Maxi post-it


Lo ammetto sono una to do list addicted (altro non è che una lista di cose da fare solo che in inglese fa più figo). Lo sono diventata quando ho capito quanta soddisfazione poteva darmi lo spuntare via via le varie voci della lista. ZAC, anche questa è fatta, sotto con la prossima!
Sono entrata così nel vortice dei foglietti volanti, google calendar e pot-it di ogni forma e colore. Ultimamente poi si allungano a dismisura, senza che la mia penna affilata riesca a colpire senza pietà. Tra le cose da fare c’era anche questa ricetta.
“Chiedere a Marta realizzazione scatola take away chinese-style” era un altro punto della lista. Abbiamo combinato le due cose, lei ha preparato la scatola, io la ricetta ed ecco il risultato! ZAC, due in un colpo solo, sotto con la prossima!  

La ricetta la trovate qui sotto, mentre per la simpatica scatolina che vedete nella foto, pazientate fino a domani: cartamodello in arrivo!!


Bulgur con pomodorini e pollo



Ingredienti per 4-5 persone

300g di bulgur precotto

500g di pollo

400g di pomodorini ciliegini

1 scalogno

2-3 cucchiai di olio

il succo di mezzo limone

semi di coriandolo

una manciata di semi di zucca (già sgusciati)

una manciata di mandorle tritate


Tagliate il pollo a pezzetti e lasciatelo marinare per un’oretta in olio, limone e semi di coriandolo pestati. Lavate e tagliate i pomodorini a metà e disponeteli in una placca da forno ricoperta di carta forno. Salate, pepate e aggiungete un filo d’olio. Lasciate cuocere in forno a bassa temperatura, fino a che non si saranno appassiti. In una padella bella capiente, fate un soffritto con uno scalogno e in seguito aggiungete il pollo tagliato a pezzetti. Fate cuocere il pollo prima a fiamma viva, dopodiché abbassate e terminate la cottura. Cuocete il bulgur e lasciatelo freddare. Aggiungete al pollo i pomodorini, una manciata di semi di zucca e una di mandorle leggermente tostate, mescolate bene, dopodiché aggiungete anche il bulgur. Preparate un’emulsione con olio sale e il succo di mezzo limone, con la quale andrete a condire il bulgur. Io l’ho mangiato tiepido e non era niente male, altrimenti provatelo freddo!

5 commenti:

  1. Mi piace questa ricettina!!!

    RispondiElimina
  2. Fortissima la scatolina! la ricetta per me è preziosa.. mi porto il pranzo da casa tutti i giorni!! buono.. fresco.. leggero.. un piatto perfetto! ah.. da oggi ti seguo.. baci
    luisa
    ghiottodisalute.blogspot.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Domani arriveranno le istruzioni per costruire la scatolina!!Si questa è una ricetta molto comoda per chi pranza fuori casa!

      Elimina
  3. Check-list anche per me! Sono assolutamente abbonata, anzi senza non saprei come fare :))

    Bel piatto e bellissima presentazione!

    RispondiElimina

Powered by Blogger.