chinese take away box (con il famoso cartamodello)

venerdì, marzo 30, 2012



Qui facciamo le cose seriamente, non abbiamo intenzione di lasciarvi da soli con un cartamodello (così l'ha chiamato la capa) senza darvi nessuna indicazione su come usarlo!


Prima la brutta notizia: è più grande di un foglio A3 quindi non potete semplicemente stampare, tagliare e piegare, dovete ridisegnarlo sul vostro cartoncino.
Nel "cartamodello", ho inserito le misure da seguire per mantenere le giuste proporzioni.

Avrete bisogno di:
- matita
- cartoncino
- trincetto
- fil di ferro
- 2 squadre

Riportate sul vostro cartoncino il disegno con le misure in cm che trovate qui sotto:



le parti tratteggiate sono quelle che poi andranno piegate (dovete riportare anche queste nel vostro disegno), la linea continua è invece quella che dovrete seguire per tagliare.
Consiglio numero uno:
-per eseguire linee dritte e precise aiutatevi con le due squadre (lo dico perché conosco almeno una persona che avrebbe usanto solo un minuscolo righello!)
Consiglio numero due:
-per tagliare esattamente lungo la linea, appoggiate il trincetto sulla squadra e fatelo scorrere lungo essa (lo preciso sempre per quella persona che conosco)
Una volta ritagliato dovrete avere una cosa simile a quella che vedete nella foto numero 4. A questo punto piegate il cartoncino verso l'interno, seguendo le linee tratteggiate.
Consiglio numero 3:
- per piegare il cartoncino utilizzate la squadra o un righello, vi sarà d'aiuto e se il cartoncino è troppo spesso e non riuscite a piegarlo bene, con il trincetto passate sulla linea tratteggiata senza fare troppa forza (non dovete tagliare ma solo incidere la linea) così sarà più semplice il vostro lavoro.
Prendete il fil di ferro, di lunghezza di 24 cm, e piegatelo ad U.
Una volta piegata, la scatolina è quasi pronta unite i punti 1-2 con 3-4 e 5-6 con 7-8 esternamente alla scatola, 


tagliate le punte, forate e fissate con il filo di ferro, come mostrato nelle figure 9 e 10.


A questo punto la vostra chinese take away box è pronta per l'uso.


Se l'idea vi piace continuerò a darvi idee DIY (si lo ammetto, ormai la frase "fai da te" è stata soppiantata dalla più figa "do it your self") con un appuntamento fisso.
Rimarrò in ambito food, ovviamente, non a caso questo blog si chiama "la cucina spontanea" e non "le idee folli di una povera pazza".

You Might Also Like

13 commenti

  1. Oh mamma che meraviglia... Marta è proprio un genio!
    Ma io non mi cimento: sai quanto sono sprecisa. Anzi faccio outing: non ho mai capito come usare le squadre ahahah

    A proposito di sprecisione e disordine: ieri ho pulito e svuotato la mia scrivania in ufficio dopo due anni... I miei colleghi hanno fatto una processione anche dall'altro ufficio per venire a vedere il risultato ahah (e la mia ex post-doc che oggi passa da queste parti mi ha detto che sale apposta per vedere questo momento unico ahahah)
    Della serie il lupo perde il pelo (aka: invecchia ahah) ma non il vizio...

    baciiiii

    RispondiElimina
  2. Anch'io non sono da meno!Indovina chi è quella che non userebbe le due squadre?IO!Allora non sono la sola a non saperle usare, io mi giustificavo dicendo che per i mancini non sono molto comode!
    Avrei voluto vedere una foto del prima e dopo pulizia della scrivania!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se vuoi ho la foto del dopo! ahah il prima se ti ricordi un attimo la mia scrivania a casa e la mia cappa in laboratorio te lo puoi immaginare XD

      Elimina
  3. prossimo post orientaleggiante uso il tuo box...e citerò la fonte...ma sono una frana con le forbici!! letto le mani avanti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci conto ;), secondo me dalla descrizione sembra più difficile di quello che è in realtà!!se provi e qualcosa non ti torna ho hai bisogno di qualche chiarimento contattami pure :)! Marta

      Elimina
  4. Carinissimo il vostro blog!!! Vi seguo subito!!
    ciao, Susina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche il tuo, grazie mille, a chi non fanno piacere i complimenti?!
      Noi siamo davvero contente di averti conosciuto, speriamo di rivedersi presto! Marta & Chiara

      Elimina
  5. Io questa scatolina qui la adoro!!! Me la sogno la notte, certe volte immagino di vivere a New York e di rincasare con una serie infinita di queste scatolette con dentro la cena cinese =)
    Ma mi ricordano anche Londra, i cupcakes di Hummingbird da asporto te li danno proprio li dentro..
    Aaah che bel DIY, ti prego continua così!
    Ciao LaVally ;p

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A chi lo dici, io guardando i telefilm americani sbavavo per quelle scatoline con il cibo dentro, poteva esserci qualunque cosa lì dentro era sicuramente buona! Per questo me la sono ricostruita, sono davvero felice che ti sia piaciuta, cercherò di continuare così :)!
      Marta

      Elimina
    2. OMG vi amo! Anche io sogno da sempre le scatolette dei telefilm americani! Domani ci provo a farla, son sicura che non ci riuscirò ;) ma in caso ti contatto!

      Elimina
    3. Se hai bisogno contattaci pure!!!

      Elimina
  6. Scusate la domanda tecnica...ma quale cartoncino va utilizzato per poter realmente usare queste stupende lanterne con il cibo??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Serve un cartoncino adatto per gli alimenti, come ad esempio quello usato per le confezioni dei dolci da pasticceria. Lo puoi trovare dai rivenditori di carta. Altrimenti potresti usare del cartone normale e poi rivestire la scatolina con una carta adatta agli alimenti, tipo carta forno o carta gialla. Spero di esserti stata di aiuto!!

      Elimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe