Crostoni con marzolino e carciofi

giovedì, aprile 16, 2015


La vita sta andando veloce di questi tempi, piccoli e grossi cambiamenti nella vita reale hanno diminuito il tempo in cucina. Quel tempo che dedichiamo a questo spazio, che non è poco, anche se non sembra abbastanza. Ecco perché nei momenti in cui la semplicità ha la meglio, se riesce a stupirci, abbiamo voglia di condividerla con lo stesso entusiasmo con cui condividiamo anche le imprese culinarie più impegnative. L’esempio perfetto sono questi crostoni con marzolino e carciofi, che sono semplici ma conquistano. Perfetti per la stagione in corso, da evitare fuori stagione. Il segreto di questo piatto sta tutto negli ingredienti, che ahimè se non sono buoni non aggiungono niente.

Adatti per l’aperitivo dell’ultimo minuto con gli amici, o per risolvere una cena in modo frugale ma sostanzioso. I carciofi sono cotti al vapore, potete saltarli anche in padella se preferite, io preferisco la cottura a vapore tra tutte perché è quella che, a mio parere, maggiormente conserva il sapore della verdura in questione. Il pane è di quello buono, uno dei pochi esperimenti riusciti (per il momento!) di Chiara e della sua pasta madre.



Crostone con carciofi e pecorino
Ingredienti per 4 persone:

4 carciofi
160 g pecorino marzolino
pane
olio evo
sale
pepe

Pulite i carciofi eliminando le foglie esterne più dure e se necessario il pelo all’interno. Tagliateli a fettine sottili e cuoceteli in una vaporiera. Una volta pronti i carciofi, dopo circa 20-25 minuti, affettate il pane e arrostitelo leggermente. Ponete su ogni fetta di pane una fetta fine di pecorino che con il calore si fonderà leggermente. Disponete poi i carciofi, salate se necessario. Unite del pepe macinato al momento e terminate con un filo d’olio.
Nota: il marzolino è un pecorino e pasta morbida, che oltre a fondersi con facilità, conferisce sapore al piatto senza coprire il gusto dei carciofi.


You Might Also Like

6 commenti

  1. La semplicità è sempre la cosa migliore! Le foto sono stupende, ultimamente sto usando un obiettivo diverso e non riesco a regolare bene la luminosità... vabbè non riesco a regolare un tubodiniente!!!! Ho il frigo pieno di carciofi e mi sa che oggi ci pranzo con questi crostini!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche secondo me la semplicità da sempre grandi soddisfazioni. Per le foto, che dire, grazie. Le ho scattate con il 50 mm, che nonostante sia in mio possesso da un bel po' non sono ancora riuscita ad entrarci in perfetta sintonia. Alcune volte riesco ad ottenere belle foto, altre volte per niente.
      Un bacio

      Elimina
  2. Carciofi e pecorino morbido, che bontà. Ed è per piatti semplici che io nutro sempre tanto amore e rispetto, perché sono quelli che ci accompagnano più spesso, soprattutto nei momenti impegnati ed impegnativi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo, io credo che se cucinati con passione e amore anche dei semplici crostoni non hanno niente da invidiare a piatti impegnativi. D'altronde non sempre la vita quotidiana ti permette di fare la pasta ripiena fatta in casa o le lasagne a mano!

      Elimina
  3. Nei periodi di lontananza dalla cucina o di tempi stretti i crostoni sono una mano santa.. io ultimamente mi sono innamorata di quelli con il caciucco di ceci alla senese, ma anche questi con marzolino e carciofi sono proprio nelle mie corde!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me li ricordo quei crostoni che dici, li ho visti sul tuo blog e mi avevano colpito perché non ne avevo mai sentito parlare, ne mi era capitato di mangiarli.

      Elimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe