Il pranzo di Natale: idee per il menù

mercoledì, novembre 28, 2018


Stilare un menù rappresenta sempre una sfida. Non si tratta di una semplice lista, ma di una sequenza di portate le cui storie e sapori si intrecciano in un’armonia che ci porta dall’antipasto fino al dolce. Queste ricette non devono essere complesse ad ogni costo, ma ognuna a suo modo, anche nella sua semplicità, deve affascinare il commensale e dialogare con i sapori che vengono prima e dopo. Non ripetiamo gli stessi ingredienti ma cerchiamo aromi da far abbracciare tra loro in maniera bilanciata e convincente.

Capite quindi perché ho parlato di sfida; una volta però stilato il menù gran parte del lavoro è fatta. Con la giusta traccia tra le mani ci si può muovere alla ricerca degli ingredienti e all’organizzazione vera e propria delle preparazioni.

Mentre lo scorso anno vi abbiamo accompagnate durante tutto il mese di novembre alla scoperta di alcuni piatti pensati per il pranzo di Natale, quest’anno ci siamo sedute ad un tavolo e, con carta e penna alla mano, abbiamo spulciato tra le nostre ricette per stilare un menù delle feste.   
Dopo un’attenta consultazione abbiamo scelto un menù di terra da presentare per pranzo, lasciando il pesce alla cena della vigilia come molte tradizioni richiedono.



Il menù di Natale:


Come antipasto:
- Terrina di fegatini e fichi

Come primo:
- Tagliatelle con ragù di nocciole

Per secondo:
- Filetto di maiale ripieno e patate duchessa alla zucca

Il dolce:
- Orange meringue pie

Abbiamo selezionato un antipasto che strizza l’occhio alla nostra tradizione toscana, un primo piatto che accompagna ad un secondo importante ma che può essere preparato anche in anticipo (cosa da non sottovalutare) ed un dolce che sa di festa. La nostra proposta di secondo prevede già un contorno, ma potete aggiungere anche un’insalata mista, magari arricchita con frutta secca e melograno. Non abbiamo tralasciato nemmeno la questione “pane”; grazie alle sfide dell’MTC abbiamo da poco composto un cestino del pane che vi riproponiamo anche in questa sede come possibile spunto. Perfetto per accompagnare sia l’antipasto proposto che il secondo. Se preferite servire un aperitivo mentre aspettate gli ospiti optate per dei piccoli finger food che non appesantiscano troppo e non sazino prima del dovuto e valutate la possibilità di eliminare l’antipasto. Alcune idee dal blog:


You Might Also Like

0 commenti

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe