Mi metto in tasca una piccola mela

giovedì, febbraio 23, 2012


Quando ho scoperto il contest musical-culinario indetto da “Questo soffritto viola”, ho esclamato: “devo partecipare!” (si, se ve lo state chiedendo fortunatamente ero da sola, nessuno mi ha preso per pazza). Ho passato in rassegna tutte le canzoni legate in qualche modo al cibo, ho chiesto aiuto i miei familiari in una sorta di Sarabanda casalinga, chi mi dava l’idea giusta guadagnava punti, ma niente, il gioco non ha dato i risultati sperati.
Poi come tutte le cose migliori, la canzone è venuta da sé.
Nel momento in cui mi è saltata in mente l’ho trovata perfetta, non solo perché mi permetteva di sperimentare un piatto che mi girava per la testa da tempo, ma anche perché c’era dentro qualcosa di me.
Più di una volta mi è stata cantata questa canzone un po’ per canzonarmi, un po’ per farmi innamorare.


Questo risotto è una rivisitazione di una ricetta trovata su un vecchio numero della “La Cucina Italiana”.


Ingredienti per 6 persone
350g di riso carnaroli
3 mele staimer
1 scalogno
½ bicchiere di vino bianco
Noce moscata
Pepe nero
Brodo vegetale
Parmigiano
Burro

Nel brodo vegetale che userete per la cottura del riso aggiungete oltre agli odori classici anche le bucce di una delle tre mele che andrete ad adoperare e del pepe nero in grani. Tritate lo scalogno, mettetelo in una casseruola con un po’ d’olio e lasciate rosolare dolcemente. Unite le mele tagliate a dadini, lasciate appassire per un paio di minuti e aggiungete il riso. Fate tostare il riso e in seguito bagnate con il vino bianco. Aggiungete un pizzico di noce moscata  e proseguite la cottura, aggiungendo il brodo preparato, per una ventina di minuti. A cottura ultimata mantecate con il burro e il parmigiano e completate il piatto con un’abbondante macinata di pepe nero. Risulta ancora più buona se al posto del parmigiano utilizzate del provolone piccante.

Con questa ricetta partecipo al contest "Songs of food" di "Questo soffritto viola" 



You Might Also Like

16 commenti

  1. Buonissimo!!
    Secondo me vinci, sei stata troppo tenera *__* <-- commossa

    Ale

    RispondiElimina
  2. Grazie mille! Bella canzone! Questo soffritto viola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tuo contest mi è piaciuto tantissimo non potevo non partecipare!

      Elimina
  3. Che dolce!Bella canzone,e molto invitante il risotto...

    RispondiElimina
  4. Questo è uno di quei post che ti restano nel cuore... complimenti e in bocca al lupo per il contest!

    RispondiElimina
  5. la canzone non la conoscevo, il risotto è buonissimo!

    RispondiElimina
  6. Sei sul podio del food contest! Complimenti! http://questosoffrittoviola.it/?p=1165

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, siamo davvero contente di questo premio!
      Chiara e Marta

      Elimina
  7. avete vinto?????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo arrivate ad un passo dalla vittoria, siamo arrivate seconde!!e ne siamo molto contente!!

      Elimina
  8. Complimenti alla due sorelle... Qui inziamo a farci conoscere eh... ;)
    Brave, Brave, Brave!!!

    RispondiElimina
  9. Non e' che per caso noi il suonatore che ti canzonava...e ti faceva innamorare lo consciamo???
    Complimenti per il vostro secondo posto!!
    Ilaria Angelo e Mattia

    RispondiElimina
  10. e non sono io.......quindi?
    chi è??
    MARCO DA PONTORME
    (storico)

    RispondiElimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe