15 minuti in cucina: cous cous di cavolfiore violetto

venerdì, dicembre 11, 2015


Tutta colpa del cavolo.
In questi giorni di feste e pre-feste io sono costretta ad una dieta ferrea per colpa di una gastrite. Quando l’ho detto a Chiara, lamentandomi del non poter mangiare niente, lei ha scherzato dicendo “ti avrà fatto male il cavolo, non ci sei abituata”.
Sul fatto di non essere abituata a mangiare cavolfiore non posso certo darle torto, mentre sul fatto che sia stato quello la causa scatenante del mio malessere ho un po’ di dubbi. L’unico modo in cui finora ero riuscita a mangiare il cavolfiore era stato in questa ricetta qui, o almeno lo era fin a quando non ho scoperto il cous cous di cavolfiore. Con questo termine si indica le cimette di cavolfiore tritate nel mixer grossolanamente tanto da sembrare un vero e proprio cous cous. Il cavolfiore così frullato si presta ad essere condito in tanti modi differenti, proprio come il cous cous di semola tradizionale. Avendo a disposizione un bel cavolfiore violetto in questo modo siamo riuscite anche a mantenere il suo bel colore vivo.  
Come avrete intuito questo è un piatto adatto a chi non è troppo amante dell’ortaggio in questione e a chi pur amandone il sapore non sopporta l’odore che sprigiona in cottura. La ricetta è talmente banale che si realizza in meno di 15 minuti e l’unica cosa che vi serve è un mixer. Può essere servito sia come primo piatto che come antipasto, in quest’ultimo caso le dosi devono essere dimezzate se si considera lo stesso numero di porzioni della ricetta.


Cous cous di cavolfiore viola
Tempo di preparazione: 15 min

Ingredienti per due persone (servito come primo piatto):

250g di cimette di cavolfiore violetto
1 piccolo porro (la parte bianca)
15g di uvetta
35g di mandorle tritate
3 cucchiai di succo d’arancia
2 acciughe sotto’olio
olio extravergine d’oliva
sale e pepe

Pulite le cimette e tritatele con l’aiuto di un frullatore fino ad ottenere una granella. Mettete il cavolfiore frullato in una ciotola. Aggiungete il porro tagliato a rondelle sottili, l’uvetta e le mandorle tritate. Tritate con un coltello le due acciughe. In una piccola ciotola, mescolate le acciughe tritate con il succo d’arancia, l’olio, il sale e il pepe. Distribuite questo condimento sul cous cous di cavolfiore e mescolate bene. Lasciate riposare fino al momento di servire.     



Se siete curiosi di scoprire le ricette che non approdano su queste pagine, ciò che accade dietro le quinte e molto altro seguiteci qui!

Se non volete perdere gli aggiornamenti del blog iscrivetevi qui

You Might Also Like

2 commenti

  1. Io invece lo amo in tutti i modi possibili. Però 'sta cosa del cous cous m'intriga parecchio... Quasi quasi comincio a pensare alla cena di Natale... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me è stata una scoperta, temevo non mi piacesse. Secondo me è molto adatto per una cena , fa la sua figura!

      Elimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe