Le spinacine di Donna Praticità

mercoledì, giugno 15, 2016


Direttamente dalla cucina di mia mamma: le spinacine.
Mia mamma in casa ha molti soprannomi che le abbiamo affibbiato noi figli nel corso degli anni. Quello che va per la maggiore adesso è “donna praticità”. Se qualcuno avesse dei dubbi riguardo a questo, posso raccontargli di quando portavo i capelli corti (veramente corti) perché erano semplici e veloci da asciugare.
Oltre alla praticità le va però riconosciuta anche una notevole inventiva. Qui potrei raccontarvi gli improbabili vestiti di carnevale che lei stessa ci ha confezionato. L’ingegno l’ha sempre avuto anche in cucina, specie negli escamotage per farmi mangiare le “cose che non mi piacevano”. Non doveva essere facile avere a che fare con una bambina di 5 anni che preferiva andare a letto senza cena piuttosto che mangiare quello che i genitori le proponevano. Da lei è nata la svizzerina di Gullit, il latte portato dalle caprette Bianchina e Nerina. Da lei è nata anche questa spinacina, stavolta però non per la sottoscritta.
Se con la figlia certi trucchi non servono più, perché mangia tutto o quasi, adesso le sue attenzioni sono rivolte nei confronti del marito. Il menù settimanale e le nostre abitudini sono stati stravolti da quando babbo è andato in pensione. Nonostante l’età, o forse proprio a causa di essa, la lista delle cose che non piacciono a mio padre sono numerose e tra queste primeggia la carne bianca, seconda solo al pesce. Mia madre per mantenere una dieta varia si ritrova così a utilizzare di nuovo qualche piccolo trucco, come quello di questa ricetta. Va ammesso che le spinacine non sono chissà quale invenzione, si trovano anche in commercio, queste però sono fatte in casa e se hanno passato il vaglio di “donna praticità” sono anche  veloci. Sono una buona idea per chi ha la necessità di “nascondere” la verdura o la “carne bianca”.   


Spinacine al forno
Ingredienti per 4 persone:

450 g di fesa di tacchino
200 g di spinaci freschi
2 uova
pangrattato
noce moscata
sale e pepe

Pulite gli spinaci, cuoceteli in acqua bollente. Una volta cotti scolateli e strizzateli bene. Tritate la polpa di tacchino, unite un uovo e gli spinaci. Aggiustate di sale, unite la noce moscata e amalgamate.
Se l’impasto risultasse troppo morbido aggiungete del pan grattato.
Formate le spinacine, passatele nel pan grattato poi nell’uovo e di nuovo nel pan grattato.
Rivestite una teglia con la carta forno, disponetevi le spinacine e infornate a 180° fin quando non saranno dorate. Servite calde.


Se siete curiosi di scoprire le ricette che non approdano su queste pagine, ciò che accade dietro le quinte e molto altro seguiteci 
QUI!

Se non volete perdere gli aggiornamenti del blog iscrivetevi 
QUI!

You Might Also Like

0 commenti

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe