Bermondsey

venerdì, novembre 02, 2012



Settembre e ottobre sono volati, tra visite inaspettate dall’Italia, tesi da scrivere e giornate fredde e uggiose. Ho trascorso molti fine settimana davanti al computer a scrivere in un inglese maccheronico il mio lavoro degli ultimi 3 anni e nei ritagli di tempo ho girellato nel mio quartiere e mi sono concessa qualche english breakfast per sopravvivere all’arrivo dei primi freddi. Ho scoperto Bermondsey street, piena di negozietti carini e ristoranti, il Bermondsey market del sabato mattina e l’atmosfera allegra che si respira camminando lungo gli archi sotto i binari della ferrovia in Maltby street. Sotto le volte sono stati recuperati degli spazi che ora ospitano panettieri, produttori di formaggi, bancarelle e spazi dove potersi sedere a bere e mangiare qualcosa. Dopo la mia visita ho scoperto che fino a qualche mese fa c’erano molti più negozietti come la "Kernel brewery", un fruttivendolo e un negozio di salumi e formaggi italiani e spagnoli che però si sono spostati in uno spazio simile a poche miglia di distanza. Nelle vicinanze anche un forno il "Little bread pedlar” dove trovare croissants buonissimi, che sembrano essere tra i migliori di tutta Londra. Questi due mercatini sono diventati l’alternativa al famoso Borough market che per i londinesi è diventato, soprattutto il sabato, troppo affollato e caotico. Dopo tanto girovagare, immersi in profumi, colori e tante cose buone da mangiare si entra dentro un pub, bello come il "Garrison public house", ci si riscaldata con un buon tè e si gusta una sostanziosa colazione all’inglese.   


You Might Also Like

9 commenti

  1. Dicono che si mangi male ma io dico anche che bisogna cercare e provare e non chiedere quello che mangi a casa tua.
    Se vengo a Londra mi dai indirizzi....
    Ciaoooo evvaiii per quello che conta ti sono vicina e ti invidio un pò..perchè sei li e perchè sei giovaneeeeeeeeeeeee ciaooooo
    have a nice week

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente non c'e' la cultura del cibo che abbiamo in italia, ma Londra offre tantissime possibilita' e se si ha la voglia di sperimentare un po' si scopre tanti posti interessanti. Io per esempio mi sono innamorata delle loro torte, (dalla victoria sponge alla carrot cake) e della grande varieta' di ristoranti etnici che puoi trovare!

      Elimina
  2. Ciao :) Che bello questo post e che belle foto, ti ringrazio per aver condiviso tutto questo con noi :) Mi piacerebbe venire a Londra, non ci sono ancora stata... Un bacio e a presto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me e' un piacere mostrare quello che scopro e condividerlo!Beh se non sei mai stata a Londra devi assolutamente rimediare.

      Elimina
  3. vengo a Londra spesso ma questa zona non la conosco :( me la segno, e aspetto tuoi nuovi advices ;)

    RispondiElimina
  4. mai stata ancora a Londra, belle foto, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh prima o poi devi visitarla!!E' molto diversa da altre città, tipo parigi, ha un fascino tutto particolare!

      Elimina
  5. Alla fine tutto questo ti mancherà quando tornerai a casa ! A volte Londra non sembra proprio una metropoli, ha più della cittadina. Belle foto. Ciao a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sai Annarita che hai ragione?Io ogni tanto mi lamento, ho nostalgia di casa, ma sono sicura che Londra e sopratutto le persone che ho conosciuto in questi 6 mesi mi mancheranno.Londra è grande ma è vero, ogni quartiere può essere paragonato ad una cittadina, ognuno con il suo mercato, i suoi negozi e pub e ognuno con uno stile particolare che lo contraddistingue dagli altri.

      Elimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe