15 minuti in cucina: finta frittata con farina di ceci e spinacini

giovedì, aprile 23, 2015


Frittata, forse.
Sembra una frittata con erbette, ma non è così, è una finta frittata. In questo piatto non ci sono le uova, vi ho sorpreso? Alcuni di voi forse la conosceranno già, per altri sarà una novità.
Questa "frittata" si ispira ad una ricetta di Marco Bianchi, che può essere vista anche come una versione meno unta e quindi più sana della cecina. Noi l’abbiamo scoperta diverso tempo fa e il successo in famiglia è stato tale da essere stata introdotta nei menù della mamma (caso più unico che raro).
Si prepara in 15 minuti, anche meno, ed è rivisitabile a seconda della stagione in corso. In questo caso è preparata con gli spinacini, ma niente vi vieta di provarla con le zucchine quando saranno di stagione, oppure con i piselli che già ci sono, o ancora con le erbe spontanee se avete la possibilità di fare passeggiate nei campi.
Oltre ad essere veloce e sempre di stagione è un modo per usare una splendida farina che non sempre sappiamo come sfruttare. Per arricchirla ulteriormente abbiamo aggiunto un mix di semi oleosi, che in caso non li abbiate o non vi piacciano possono essere omessi. 


Frittata con farina di ceci e spinacini
Ingredienti per 2 persone (per una padella da 24 cm):

100g di spinacini freschi
70 g di farina di ceci
1 cucchiaio di un mix di semi (semi di zucca e di girasole)
1 cipollotto piccolo
acqua
Sale
pepe
olio extravergine d’oliva

Pulite accuratamente gli spinacini. In una padella fate sofrrggere il cipollotto tritato con un poco d’olio, dopodiché aggiungete gli spinacini e fateli appassire.Nel frattempo in una ciotola versate la farina di ceci, il mix di semi e un pizzico di sale. Aggiungete dell’acqua e mescolate in modo da ottenere un composto omogeneo e abbastanza liquido. Quando gli spinacini saranno leggermente appassiti, versate il composto nella padella e cuocete a fuoco medio. Roteate la padella in modo da spargere ilo composto si acqua e farina. Quando un lato sarà rappreso e ben cotto, giratela con l'aiuto di un piatto o di un coperchio, come una normale frittata. Cuocete la frittata anche dall’altro lato. Spolverate con del pepe appena macinato e servite.


Se siete curiosi di scoprire le ricette che non approdano su queste pagine, ciò che accade dietro le quinte e molto altro seguiteci qui!

Se non volete perdere gli aggiornamenti del blog iscrivetevi qui

You Might Also Like

8 commenti

  1. Da provare anche con gli spinaci, io l'ho fatta spesso con i carciofi e cotta in forno, come la torta di ceci che fanno qui a Livorno. Appena passa questo periodo ansiosissimo la provo. Baci.
    Enrica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi cotta in forno facciamo solo la torta di ceci semplice, però la voglio provare questa con i carciofi. Se è per domenica, sono certa che tutta questa ansia sia superflua ;).
      Un grosso abbraccio, baci

      Elimina
  2. Non ho mai comprato la farina di ceci perchè non so cosa farci: questa è una grande idea e mi ispira moltissimo! Quasi quasi mi lancio e provo pure io!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lanciati e provala ;)! Oltre a questa finta frittata, noi facciamo spesso la cecina, o torta di ceci, che è tipica toscana,. Inoltre la farina di ceci è molto buona da usare nella pastella per friggere le verdure.

      Elimina
  3. Ho giusto 1 etto fi farna di ceci che ancora mi avanza, ho fatto di tutto con 2 kg che avevo prima che scadano (sbaglio nell'acquisto comperato due volte :(( ), la frittata ancora non l'ho fatta. Grazie e buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Edvige vedrai che questa ricetta ti piacerà. Siamo contente di averti dato un'idea per usare un'acquisto abbondante!! Buona serata

      Elimina
  4. Mmmm questa finta mi piace molto, da rifare, grazie!!!!

    RispondiElimina
  5. Ho fame! :P
    ..e la devo provare con gli spinaci:)

    RispondiElimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe