Food experience a Londra

mercoledì, marzo 22, 2017

collage foto Londra

Food experience a Londra, questo è il nome con cui abbiamo ribattezzato il weekend londinese che la sorella grande ed io abbiamo fatto ad inizio marzo. “Il fine settimana in cui ci siamo sfondate di cibo” ci pareva una descrizione veritiera, ma bruttina, così ci siamo buttate sull'inglese.
Post insolito questo, senza ricette, solo parole. L’idea è quella di condividere qualche spunto per chi è in procinto di partire. Lo so, esistono molti travel blog, milioni di pagine con consigli sulla capitale britannica.
Però, potevamo esimerci dal raccontare la nostra esperienza? Non siete curiosi di sapere cosa abbiamo assaggiato e visto nei tre giorni a Londra?
La risposta è no, ed eccoci qua.
Venti giorni fa siamo volate nella capitale della Gran Bretagna, con la scusa di fare una visita al fratello piccolo che vi si è trasferito lo scorso novembre per “fare un’esperienza”.
Abbiamo prenotato i voli con una compagnia low cost ad inizio anno, viaggiando così a basso prezzo. Per il collegamento aeroporto di Stanstead-centro città abbiamo scelto di usare il treno, un po’ più caro dell’autobus, ma decisamente più comodo. Ne passa uno ogni 10 minuti ed in un’ora siete in centro. Per muoversi in città abbiamo usato le gambe e gli autobus. Meno immediati da capire rispetto alla metropolitana, ma più economici e in ugual misura funzionali. Volendo potete scaricare sul vostro smartphone l’app Citymapper, che come google maps vi suggerisce il percorso inserendo il punto di partenza e di arrivo, i mezzi da usare e il costo del viaggio.


Collage foto Stoke Newington

Il cibo, filo conduttore del nostro weekend ma non solo. Londra pullula di ristorati e co, ad ogni passo che farete troverete qualcosa di diverso, ad ogni ora vedrete persone che mangiano. Ho visto mangiare sushi e zuppe alle quattro del pomeriggio, e da questa cosa non mi sono ancora ripresa. Il motto è quindi food, food ed ancora food.
Qui alcuni spunti su dove o cosa mangiare:

- se siete i tipi che amano mangiare la pizza, pure quando vanno all’estero, vi consiglio “l’antica pizzeria da Michele”. Storica pizzeria napoletana che recentemente ha aperto i battenti pure in Inghilterra. Io di solito evito di mangiare pizza all’estero, però il fratello lavora lì e ci ha offerto la cena al nostro arrivo. La miglior pizza mai mangiata. Non essendo mai stata a Napoli, per adesso è migliore di quelle che ho assaggiato in Italia. Si trova a Stoke Newington, in Church Street, è un quartiere del borgo londinese di Hackney, sempre in zona due ma non troppo turistica. Serve prenotare.

- per gli amanti della cucina etnica consiglio “Ottolenghi”. Questa è stata una tappa obbligata, per me che non c’ero mai stata ma che amo i suoi libri e le sue ricette. La riconferma di un amore per la sorella, che già lo aveva provato 5 anni fa. Ci sono ben cinque ristoranti-bistrot dove poter andare, potete così scegliere in base alla zona in cui vi trovate. Noi siamo state a Spitalfields, in Artillery Lane. E’ necessario prenotare se non volete aspettare per pranzare, se come noi non vi siete curati di questo aspetto c’è la possibilità del take-way. Sul sito potete trovare il menù e i prezzi.

- per i cultori del cioccolato tappa irrinunciabile è Paul A Young. Noi ci siamo trovate in imbarazzo nello scegliere quali praline assaggiare, le avremmo volute tutte. Praline perfette con abbinamenti sia classici che arditi. Il nostro preferito, tra quelli assaggiati, è stato quello con un ripieno crema al limone e lavanda. Trovate un suo negozio sia a Soho che a Islington. Tornare da Londra senza una sua scatolina viola, seppur piccola, è un peccato.

- se siete nel tunnel dello street food non potete perdervi le scotch eggs in un mercatino. Che tu sia al Columbia Flower market, piuttosto che al mercatino di Greenwich, le troverete. Uova ricoperte di carne, impanate e poi fritte. Vengono servite fredde, aperte a metà e condite con sale e pepe. Personalmente forse le avrei preferite calde o tiepide, ma sono buone anche così.

Collage Ottolenghi, columbia flower market, soho

                                                                                

You Might Also Like

1 commenti

  1. Aspettavo questo post!!!
    Mi segno tutto, scarico pure la app per i trasporti e son pronta per partire!!
    ;-)
    thanks a lot, my darling!

    RispondiElimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe