Un antipasto di quasi estate

mercoledì, giugno 01, 2016


Qualche giorno fa ho condiviso una cosa che sapevo con un’amica lontana, su facebook. Lei non sapeva una cosa, io sì, quindi gliel’ho spiegata. Niente di che, non aspettatevi che le abbia spiegato uno sviluppo in serie di Taylor, una cosa piccola, che mi ha fatto stare bene. Cosa ci ho guadagnato nel farlo? Niente, solo quella sensazione di benessere. Attenzione, non fraintendetemi, non ho goduto “perché io lo sapevo e lei no” mi ha fatto piacere esserle utile. Dare una risposta alla sua domanda.
Questa premessa per rispondere in modo definitivo a chi mi chiede il perché di un blog di cucina:
-    -Perché mi diverte cucinare e fotografare
-    -Perché mi piace condividere le cose
-    -Perché mi ha permesso (e mi permette) di conoscere molte persone, alcune diverse altre simili a me che altrimenti non avrei conosciuto e che contribuiscono ad ampliare i miei orizzonti.
Spesso quando mi si chiede del blog arriva la frase “Ah, bello, ma tu alla fine cosa ci guadagni?”. Alla mia risposta “Eh, in pratica niente” l’interesse scema. Credo di apparire agli occhi del mio interlocutore come una pazza, una marziana, una folle che di questi tempi non ha niente di meglio da fare che spendere il proprio tempo e quello che sa in qualcosa che non le da un guadagno.
Bene interlocutore, io lo faccio per quel che ho scritto all’inizio del racconto, perché dare una risposta ad alcune domande e ricevere un “grazie” non è cosa da poco. Non solo, ho scoperto da subito che c’è uno scambio di conoscenze, non è una via a senso unico questo spazio, io ho imparato molto da altri, che come me dispensano i loro consigli senza guadagnarci niente. Essendo questo il mio fine ultimo, il giorno che non mi divertirò più, non dovrò per forza andare avanti. Per adesso visto che mi piace, continuerò ad inondarti di ricette.

Quella di oggi è un ricetta presa da un vecchio Sale & Pepe e riadattata. Si tratta di una semplice sfoglia che raccoglie le patate aromatizzate con una salsa al basilico e menta, arricchita dal gusto deciso della feta. Patate e basilico sono un binomio super collaudato (le ricette del pesto alla genovese le prevedono pure nella pasta). Il sapore dolce della patata e il carattere del basilico si bilanciano, mentre la feta serve a dare uno sprint in più. 



Sfogliata di patate

Ingredienti

400g di patate
70g di feta
40g di basilico
20g di mandorle
qualche foglia di menta
sale e pepe
olio extravergine d’oliva

Preparate la pasta sfoglia seguendo questa ricetta.
Pulite le patate, pelatele e tagliatele a fettine molto sottili. Mettetele in una bacinella con dell’acqua mentre nel frattempo preparate il pesto. Lavate le foglie di basilico e di menta e frullatele con l’aiuto del minipimer insieme alle mandorle, aggiungendo dell’olio e il sale. Con una parte di questo pesto veloce condite le patate. Stendete la sfoglia cercando di darle una forma rettangolare. Sulla superficie stendete un po’ di pesto, sui bordi. Disponete le fettine di patata, lasciando sempre i bordi liberi. Salate la superficie della patate stando attenti a non abbondare, visto che poi verrà aggiunta anche la feta. Al di sopra di queste aggiungete il pesto avanzato. Ripiegate i bordi sulle patate. Infornate in forno preriscaldato a 180 °C per 15-20 minuti circa. Poco prima di togliere le sfogliata dal forno sbriciolate la feta, dopo averla sciacquata accuratamente, su tutta la superficie e ripassate in forno per qualche minuto.

Nota: la feta è un formaggio greco molto sapido, sciacquarla dal suo liquido aiuta a portare via un po' di salinità senza comprometterne il  gusto.


Se siete curiosi di scoprire le ricette che non approdano su queste pagine, ciò che accade dietro le quinte e molto altro seguiteci 
QUI!

Se non volete perdere gli aggiornamenti del blog iscrivetevi 
QUI!

You Might Also Like

3 commenti

  1. Non hai messo il link per preparare la sfoglia ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perdonaci, montare i post la sera tardi gioca brutti scherzi!!!Rimediamo subito e grazie per avercelo segnalato!!

      Elimina
  2. Ma come è bello questo post! Io sono proprio tanto felice di quello che fate, e chi vi legge ci guadagna di sicuro tanto! Spero continuerete a divertirvi,o dovrò smettere di cucinare!

    RispondiElimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe