Bocconcini di agnello con carciofi, piselli e fave

martedì, aprile 15, 2014


Ci dicono che siamo diventate delle vip, ma in realtà di vip in famiglia ce n’è uno solo: il fratello minore. Introvabile e sempre di corsa, è quasi un miracolo riuscire ad intercettarlo. Viaggia sempre con la tastiera in spalla e si destreggia tra prove e progetti musicali vari. Ha un'agenda fitta di impegni da qui al 2016, tanto che per assicurarmi di trovarlo a cena a casa, lo devo chiamare con una settimana di anticipo. Questo fine settimana ho provato a mettere in pratica una tattica diversa: l'invito a pranzo. Ho tentato di prenderlo per la gola, promettendo di preparare un piatto ricco, dai sapori primaverili. Di solito, la tattica funziona. Di solito, tranne questa volta. Il "vip" di casa nostra mi ha dato buca all'ultimo minuto e non mi è rimasto che fargli recapitare ciò che inevitabilmente era avanzato. La ricetta che avevo preparato per l’occasione (sfumata) era in tema con il periodo pasquale, piuttosto tradizionale e adatta ai giorni di festa: bocconcini di agnello con carciofi, piselli e fave. Solitamente a casa nostra l’agnello viene accompagnato ai soli carciofi o ai piselli, mentre questa ricetta tratta da “Le ricette d’oro delle migliori osterie e trattorie del mangiarozzo” di Carlo Cambi prevede l’utilizzo di entrambi con l’aggiunta delle fave. Andrebbero usati i piselli freschi, ma non ne avevo trovati degni di nota e così ho utilizzato quelli surgelati.    


Bocconcini di agnello con carciofi, piselli e fave
Ingredienti per 4 persone:

600g di spalla di agnello a bocconcini
5 carciofi piccoli
200g di fave sgusciate
160g di piselli
uno spicchio d’aglio
vino bianco secco
un rametto di rosmarino
qualche foglia di menta
olio extravergine d’oliva
sale e pepe

Pulite i carciofi, tagliateli in ottavi e fateli cuocere in una padella con poco olio. Sbollentate separatamente le fave e i piselli. Scolateli e togliete la pellicina esterna delle fave. In una padella capiente fate rosolare lo spicchio d’aglio con dell’olio. Aggiungete i bocconcini d’agnello e fateli rosolare, dopodiché sfumate con del vino bianco, aggiungete il rametto di rosmarino, salate e portate a cottura. Quando la carne è quasi cotta, aggiungete le verdure e portate a cottura. Alla fine aggiungete qualche foglia di menta fresca e servite.

You Might Also Like

1 commenti

  1. oh come mai io invece con la scusa d' esser "diventata famosa" la gente l' ho sempre a tavola? che sia per un pranzo o per una cena, cambia poco...
    però i fratelli monori son così, io il mio sto ancora aspettando che mi RIchiami. da ieri mattina. fate voi..............
    la variante con piselli e fave mi piace, sebbene da noi l' agnello si mangi solo con i carciofi son sapori che sia da soli che insieme mi fanno benedire la primavera ogni volta che torna!!! bacione!

    RispondiElimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe