5 libri più uno

giovedì, luglio 28, 2016

Quando pensavo a questo post avevo in mente una cosa diversa. Mi ero proposta di consigliarvi 5 libri più uno da leggere questa estate, ma scorrendo la lista dei libri letti nell’ultimo anno non avevo però nessuna nuova uscita da consigliarvi. Sono in pieno “periodo lettura di classici”. Faccio quindi un passo indietro rispetto ai consigli, vi racconto cosa mi porterò in vacanza. Il mio obiettivo è lo scambio, magari li avete già letti e non vi hanno convinto, oppure come spero, vi va di raccontami cosa porterete con voi in vacanza.  

Anna. Ammaniti: ho un’insana passione per Ammaniti  e questo nonostante sia uscito a fine 2015 ancora non l’ho letto. Chiara l’ha definito il “più assurdo tra tutti gli altri”.

7-07-07. Manzini: è un amore recente quello con Rocco Schiavone, e questo libro è l’ultimo uscito della serie dell’ispettore. Voglio leggerlo questa estate perché sotto l’ombrellone un libro giallo non può mancare.

Lezioni americane. Calvino: è Calvino punto e basta, come vi ho detto sono in piena fase “libri classici” e questa lettura manca nella mia biblioteca.

Etno blogging per tribù digitali. Riccardo Esposito: mi ha convinto Valentina, in questo suo post. Non ho l’ambizione di far diventare questo spazio il mio lavoro, al momento ho altro. Credo però che se usi uno strumento devi conoscerlo e saperlo usare. Come cerco di studiare le ricette e la cucina, avendo scelto di parlarne attraverso un blog, devo crearmi competenze anche in altri ambiti.

Piccole donne. Louisa May Alcott: me ne vergogno, ma non l’ho mai letto. Nonostante gli sforzi di mia madre, la tessera della biblioteca fatta ancor prima di saper leggere e i libri che avevo in casa, da piccola non ero una grande lettrice. Come per quanto riguarda il cibo sto cercando di mettermi in pari. (Se ce la faccio vorrei leggerlo in inglese)

Il più uno:
Cose non noiose per essere super felici. Non è un vero e proprio libro, sono più che altro pagine da sfogliare. Se ho ben capito è più una pillola del buon umore. E’ estate pur sempre estate e voglio rilassarmi.

Se ancora non avete stilato la vostra lista, vi consiglio di dare un’occhiata alla libreria2.0 di Petunia Ollister, ci sono tanti di quei libri che qualcosa lo troverete di sicuro. Se questo non vi bastasse, Rossella ha stilato una lista piuttostointeressante.

Adesso passiamo alla ricetta, che questo è un blog di cucina. D’estate il crostone per eccellenza in casa Calugi è quello con il pomodoro, che sia “strusciato” o a pezzi piccoli è la cosa che più richiama l’estate. Quello di oggi è un poco più elaborato, ma non troppo, lontano però dalle tradizioni toscane. L’abbinamento seppur dai vaghi richiami esotici è piuttosto classico: avocado e crostacei, il tutto profumato al lime.



Crostoni avocado e gamberi

Ingredienti per otto pezzi:

150g di code di gambero private degli scarti
8 fette di pane

Per la salsa:
1 avocado maturo
3 cucchiai di yogurt greco
1 lime

Per la marinata:
1 lime (succo e scorza)
1 peperoncino piccolo
2 cucchiai di olio
1 cucchiaio di rum
Sale e pepe

Preparate la marinata unendo assieme l’olio, il peperoncino fatto a piccoli pezzi, il rum, il succo del lime, la scorza sale e pepe. In seguito pulite i gamberi, privandoli degli scarti. Bagnate i crostacei con la marina e riponete in frigo per mezzora.
Scolate i gamberi dalla marinata, cuoceteli su una piastra molto calda. Basteranno pochi minuti.
Private l’avocado della buccia e del nocciolo interno, unite quindi la polpa allo yogurt e il succo di lime. Lavorate gli ingredienti con una forchetta e poi aggiustate di sale.
Componete il crostone distribuendo la salsa di avocado sulle fette di pane leggermente tostate, completate con i gamberi e una spolverata di pepe.

Nota: ho preparato questi crostoni per cena, e due pezzi a testa sono bastati a saziarci, se volete prepararli con aperitivo o come antipasto vi consiglio di fare tartine più piccole.



Se siete curiosi di scoprire le ricette che non approdano su queste pagine, ciò che accade dietro le quinte e molto altro seguiteci 
QUI!

Se non volete perdere gli aggiornamenti del blog iscrivetevi 
QUI!

You Might Also Like

2 commenti

  1. Crostoni da super gola, penso che li preparerò :-)
    Libri. Lezioni americane avrei sempre voluto leggerlo, chissà.
    Piccole donne imprescindibile, uno dei miei primi libri, quanto l'ho amato!
    Etno blogging pare interessante: mi fai sapere com'è?
    Manzini mai letto niente e Ammaniti in giovane età, ma non mi ispirano, anche se so che per Manzini c'è una sbornia collettiva.
    Ma i classici che avresti consigliato? Curiosa sono... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di Manzini mi piace il personaggio dell'ispettore Schiavone, ho letto pure un altro libro che non fa parte di questa serie, ma non mi ha convinta.
      Etno bloggong ti faccio sapere com'è, magari è fuffa.
      Solo perché sei te, faccio outing e ti dico gli ultimi libri che ho letto, ricorda "da piccola non ho letto molto":
      Il buio oltre la siepe (mentre lo leggevo non sai quanto mi rammaricavo di non averlo letto da piccola)
      Il giovane Holden (appena letto, su questo devo meditare ancora un po')
      Poi non proprio classici:
      A ciascuno il suo ed Il contesto di Sciascia
      Il nome della Rosa

      Sul comodino:
      Le affinità elettive

      Iniziato e abbandonato Moby Dick

      Insomma come vedi tutti libri appena usciti :D

      Elimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe