Calamarata con ragù bianco di gallinella di mare

mercoledì, aprile 02, 2014


A casa nostra il pesce non è mai andato di moda. Solo al ristorante o solo quando si è in vacanza, questa era la regola. Le scorpacciate di molluschi, fritture e pesci a polpa bianca fatte nel mese di luglio, dovevano bastare per il resto dell'anno. L'odore, che inevitabilmente rimane dopo averlo cucinato, crea da sempre discussioni tra gli uomini di casa e il resto della famiglia. Anche dopo l'apertura del blog le regole non sono mai cambiate e difficilmente sareste potuti approdare tra queste pagine cercando una ricetta a base di pesce. Abbiamo provato più di una volta ad infrangere le regole, ma siamo sempre state riprese per gli orecchi. Così, da quando ho a disposizione una cucina, ho iniziato a cucinare anche il pesce, incurante (o quasi) degli odori. La sorella minore di tanto in tanto, viene in pellegrinaggio per sperimentare sapori nuovi. L’ultima scoperta è stata la gallinella di mare utilizzata per preparare un ragù bianco. La cosa magari vi farà sorridere perché una grande scoperta non è, ma per chi come noi è completamente a digiuno sull’argomento, questo primo piatto potrà essere un buon inizio. Semplice e veloce, l'unica accortezza sta nell'eliminare tutte le spine dai filetti di gallinella. L'operazione andrebbe fatta con delle pinzette apposite, ma non avendole a disposizione, abbiamo preferito scottare leggermente il pesce per rendere più semplice la loro eliminazione.  



Calamarata con ragù bianco di gallinella di mare

Ingredienti per 4 persone

260g di filetti gallinella di mare

240g di calamarata
1 carota
½ cipolla
80g di spinacini freschi
scorza grattugiata si un lime
olio extravergine d'oliva
sale
una costa di sedano piccola

Tritate gli odori con la mezzaluna e fate un soffritto con poco olio. A parte scottate il pesce ed cercate di eliminare tutte le lische presenti. Tagliate i filetti a piccoli pezzettini e aggiungeteli nella padella contenente il soffritto. Portate a cottura il pesce, sfumando con del vino bianco e verso la fine aggiungete anche gli spinacini. Cuocete la pasta in acqua salata, scolatela lasciando da parte un po’ di acqua di cottura. Saltate la pasta con il condimento ed il liquido di cottura. Terminate aggiungendo la scorza grattugiata del lime.


You Might Also Like

11 commenti

  1. Io il pesce lo cucino, ma ammetto che nella maggior parte delle volte si tratta di secondi piatti.. invece il ragù mi manca (se non di seppia), e bianco poi, e di gallinella, un pesce che adoro.
    Mi sa che te lo copierò, sì sì!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche a me piace tantissimo la gallinella, anche se come avrai capito dal post è una scoperta relativamente recente!

      Elimina
  2. mai provata questa versione del ragù di gallinella in bianco...molto interessante!
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è davvero buono, d'estate lo faccio anche con i pomodorini ciliegini ed è ottimo!

      Elimina
  3. I prima a base di pesce che non mi stancherei mai di mangiare... Sono esattamente così.
    Buona idea, mi piace senza pomodoro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà che io ho un debole per i primi i generale, ma anch'io la penso proprio come te. I primi di pesce non stancano mai!D'estate quando ci sono i ciliegini buoni, ci metto anche quelli tagliati a metà e appena appassiti.

      Elimina
  4. A casa nostra per fortuna il pesce arriva in tavola almeno un paio di volte a settimana. Hai fatto benissimo a sperimentare questo piatto, tra l'altro ha un aspeto molto invitante, con tutto il sapore che la gallinella sa dare.

    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adesso anch'io sto recuperando un po', ma prima quando vivevo con i miei mangiavamo il pesce solo a pranzo quando il babbo non c'era e solo determinati tipi di pesce. Adesso che ho una cucina tutta mia ho iniziato a sperimentare un po' di più!

      Elimina
  5. che bello conoscere il blog di due sorelle, noi siamo mamma e figlia e anche una di noi si chiama Marta...:-) il pesce è uno degli alimenti salati più buoni che ci siano, che bello poter finalmente sperimentare in libertà ;-) la pasta sembra davvero deliziosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero?!Che bello un blog gestito da mamma e figlia, mi piace molto l'idea. Vengo subito a dare un'occhiata!un bacio

      Elimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe