Speculoos

mercoledì, dicembre 16, 2015


Mettetevi comodi, perché stavolta mi dilungherò più del solito. Questo perché sono reduce da un fine settimana di biscotti, presentazioni e chiacchiere. Domenica Marta ed io, in occasione di "Sapori d'inverno", abbiamo organizzato con il negozio Equomondo di Cerreto Guidi una piccola degustazione di prodotti equo e solidali accompagnati dalle nostre torte e biscotti, anch’essi preparati con i prodotti del negozio. Tante persone sono passate a trovarci e molte incuriosite sono entrate per capire cosa ci facessero due ragazze in vetrina. Ringraziamo tutti quanti se a fine serata siamo tornate a casa con il sorriso sulle labbra e con la voglia di iniziare nuovamente tutto da principio, nonostante la stanchezza. Dobbiamo ringraziare tutti quelli che sono passati, i nostri fan più accaniti, le amiche della mamma e anche tutti quelli che non sono riusciti a passare ma che comunque hanno pensato a noi. Avevamo preparato quintali di biscotti di due tipi differenti: i biscotti allo zenzero ricoperti di cioccolato fondente e gli speculoos. Per quest’ultimi dovrei aprire un capitolo a parte; sono dei biscotti alla cannella tipici del Belgio, tradizionalmente preparati per San Nicola. Adesso è possibile reperirli tutto l’anno; la mia amica Alessia me ne ha portata una scatola giusto un mesetto fa e anche ad agosto nel mio giro in bici erano diventati la giusta ricompensa dopo una giornata di chilometri e salite. Per la loro preparazione ci siamo affidate alla ricetta del pasticciere francese Christophe Felder, sostituendo solamente lo zucchero vergeoise brune difficile da reperire in Italia con lo zucchero di canna muscovado. Il risultato si è avvicinato molto all’originale: biscotti di un bel colore caramello, croccanti e dal gusto intenso.


Speculoos
Ricetta C. Felder

Ingredienti per circa 40 biscotti:

200 g di farina 00
5 g di cannella in polvere
5 g di lievito per dolci
un pizzico di sale sciolto in un cucchiaino d’acqua
100 g di burro
80 g di zucchero di canna muscovado
50 g di zucchero semolato
1
uovo
1 cucchiaio di latte


In una ciotola impastate il burro con lo zucchero di canna e lo zucchero semolato fino ad ottenere un composto sabbioso. Separate l’albume dal tuorlo ed unite quest’ultimo all’impasto assieme al latte ed il sale. Setacciate la farina con le spezie ed il lievito, in seguito unitela al composto. Amalgamate  bene tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto omogeneo. Mettete l’impasto così ottenuto a riposare in frigo per un’ora ricoperta da della pellicola trasparente. Trascorso tempo accendete il forno a 170-180 °C. Stendete l’impasto con l’aiuto di un mattarello a circa ½ cm di spessore e ritagliate i biscotti con una formina per biscotti. Infornate per 10-15 minuti. 






Se sei in cerca di idee per il Natale dai visita questa pagina 
Se siete curiosi di scoprire le ricette che non approdano su queste pagine, ciò che accade dietro le quinte e molto altro seguiteci qui!

Se non volete perdere gli aggiornamenti del blog iscrivetevi qui

You Might Also Like

10 commenti

  1. Mi è spiaciuto tantissimo non poter venire a trovarvi, prima o poi capiterà, dai!!! E mentre tu scrivevi il post con questi biscottini dal profumo di cannella io preparavo 7 scatole di biscotti da regalare alle amiche di mia madre e alla commessa del negozio. Quali biscotti ho preparato? I vostri naturalmente, quelli postati tempo fa col Vin Santo e l'uvetta ma al posto dell'uvetta ho messo i fichi secchi, poi un tipo alla cannella simili a questi e naturalmente quelli al cioccolato, A presto Chiara!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sarà sicuramente un'altra occasione!!!Anch'io devo iniziare a pensare a qualche regalo, per il momento è tutto solamente nella mia testa...
      mi piace molto l'idea di sostituire i fichi secchi all'uvetta, la prossima volta provo la tua variante!!un bacio

      Elimina
  2. Ma che brave! Deve essere stato bello... Bello come queste foto...e la forma a scoiattolo è troppo simpatica :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!!La forma a scoiattolo non è proprio tradizionale, ma ci piace un sacco e la usiamo spesso per i biscotti da regalare!

      Elimina
  3. mmm... tutti 'sti biscotti! Menomale che quest'anno ho smesso di far buoni propositi che riguardino lo stare a stecchetto... Li avevo provati tanto tempo fa e mi avete fatto tornar la voglia!

    Avete mica voglia di raccontarmi il vostro primo post? C'è un giochino per festeggiare il compleanno del CircoloVizioso, sarebbe bello conoscervi meglio! http://ilcircolovizioso08.blogspot.it/2015/11/il-primo-post-non-si-scorda-mai-il.html

    Grazie e a presto, corro a metter le mani in pasta! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma i buoni propositi sotto natale non si fanno!!Sono una cosa da inizio anno, dopo i bagordi delle feste. Passo subito a vedere di cosa si tratta!un abbraccio, Chiara

      Elimina
  4. ma che bellini sono?!?!?! troppo carini! e buoni di sicuro con quel profumo di spezie che fa tanto Natale..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!Devo dire che la formina aiuta non poco!!Volevamo addirittura azzardare i lebkuchen ancora più speziati di questi, poi però abbiamo desistito per paura non piacessero a tutti e abbiamo optato per la sola cannella. Questi sono piaciuti un sacco!!

      Elimina
  5. Io amo e adoro gli speculoos... ne ho ancora qualche pacchetto della dose che ho trafugato questa estate dal Belgio. Quasi quasi domattina ... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come fai ad avere ancora la scorta dall'estate???Mi devi spiegare il segreto (un camper pieno di speculoos per caso?!). Le mie riserve sono finite quasi subito, per fortuna ogni tanto me li porta un'amica che abita in Belgio. Questi sono molto simili all'originale, mi sa che li rifarò spesso.un abbraccio, Chiara

      Elimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe