La "non ricetta" del martedì

martedì, marzo 06, 2012


Il mio cuoco/maestro mi ha detto che questa non è una ricetta.
La sua risposta ha gettato in confusione l’aspirante cuoca che è in me, tanto da farle accantonare (temporaneamente) l’idea di postarla. Ma al termine di un’attenta riflessione, l’aspirante cuoca di qui sopra si è detta: “Ok, questa ricetta non rientra nelle tipologie di condimento che mi sono state illustrate, ma allo stesso tempo porta con se una storia, che vale la pena raccontare".

Il “sugo finto” infatti è una di quelle “non ricette” che parla della capacità di arrangiarsi, di chi con poche cose a disposizione era in grado di creare qualcosa di gustoso. Il nome dice già tutto: si tratta del cugino povero del sugo al ragù, ricco di profumi e d’aromi, dove però non è presente la carne macinata.
Un tempo infatti, quando la carne era un privilegio per pochi, il modo migliore per non rinunciare ad un piatto saporito era quello di utilizzare ciò che offriva l’orto: erbe aromatiche, pomodori ed odori. E questo è quello che ho fatto anch’io.


Tritate grossolanamente una carota, un sedano e una cipolla. Fate un soffritto con questo trito e uno specchio d’aglio. Sfumate con un pò di vino rosso.
Aggiungete la passata di pomodoro (un vasetto di medie dimensioni) e cuocete a fuoco lento.
Quasi al temine della cottura aggiungete un battuto di erbe aromatiche (maggiorana, timo e prezzemolo), qualche fogliolina di basilico e un piccolo peperoncino. Lasciate insaporire per qualche minuto, dopodiché togliete dal fuoco.

You Might Also Like

11 commenti

  1. ok, ti dico solo che questa foto mi ha fatto gorgogliare lo stomaco!! insomma siamo all'ora di pranzo...alla faccia della non ricetta!

    RispondiElimina
  2. Dai perchè ma "non ricetta"... io la vedo eccome la ricetta e che fame poi a quest'ora:-))) Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. ricetta semplice e molto gustosa direi!!!ti seguo con piacere...passa a trovarmi...se ti va!!!ciaooo

    RispondiElimina
  4. ...secondo me, ma è il mio modesto parere, non esiste una "non ricetta"! a presto!

    RispondiElimina
  5. Va bene anche la non-ricetta, anzi va benissimo!!! Mi chiamano la regina degli avanzi perchè con poco riesco a fare, disfare, ri-fare...tutta roba commestibile e sana, giuro, in casa (per ora) godiamo tutti di ottima salute, ehehehe). In ogni caso questa pasta me la mangerei volentieri...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci credo!Ti devo fare i complimenti creare nuovi piatti con gli avanzi penso sia un'arte!

      Elimina
  6. Ma che bella ricetta!!! Ciao, sono Maria, complimenti per questo bel blog e per le belle ricette. Da oggi mi unisco al tuo bel blog!!!

    RispondiElimina
  7. A me piace! come mi piace il tuo blog, l'ho scoperto questa sera e mi sono aggiunta ai tuoi followers. :)
    a presto!

    RispondiElimina
  8. Ma dai... qui da me si mangia spessissimo! e per qui intendo Siena... non è che siamo vicine e non lo sappiamo?? :)

    RispondiElimina
  9. Anche noi lo facciamo molto spesso..comunque si, diciamo che siamo vicine noi abitiamo in provincia di Firenze :)!!

    RispondiElimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe