Pollo fritto al latticello

giovedì, maggio 07, 2015


Marta goes Martha.
Gli spaghetti sono nostri e non si toccano ok, ma se si vuole fare un buon pollo fritto bisogna prendere l’aereo ed oltrepassare l’oceano. Non me ne vogliano le mamma e le nonne in ascolto, ma per me il pollo fritto è degli americani. Se di americani si parla tra quelli in cucina svetta lei, piaccia oppure no: Martha Stewart. Per questo piatto siamo infatti partite da una sua ricetta a cui abbiamo apportato delle piccole modifiche.
Il pollo fritto al latticello è uno dei piatti tipici del sud degli Stati Uniti. L’uso del latticello in questa preparazione è fondamentale: l’aver tenuto i pezzetti di carne a marinare in quest’ultimo per un’intera notte, ha fatto si che una volta cotto il pollo non diventasse stopposo e che rimanesse morbido. Il mix di spezie aggiunto nella marinatura ha dato una spinta in più al sapore delicato della carne.

Noi abbiamo scelto di fare dei bocconcini di carne, anche se l’osso andrebbe sempre lasciato, perché da più sapore, ma volevamo essere certe di avere una bella frittura croccante fuori e cotta dentro. Non essendo massime esperte in fatto di frittura abbiamo preferito fare dei piccoli bocconcini e il risultato è stato eccezionale.



Nota: il latticello (o buttermilk) è un sottoprodotto della produzione del burro ottenuto per centrifugazione, potete trovarlo nei negozi biologici, oppure se non conoscete un posto vicino a voi che lo vende potete provare la versione fai da te. QUI trovate tutte le indicazioni per farlo.

Bocconcini di pollo fritti al latticello

Ingredienti per 4 persone:

900g di pollo (tra petto e sovracosce)
500ml di latticello
1 cucchiaio di senape in polvere
1 cucchiaino di peperoncino in polvere
1 cucchiaino di paprika
sale e pepe

2 cucchiai di farina di mais
5 cucchiai di farina
olio di semi per friggere

La sera prima della cottura, mescolate assieme il latticello, la senape, il peperoncino in polvere, la paprika e un cucchiaino di pepe macinato. Unite il sale e pepe e mescolate il tutto.
Disossate il pollo, tagliatelo in piccoli bocconcini e disponetelo in una pirofila capace di contenerlo. Versate la marinata sulla carne prestando attenzione di ricoprirla tutta. Coprite bene con la pellicola e lasciatelo in frigo per l’intera notte.
Il giorno seguente, togliete il pollo dalla marinata e lasciatelo sgocciolare su una gratella per almeno un’ora.
Mescolate le due farine e disponete il mix su un piatto fondo. Passate i bocconcini nel mix di farine in modo da ricoprirne completamente la superficie. Eliminate l’eccesso scuotendoli bene.
In una padella di ferro fate scaldare l’olio, quando sarà arrivato a temperatura, immergete pochi pezzi di carne per volta. Una volta dorati estraeteli ed adagiateli su un piatto con della carta assorbente. Ripetete l’operazione fino a che non avrete fritto tutti i bocconcini. Servite ben caldo.



You Might Also Like

15 commenti

  1. Adoro le vacanze, perché oltre a consentirmi di viaggiare, oltre a regalarmi giornate intere con Comandante Amigo - che quando mai 23 giorni insieme ininterrottamente altrimenti? -, oltre ad ampliare le mie vedute, mi regalano anche tempo per passare dai blog che più mi piacciono. E voi, che mi spiegate anche come si fa il latticcello, siete il top, o per lo meno per me che faccio tutto a casa. Grazie per la dritta, perché questo pollo sicuramente lo farò. Un bacio, Sere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se poi le vacanze sono in posti meravigliosi come quelli che ci hai fatto scoprire in questi giorni è ancor meglio. Goditi questa bella vacanza!!!un grande bacio

      Elimina
  2. Ragazze questo è puro godimento! Uno sgarro alle regole che infrango volentieri. Mio padre mi portò a fare un viaggio negli Stati Uniti per i miei 18 anni... ed il pollo fritto mi ricorda molto quel viaggio! Segno la ricetta, anche del latticello, e metto in programmazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni tanto una ricetta un po' meno salutista ci vuole!!!
      Il latticello si trova nei negozi di prodotti naturali tipo NaturaSi, ma io ti consiglio di provare una volta a farlo anche da sola, perché oltre al latticello otterrai anche un burro buonissimo!!un bacio

      Elimina
    2. Ci proverò.... se riesco preferisco le cose home made.

      Elimina
  3. mamma mia che roba.... mi ci andrebbe ora in questo momento!!! Anche io la metto in programma ;-)

    RispondiElimina
  4. Che buonoooo! La ricetta di Martha è super, l'ho trovata sul suo manuale e non l'ho più lasciata.
    Io l'ho fatta con le cosce, però in effetti disossarle prima permette di avere una cottura più veloce ed essere più sicuri sul grado appunto di cottura.
    Sempre bravissime...e mi invogliate a rubarne un pezzettino dallo schermo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non friggendo mai, abbiamo pensato che fare dei bocconcini fosse molto più semplice e veloce, la prossima volta magari proveremo anche le cosce!!!Non sai da quanto la ricetta era nella to do list delle cose da provare!!un bacio

      Elimina
  5. Sono d'accordo: il pollo fritto è americano! Non credo che mi avventurerò mai nei meandri oscuri della frittura ma ode a voi che lo avete fatto! Brave!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Jeggy non dirlo!!!Anche noi non friggiamo praticamente mai, ma per questo pollo fritto abbiamo fatto uno strappo alla regola!!!e ne è valsa la pena :)))))
      un bacio

      Elimina
  6. Da tantissimo tempo punto il pollo fritto al latticello, e non l'ho mai fatto (non ne ho mai avuto il coraggio, non tanto per la difficoltà in sé, quanto per la mia avversione al fritto, dopo essermi ustionata un paio di dita questa estate sul lavoro).. ma vedendolo qui, mi friggerei anche un paio di falangi per averlo :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La stessa cosa è successa a noi, non sai da quanto volevamo provare questo pollo, però l'idea di dover friggere ci aveva sempre frenato. Alla fine abbiamo lasciato da parte la ritrosia per il fritto...e ne siamo state mooolto contente!!!un bacione

      Elimina
  7. E' da una vita che voglio provare la versione di Martha del pollo fritto, il latticello lo trovo facilmente quindi mi posso anche risparmiare la versione home made e guadagnare tempo. Non ho più scuse, a maggior ragione dopo aver visto il vostro splendido risultato.
    Un abbraccione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Almeno una volta va provato, la carne rimane tenera e le spezie la insaporiscono ben bene. Sai da noi si dice che fritta è buona anche una ciabatta, ma questo pollo è buono a prescindere dall'essere fritto, la marinata gli conferisce davvero una marcia in più!! Un abbraccio

      Elimina

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Il contenuto (immagini e testi) di questo blog NON può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

Popular Posts

Lettori fissi

Subscribe