Millefoglie di melanzane

martedì, luglio 17, 2012



Mi piace quando sono in una nuova città, ma anche nel paesino a 30 km da casa mia, trovare un ristorantino dove mangiare in maniera semplice, magari qualcosa di tipico e genuino. Spesso però devo fare i conti con chi invece è molto più sbrigativo di me e dopo un po’ si spazientisce nella ricerca del posto giusto. Il problema è stato “quasi” risolto grazie ad un magnifico regalo ricevuto per natale l’anno scorso: il “Mangiarozzo” di Carlo Cambi. Da quando l’ho sistemato bene in vista insieme ai libri di cucina, ogni volta che si prospetta una gita fuoriporta, non mi dimentico mai di portarlo con me. C’è anche chi mi ha telefonato per chiedermi una consultazione a distanza. Nel libro potete trovare un sacco di osterie sparse per l’italia, dove mangiare bene senza spendere un’esagerazione e devo dire che grazie a questo libro ho trovato un sacco di posti carini e tante belle sorprese. Quando ho visto che esisteva anche il libro con le ricette del mangiarozzo, ho pensato che non potevo farmelo sfuggire!Un librone enorme denso di ricette che ti portano in viaggio su e giù per l’Italia. Sfogliandolo ho trovato la ricetta di questo post: una modifica qua e là ed ecco un millefoglie di melanzane e crema al caprino da sfruttare come piatto unico o in versione mini come antipasto sfizioso.

Millefoglie di melanzane alla muosse di caprimo

Ingredienti per 3-4 persone:

2 melanzane
2 caprini freschi
1 albume d’uovo
2 rametti di timo
uno spicchio d’aglio
150 gr di pane casereccio grattugiato
Sale
Olio extravergine d’oliva
Sale grosso
Pepe nero

Tagliate e disponete in fette le melanzane in una teglia cospargendole di sale grosso. Dopo che le melanzane hanno eliminato tutta l’acqua in eccesso, lavatele ed asciugatele.
Fate soffriggere in una padella con dell’olio lo spicchio d’aglio, dopodiché aggiungete le melanzane e conditele con sale, pepe e pangrattato. A cottura quasi ultimata aggiungete anche il timo sminuzzato. Toglietele dal fuoco e lasciatele intiepidire.
Preparate un composto lavorando i caprini con olio extravergine di oliva e il pepe nero macinato al momento; aggiungete delicatamente l’albume montato a neve bene ferma; fate riposare in frigorifero per un’ora almeno. Montare quindi il piatto, alternando le fette di melanzane croccanti e la mousse di caprino; completando con un mazzetto di timo e qualche goccia di olio extravergine d’oliva.

You Might Also Like

16 commenti

  1. Questo libro mi manca.... in effetti può far comodo quando si è in giro. Sai che mi ispira moltissimo questa millefoglie? ideale in estate e poi adoro le melanzane. Ciao a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me è molto comodo!!I ristoranti che ho provato finora mi sono piaciuti tutti!!Ma io devo dire che ho una passione per questo genere di libri, ho ancora sulla scaffalatura un "osterie d'italia" dello slow food nel 1994 di mia zia...

      Elimina
  2. Bellissima! Buonissima! LOVE...ma il Mangiarozzo te lo sei portato a Londra per compagnia o è in custodia dell'altra metà della cucina?Una sbirciatina gliela darei volentieri.. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, no tranquilla qui mi affido alla rete e alle file fuori dai ristoranti per capire come sono!

      Elimina
  3. Risposte
    1. Si è un piatto semplice, ma fa una gran figura!

      Elimina
  4. Direi ottima la soluzione che hai trovato:-) In effetti non ho mai pensato di portare con me i libri di cucina! Le torrette di melanzane devono essere proprio buone! Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un libro con le recensioni su trattorie e osterie italiane!!Mentre per la ricetta mi sono ispirata al ricettario dove sono raccolte le ricette dei posti recensiti!

      Elimina
  5. Ma che bella presentazione, mi piace!!!
    BAci

    RispondiElimina
  6. Che bella questa presentazione, ricetta ottima e che bel blog! Mi unisco ai lettori fissi, complimenti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!Io invece vado subito a dare una sbirciatina dalle tue parti!!!

      Elimina
  7. sono proprio invitanti.. e mi sa tanto che sono del tipo che preparandole il giorno prima, in ufficio il giorno dopo sono ancora piu' buone, eh?!?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono davvero buone e sono riuscita a conquistare anche chi di solito non è un amante delle melanzane. Nella ricetta originale, la crema prevedeva anche l'aggiunta di un pò di colla di pesce per la consistenza, io ho pensato potesse essere eliminata e infatti è venuta bene lo stesso. Non so forse per farle arrivare anche al giorno dopo andrebbe messa...penso comunque sia più una questione scenografica, dopo un pò la torretta si smonta!

      Elimina
  8. ma che blog meraviglioso...mi unisco ai tuoi lettori, se ti va passa a trovarmi e sostienimi:

    dolcementeinventando.blogspot.it

    RispondiElimina
  9. Finalmente sono riuscita a ricreare questa meraviglia...più o meno! Le melanzane le ho semplicemente grigliate, ma la mousse è fantastica e l'insieme è riusciutissimo comunque!

    RispondiElimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe