mio supermercato pullula di formaggi francesi quindi...)
    Domanda 2: lo servi da solo o lo accompagni con verdure o contorni vari?

    Ieri intanto ho scovato il radicchio in un grossista di verdure vicino casa mia e la salsiccia in un alimentari italiano!! E ho fatto una ricetta che devi provare assolutamente, te la mando per e-mail!

    bacio

    RispondiElimina
  2. Puoi fare un crumble con qualsiasi tipo di frutta o verdura, il crumble sono le "briciole" che metti sopra. Il taleggio ha un suo sapore particolare, non saprei dirti un formaggio francese equivalente, però secondo me viene buono anche con il brie. Anzi, forse ingentilisce il piatto.Prova e fammi sapere!
    Io ci abbinerei una bella insalata mista.
    Aspetto la tua mail, sono curiosa!

    RispondiElimina
  3. Ciao Chiara, Ciao Marta... ho visto la vostra ricetta in versione salata e così ho pensato di proseguire la lettura sul vostro blog...mi sono unita ai vostri sostenitori in quanto ho trovato ricette molto interessanti !!! Complimenti e alla prossima...buona serata, Carolina

    RispondiElimina
  4. Ma questa è una bellissima idea. Se riesco a trovare ancora una zucca da qualche parte la provo di sicuro! ;o)

    RispondiElimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe