Vitamina C per colazione

giovedì, gennaio 31, 2013


In casa della cucina spontanea sono stati banditi i dolci.
Sì avete capito bene, la maggioranza, ovvero: il babbo che l’ha proposto, la mamma e il fratello che hanno prontamente annuito hanno votato per la sparizione dei dolci dalla nostra tavola.
Dicono che ne abbiamo mangiati troppi durante il periodo natalizio.
Chiara ed io ci siamo guardate con aria sconsolata ed abbiamo cercato subito un espediente.
La soluzione è stata facile e la immaginerete già, una torta da colazione.
In famiglia tutti facciamo colazione a casa, a orari diversi ed ognuno secondo i propri gusti, ma su una cosa bene o male concordiamo: la colazione è dolce.
Così abbiamo fregato i boicottatori.
Sfogliando il mitico ricettario nero di Chiara è apparsa la ricetta (trovata chissà dove) “ Dolce da colazione buono buono” ci è sembrato perfetto.
Devo ammettere che in realtà non ricordavo più bene che sapore avesse, era un bel pezzo che non usciva dal forno, ma se c’era scritto “buono buono” un motivo doveva esserci.
Difficilmente rifaccio una ricetta tale e quale e anche questa ha subito qualche modifica rispetto agli appunti della Capa.
Ho messo i semi di papavero, perché mi sembravano che dessero un tono al solito dolce agrumato e la scelta si è rivelata vincente, sebbene non ne avessi messi molti l’impasto ha preso un bel profumo, che bene si sposa con l’arancio.
Lo sciroppo poi secondo me completa la semplicità di questa torta in modo sublime, non essendo la torta di per sé molto dolce, lo sciroppo le conferisce la nota zuccherina mancante.
Stavo dimenticando una  cosa importantissima, se ancora non vi ho convinto a provarlo:
non c’è burro, solo pochissimo olio, questo dolce oltre ad essere buono buono è anche leggero. Cosa ancora più importante, se non lo finite prima, si mantiene morbido per diversi giorni.

Dolce da colazione buono buono


300g di farina
150g di zucchero
2 uova
Una tazzina da caffè di olio di semi (io girasole)
Il succo di mezzo arancio
3 tazzine di latte
1 cucchiaino di semi di papavero
1 bustina di lievito

Per lo sciroppo: 
2 arance
4 o 5 cucchiai di zucchero
1 cucchiaio di amido di mais

Sbattete i tuorli con lo zucchero, aggiungete sempre mescolando la scorza grattugiata di un arancio, il succo e infine l’olio. Aggiungete la farina setacciata, il latte e i semi di papavero. Mescolate fino ad ottenere un impasto abbastanza morbido. Montate i due albumi e uniteli al composto. Infine aggiungete una bustina di lievito. Versate in uno stampo da plumcake precedentemente imburrato e cuocete in forno caldo a 200 °C per un 45 minuti.
Mettete il succo delle due arance in un pentolino, mescolate l’amido e lo zucchero quindi mettete il pentolino a fuoco bassissimo e mescolate fino a che lo sciroppo non si sarà addensato. Lasciate raffreddare, dopodiché versate sul dolce.

English version

300g of flour
150g of caster sugar
2 eggs
1 coffe cup of sunflower seed oil
Juice of half orange
3 coffe cupo of milk
1 teaspoon of poppy seeds
Baking powder

Syrup
2 oranges
4 o 5 tablespoons of sugar
1 tablespoon of amido di mais

Whisk the egg yolks with the sugar then stir in the orange rinds, the juice and the oil. Mix and add the flour, the milk and the poppy seeds. Beat until combined. In a separate bowl, beat the egg whites with an hand mixer. Gently combine the egg whites with the mix and at the end add the baking powder. Place the batter in a plumcake pan and bake at 200 °C for about 45 minutes.
Place the orange juice in a small saucepan, combine the sugar and the cornstarch and cook over very low heat until the syrup is ready. Let the syrup cool then pour over the cake.




Questa ricetta è anche su The Breakfast Review



You Might Also Like

18 commenti

  1. Brava Marta, con un solo dolce hai boicottato i boicotattatori, superato la "capa" e fatto un post bellissimo con foto che lasciano senza fiato. Mi attira un sacco quello sciroppino. Buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Annarita, così però mi fai arrossire ;).
      Lo sciroppo da solo vale tutta la torta!! Buona giornata anche a te.

      Elimina
  2. Dovrei bandire i dolci anch'io, dopo le feste non sono mai mancati e sono già iniziate le frittelle.
    Un dolce a colazione però ci vuole. Ottimo questo con poche uova e senza burro.
    Per tazzine intendi tazzine da caffè?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si tazzine da caffè!Grazie Dana, correggo subito!

      Elimina
  3. Quei puntini neri mi fanno impazzire! Lo proverò senz'altro! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ne ho messo solo un cucchiaino perché avevo il terrore che poi i giudici/boicottatori di dolci me la bocciassero, se la provi fammi sapere, specie se provi a metterne di più, io sono curiosa!!

      Elimina
  4. uhh, come conosco questo trucchetto furbetto!!
    Stamani torta allo yogurt per colazione anche da noi!
    :-)

    RispondiElimina
  5. Bella bella, soprattutto perché in genere i semi di papavero si abbinano al limone o al lime, l'accostamento con l'arancia è uno scoop. E il vostro cake ha un bellissimo colore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi non usiamo moltissimo i semi di papavero, ma mi piaceva provare questo abbinamento e si è rivelato vincente. Grazie mille!!

      Elimina
  6. Wonderful, i can even smell if from here...

    RispondiElimina
  7. che delizia di plumcake :) io poi amo l'odore degli agrumi nei dolci!

    RispondiElimina
  8. Mi avete letto nel pensiero!!!Sono tre giorni che penso che mi ci vorrebbe una torta all'arancia...e domani l'avrò! Ah, bello il nuovo titolo!

    RispondiElimina
  9. Trovo questo dolce perfettamente equilibrato, complimenti! E poi essendo anche così leggero siete andate incontro anche alle "richieste" di famiglia :)
    PS: le foto sono bellissime!

    RispondiElimina
  10. con l'influenza che ho appena passato è proprio quello che ci vuole, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  11. gnammy...che aspetto fantastico che ha questo cake :D
    la giornata parte sicuramente alla grande (anche io tento di limitare i dolci e a colazione ne ho assolutamente bisogno)
    baci!!!!!!!!

    RispondiElimina
  12. Very gourmand your cake! I love it!

    RispondiElimina
  13. Bello! ma la vitamina c viene distrutta col calore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era solo un titolo carino per il post, nessuno voleva consigliare il consumo di questo dolce per rifornirsi di vitamina C!!

      Elimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe